Top Stories

Grid List

Il Consiglio dei Ministri su proposta del Ministro degli Interni, Angelino Alfano, ha approvato un decreto legge che, al fine di consentire lo svolgimento di tutte le consultazioni elettorali in un’unica data (election day), interviene sistematicamente per flessibilizzare l’arco temporale entro il quale può realizzarsi la condizione per lo svolgimento in forma abbinata di tutte le elezioni stabilendo, con riguardo alle elezioni regionali, che la loro celebrazione può avvenire nella prima domenica successiva a 60 giorni dalla scadenza di mandato. La prima domenica utile risulta essere il 31 maggio 2015, pertanto la norma interviene stabilendo che l’elezione può essere celebrata anche nella prima domenica successiva alla scadenza del predetto termine dei 60 giorni.Infatti, nella primavera prossima si svolgeranno sia le elezioni per il rinnovo dei presidenti e dei consigli di 7 regioni a statuto ordinario (Veneto, Liguria, Toscana, Marche, Umbria, Campania e Puglia), sia il turno annuale di elezioni amministrative che interesserà, nelle 15 regioni a statuto ordinario, 515 comuni. Le elezioni amministrative si devono tenere, per legge, in una domenica compresa tra il 15 aprile e il 15 giugno mentre le elezioni regionali, secondo quanto stabilito dalla Legge di Stabilità 2015, devono avere luogo “non oltre i sessanta giorni successivi al termine del quinquennio” . La norma di flessibilizzazione interviene considerato il fatto che le elezioni degli organi elettivi regionali si sono svolte domenica 28 marzo 2010 (con scadenza del mandato 27 marzo 2015), e che entro il 27 maggio 2015 non risulta possibile individuare una data idonea per la coincidenza del primo o secondo turno con Festività religiose cristiane o ebraiche (Pasqua, Pentecoste), con festività civili (Anniversario della Liberazione, Festa del Lavoro) o con altre ricorrenze rilevanti ai fini dell’affluenza al voto (Adunata annuale degli Alpini).Il Consiglio dei Ministri invita quindi le Regioni a voler indire i rinnovi dei Consigli regionali nella stessa data individuata per le elezioni amministrative.

 

L'ex presidente della Provincia di Salerno, e attuale parlamentare di Fratelli d'Italia, Edmondo Cirielli si è dichiarato disponibile ad una candidatura a sindaco di Salerno, in vista delle prossime comunali, purchè sia utile ad unire il centrodestra. Ad paventare questa ipotesi è stato lo stesso deputato salernitano che sulla sua pagina Fb ha scritto: "Candidarmi a sindaco di Salerno? Se mi viene chiesto e serve all’unità del centrodestra, sono disponibile". E da tempo che il centrodestra salernitano prova a trovare l'unità , non senza qualche difficoltà. Intanto Forza Italia si è dichiara disponibile al dialogo come ribadito dal vicecoordinatore provinciale Enzo Fasano. Non mancano perà le frizioni interne. Proprio ieri il coordinatore di Salerno città Antonio Roscia ha accusato il coordinatore regionale di Fratelli d'Italia, Antonio Iannone, di essere un "bimbominkia" della politica. L'ira di Roscia è scaturita dalle dichiarazioni di Iannone che avrebbe definito Forza Italia "inaffidabile": Sembra dunque ancora in salita la strada verso l'unità del centro destra salernitano. Resta alla finestra, intanto, il Nuovo Centro Destra che potrebbe indicare quale suo candidato sindaco, da proporre al tavolto della coalizione, l'attuale consigliere di opposizione al comune, Roberto Celano. 

Regionali Campania -  'Elezioni 2015. Pronto a nuovo mandato con l'unità della coalizione. Campania''. Lo scrive su Twitter Stefano Caldoro, presidente della Regione Campania, in merito alle elezioni regionali in programma la prossima primavera. (fonte ANSA)

   

Camerota - La commissione comunale commercio tornerà a riunirsi Mercoledi 3 Dicembre alle ore 15:00. L'organismo, voluto dall'Amministrazione Comunale, per rafforzare la collaborazione ed il confronto con le categorie produttive, adesso si riunirà in seduta formale. Il consigliere delegato al Commercio, Ciro Troccoli, ha reso noto anche la lista ufficiale dei membri che sarà ratificata con decreto del sindaco. La commissione sarà cosi composta.

Rappresentanti del consiglio comunale:

Il sindaco Antonio Romano

Il consigliere delegato al Commercio, Ciro Troccoli

L'assessore Domenico Ciorciaro

Il consigliere Vincenzo Del Gaudio (rappresentante della minoranza)

Rappresentanti dei sindacati d'impresa maggiormente rappresentativi:

Raffaele Esposito (Confesercenti)

Pierpaolo Guzzo (Confcommercio)

Rappresentanti delle associazioni locali:

Maria Cosentino (Ass. Quattro Torri - settore oggettistica)

Maria Principe (Ass. Quattro Torri - settore prodotti locali)

Angela di Lorenzo (Ass. Quattro Torr i- settore servizi turismo e sport)

Vincenzo Tartaglia (Ass. Borgo Marinaro - settore vendita alimentari)

Lorenzo Citro (Ass. Borgo Marinaro - settore ristorazione)

Amedeo Cammarano (Ass. Borgo Marinaro - settore ristorazione)

Membri senza diritto di voto:

Antonia Bortone - Ufficio commercio

GiovanniAntonio Cammarano - Polizia Locale

Il consigliere delegato al Commercio, Ciro Troccoli ha dichiarato: "Ringrazio tutte le associazioni e i sindacati d'impresa per la collaborazione che hanno fornito fino ad oggi. Con la ratifica dei membri la commissione commercio entra nella fase operativa, anche se in questi primi mesi di attività abbiamo già lavorato su provvedimenti importanti come il regolamento dehors, la cui scheda tecnica sarà al vaglio della sovrintendenza nei prossimi giorni, la calendarizzazione del mercato, che sarà riapprovata nelle prossime settimane anche per il 2015, e l'avvio delle procedure per il nuovo Piano Commercio. In occasione della prossima seduta della commissione ci saranno anche delle comunicazioni riguardo iniziative per il Natale 2014".

Mara Carfagna: «Straordinario consenso registrato anche a Salerno per il “No Tax day” sulla casa, lavoriamo tutti uniti per Forza Italia.Desidero innanzitutto ringraziare i dirigenti di Forza Italia, il vicecoordinatore vicario sen.Enzo Fasano, i giovani e le donne che oggi hanno organizzato a Salerno il “No tax Day” per dire basta ad una politica fiscale che ha portato, prima con Monti e poi con Letta e Renzi, le imposte sulla casa a 30 miliardi di euro come gettito per lo Stato rispetto agli 11 miliardi del Governo Berlusconi». Interviene così l'on.Mara Carfagna, Coordinatrice provinciale di Forza Italia, a margine della prima giornata dell'iniziativa “No Tax Day”. La straordinaria partecipazione registrata - continua -, con migliaia di volantini illustrativi della proposta di Forza Italia distribuiti e le oltre trecento firme raccolte nella sola mattina a Salerno e Battipaglia, confermano non solo quanto sia ancora forte la proposta politica di Forza Italia e del presidente Berlusconi, ma come la strada da noi intrapresa a Salerno con una classe dirigente che mette al servizio della buona politica il proprio appassionato e gratuito impegno, sia la scelta migliore per dare testimonianza della presenza di Forza Italia sui territori. Il rafforzamento ed il rinnovamento del partito anche in provincia di Salerno è sicuramente argomento da affrontare ma nei modi e nei tempi opportuni con rispetto anche delle vicende personali del presidente on.Silvio Berlusconi che ne determinano una limitata agibilità politica. Questo è necessario – conclude – per evitare che posizioni critiche anche comprensibili possano sembrare, per modalità e per tempi un assalto alla diligenza piuttosto che una proposta fatta nell'interesse del partito».

 

 

In una nota, il circolo del partito democratico di Camerota e il consigliere comunale Pierpaolo Guzzo temono una “volontà  politica” di sottrarre una parte dei locali ai servizi sanitari territoriali. Tutto a seguito del sopralluogo effettuato il 27 novembre 2014 da tre funzionari dell'Asl. Nella dettagliata nota si evince che, già da tempo, al distretto di Camerota sono stati soppressi alcuni servizi essenziali: servizio vaccinazioni, ambulatorio di pneumologia, riduzione dei servizi di medicina legale, servizio 118 limitato a 40 giorni estivi, soppressione dei prelievi ematici territoriali, guardia medica turistica insufficiente rispetto al numero di turisti presenti sul territorio. Questa scelta sembra rientri nella logica dei tagli che l'Asl  e la regione Campania sono in procinto di effettuare nel campo sanitario a danno dei cittadini, ed in quest'ultimo periodo, a fronte di un risparmio di poche centinaia di euro, il distretto di Marina di Camerota, lontano dai presidi ospedalieri più vicini, dovrebbe rinunciare ad  un ulteriore spazio che pregiudicherebbe la qualità di molti servizi esistenti e ne impedirebbe la realizzazione di altri importanti per un servizio sanitario territoriale efficiente.Per garantire i servizi essenziali ed evitare che dietro questa scelta si possa giungere alla paventata soppressione del distretto, chiedono  che l’amministrazione comunale di Camerota si faccia carico di ridurre il canone di locazione, così come richiesto dal direttore sanitario, al fine di garantire ai cittadini di Camerota e dei comuni limitrofi l’assistenza sanitaria, considerata la svantaggiata posizione geografica, la numerosa popolazione presente sia d’estate che durante il periodo invernale, nonché la sua forte valenza turistica.  - Comunicato Stampa PD Camerota. il segretario cittadino del PD Bonifacio Saturno e il consigliere comunale Pierpaolo Guzzo

 

Continuano a suscitare indignazione i contorni dell’efferato delitto avvenuto nella serata di domenica a Postiglione, nel salernitano, dove un uomo Cosimo Pagnani ha massacrato a coltellate la ex moglie con la quale aveva una figlia piccola. Il 32enne assassino sul suo profilo Facebook aveva pubblicato un post contro la donna: “Sei morta t…”. Uno degli aspetti più agghiaccianti di questa vicenda è che, una volta circolata la notizia del delirante messaggio sul social network, centinaia di persone vi stanno apponendo un “mi piace”.  I carabinieri stanno approfondendo anche questo aspetto ed è molto probabile che il messaggio sia stato inviato dall’assassino dopo il delitto, con il suo telefonino, nonostante avesse perso molto sangue per una ferita all’anca.L’ultimo insulto alla donna dopo una bestiale violenza. Nella tarda mattinata, il profilo Facebook di Pagnani sul quale continuavano ad arrivare i “like” è stato chiuso. Intanto i Carabinieri sono certi che il profilo Fb sia dell’uomo ma ancora non hanno la conferma che a scrivere quella frase sia stato lui. Sul social, il trentaduenne raccontava spesso del suo amore per la figlia, della sua voglia di ricominciare, voltando pagina e dimenticando la sofferenza, del suo desiderio di offrire alla piccola un futuro migliore.Domani l’interrogatorio di Cosimo Pagnani. Sarà interrogato nella giornata di martedì Cosimo Pagnani al momento trasferito nel carcere di Fuori, a Salerno. L’uomo, accusato di aver ucciso la moglie, comparirà davanti al Gip per vedere se dirà qualcosa su quanto accaduto. (salerno-notizie)

In queste ore i Carabinieri della Compagnia di Sapri stanno sottoponendo a fermo di indiziato di delitto E.S.P., 48 anni, gravemente indiziato dell’omicidio della moglie, Pierangela Gareffa, di 39 anni.Attivati a seguito del ritrovamento del cadavere, i militari hanno in poche ore raccolto probanti indizi nei confronti del marito che, nel tardo pomeriggio di ieri, a seguito di un litigio per futili motivi,  E.S.P., dopo aver impugnato un coltello da cucina, avrebbe sferrato un fendente al torace della donna che, dopo alcune ore, intorno alla mezzanotte, è deceduta nella sua camera da letto. Solo in quel momento il marito ha chiamato i soccorsi, ma per la donna non c’era più nulla da fare.Sono in corso indagini sotto la direzione del Procuratore Capo della Procura di Lagonegro, Dott. Vittorio Russo.

(ANSA) -  Una donna nata in Venezuela ma sempre vissuta a Vibonati, in provincia di Salerno, é stata trovata morta, in contrada Fortino. La donna sarebbe deceduta per un'emorragia interna; sul corpo vi è una ferita che non si sa se sia stata provocata da una ferita da arma da taglio o da semplice incidente domestico. È stato il marito a bussare alla porta di un vicino sostenendo che la moglie stesse male; l'uomo da ieri sera è nella caserma dei carabinieri.

 

“Sei morta t…”:  è la scritta che compare sulla pagina Facebook di Cosimo Pagnani, 32 anni, piantonato in ospedale con l’accusa di aver ucciso a coltellate la ex moglie durante una lite a Postiglione in provincia di Salerno.I Carabinieri sono cauti sull’ipotesi che sia stato l’uomo a pubblicare l’annuncio prima di compiere il delitto.Gli stessi investigatori, infatti, sono certi che il profilo sul quale è apparsa la scritta è quello di Cosimo Pagnani, ma stanno verificando se l’autore della scritta sia proprio l’assassino o un’altra persona.Al momento, ritengono molto probabile che la scritta sia stata pubblicata prima del delitto, che è avvenuto intorno alle 19 nell’abitazione della donna a Postiglione.Nella stessa abitazione i Carabinieri, al comando del capitano Alessandro Cisternino, hanno trovato il coltello usato per il delitto. I motivi dell’omicidio – sempre secondo gli elementi emersi finora – dovrebbero essere legati alla sfera puramente familiare.Si era barricato in casa, con una ferita a un ginocchio e il cadavere sul pavimento, Cosimo Pagnani, l’uomo che in serata a Postiglione (Salerno) ha ucciso a coltellate l’ex moglie Maria D’Antonio. Lo si apprende da fonti dei Carabinieri che sono intervenuti sul posto chiamati dal padre e dal fratello della vittima insospettiti dalle urla che arrivavano dalla casa della donna.L’uomo, originario di Scorzo, frazione di Sicignano degli Alburni (Salerno), ha colpito l’ex moglie più volte con un coltello per uso agricolo. I due avevano una figlia, che al momento del delitto, avvenuto nella casa della donna, non era nell’abitazione. La storia della coppia – secondo la ricostruzione fatta finora – era travagliata. Lui, a giugno, aveva sottratto la bambina alla madre e l’aveva portata con sé in Germania per una decina di giorni.Solo la denuncia della donna lo aveva fatto rientrare in Italia per riportare la bambina alla madre che ne aveva la custodia legale. Dalla pagina Fb dell’uomo si ricostruisce il profilo di un padre dedito a questa figlia, spinto dal desiderio di prospettare per la “sua principessa” il futuro più bello. Ma si intravede anche una storia di dolore e rabbia. Gli amici, su Facebook, lo incoraggiavano a non mollare, a guardare avanti, ad avere fiducia. L’11 agosto aveva scritto: “Arriverà il momento in cui ti sentirai felice, felice da morire, felice da vivere. E tutto il dolore, e le lacrime, e le tristezze, sembreranno lontane anni luce. Arriverà, la felicità, eccome se arriverà”. (salernonotizie)

 

Sono arrivate alla conclusione le indagini preliminari a carico di Gianni Paciello, il giovane di 22 anni di Sassano che lo scorso 28 settembre a bordo della sua auto, una Bmw di grossa cilindrata ha travolto ed ucciso quattro giovanissimi ragazzi mentre si trovavano davanti all’ingresso del bar “New Club 2000” nella frazione di Silla. L’auto condotta a folle velocità ha spazzato via la vita di suo fratello Luigi Paciello di 14 anni, dei fratelli Giovanni e Nicola Femminella di 17 e 22 anni e di Daniele Paciello di 15 anni. L’accusa a carico del 22enne resta quella di omicidio colposo plurimo aggravato. Ora nei prossimi venti giorni l’avvocato di Gianni Paciello potrà presentare della memorie difensive dopodichè ci sarà la fissazione dell’udienza preliminare per decidere sul rinvio a giudizio. Attualmente il 22enne si trova agli arresti domiciliari in una struttura ubicata in un comune del Vallo di Diano. Nelle scorse settimane erano state particolarmente forti le le proteste di molti cittadini di Sassano quando era stata paventata l’ipotesi che avrebbe potuto scontare i domiciliari nella sua abitazione (Voce di strada)

Il nucleo di polizia tributaria della guardia di finanza di salerno ha dato esecuzione ad un provvedimento di sequestro emesso dal tribunale di salerno – sezione misure di prevenzione – su richiesta della procura della repubblica presso il tribunale di salerno, a conclusione di complessi accertamenti patrimoniali svolti nei confronti di miranda natale, imprenditore di San Valentino Torio (sa) nel settore dei pallets. L’operazione si e’ svolta in campania, lazio e veneto.Il sequestro, oltre a ricomprendere i beni del proposto, si e’ esteso anche a quelli di altre 11 persone, tra cui familiari e soggetti solo formalmente estranei, ritenuti invece essere dei prestanome.Il provvedimento del tribunale delle misure di prevenzione fa seguito ad indagini che la procura della repubblica di salerno – direzione distrettuale antimafia aveva avviato nel 2011, in cui emersero ingenti disponibilità finanziarie, acquisite a seguito di delitti tributari, utilizzate per l’acquisizione di attività aziendali.L’attività investigativa porto’ alla denuncia di cinque soggetti e alla contestazione dei reati di riciclaggio, reimpiego di denaro di provenienza illecita e trasferimento fraudolento di valori, evidenziando la vicinanza ad ambienti della criminalita’ organizzata operante nel territorio dell’agro nocerino-sarnese.Partendo da tale inchiesta le investigazioni del nucleo di polizia tributaria di salerno sono proseguite, su delega della procura della repubblica del tribunale di salerno, anche sul versante dell’applicazione della normativa antimafia, consentendo di accertare la sproporzione tra la capacità reddituale ed il patrimonio accumulato dalle persone coinvolte.Il tribunale, condividendo le conclusioni della procura della repubblica e della guardia di finanza, ha ritenuto il patrimonio del proposto e dei suoi familiari e prestanome diretta promanazione dell’illecito accumulo di capitali, disponendo il sequestro di beni e disponibilita’ finanziarie per un valore complessivo di circa 5,2 milioni di euro. COMUNICATO UFFICIALE GUARDIA DI FINANZA DI SALERNO

 

Capofila di un network di radio del centro-sud Italia per  un più ampio progetto di valorizzazione e promozione del Mezzogiorno. In occasione dell’edizione 2015, Radio Castelluccio, prima radio libera della provincia di Salerno, trasmetterà dall’8 al 15 febbraio 2015 in diretta da Casa Sanremo Lancome, l’area hospitality del Festival della Canzone Italiana. Musica, interviste con i cantanti e incontro con i protagonisti del mondo dello spettacolo, vivendo da protagonista una delle più importanti kermesse canore nazionali, nel tentativo di trasmettere alla propria audience le emozioni e le atmosfere di una manifestazione che ha influenzato i gusti del pubblico, svolgendo una funzione spesso identitaria. Forte di una tradizione ormai consolidata e di un legame profondo con il territorio, costruito attraverso quarant’anni di storia, Radio Castelluccio, in realtà, intende raccontare le sfumature del festival, cogliendone gli aspetti sociali e culturali attraverso un gruppo di giovani studiosi delle discipline che indagano le arti dello spettacolo. Sanremo, quindi, inteso come indicatore sociologico dell’evoluzione dei costumi, con un forte impatto sulla definizione di un immaginario collettivo, ma anche laboratorio musicale espressione dei fermenti emergenti, soprattutto nei suoi tanti eventi collaterali che si svolgono in contemporanea all’esterno del Teatro Ariston. Insieme all’editore Lucio Rossomando, saranno a Sanremo anche Fabrizio De Vita, direttore artistico di Radio Castelluccio ed esperto della regia, Barbara Landi, giornalista, critica e speaker, Ertilia Giordano, conduttrice e speaker, Luigi Snichelotto, critico musicale e opinionista. “È una sfida entusiasmante – sottolinea Lucio Rossomando – Il team è molto motivato, dotato di grande preparazione e di una visione lungimirante. Radio Castelluccio ha una storia importante, ma è proiettata al futuro. Il nostro obiettivo è fare squadra, instaurando relazioni che travalicano i confini regionali. È un grande orgoglio per noi essere riusciti, attraverso il nostro gruppo RCS75community, a dar vita ad una grande sinergia con le altre emittenti, creando una vera e propria rete di trasmissione”.  Infatti Radio Castelluccio, che all’interno di un universo stereotipato si contraddistingue per la forte spinta identitaria, la grande passione, la ricerca continua e l’ideazione di nuovi format nel desiderio di offrire un orizzonte originale, sarà a Sanremo in veste di capofila di un network di radio locali del centro-sud Italia. La mission del circuito, a cui aderiscono oltre 20 emittenti distribuite in tutte le regioni meridionali con qualche eccezione anche al nord, è “fare rete”, mantenendo la totale autonomia, come presupposto per lo sviluppo culturale del Mezzogiorno. In linea con la filosofia ispiratrice di Casa Sanremo Lancome, l’emittente si propone inoltre di offrire uno spiraglio sul Sud, attraverso un’intensa attività di valorizzazione delle realtà discografiche meridionali e delle eccellenze campane, facendosi portavoce del territorio e del patrimonio enogastronomico a marchio registrato della provincia di Salerno, dalla castagna di Acerno alla mozzarella di bufala di Battipaglia, riscoprendo la Dieta Mediterranea in tutte le sue risorse, dal Fiaschello battipagliese alla Tonda di Giffoni. Promozione, inoltre, delle bellezze paesaggistiche ed architettoniche, come i templi di Paestum. Tanti i partner istituzionali che sostengono il progetto di Radio Castelluccio: Provincia di Salerno, Università degli Studi di Salerno, Comune di Battipaglia, Comune di Giffoni Valle Piana, Comune di Montecorvino Pugliano, Confagricoltura Salerno, Fondazione Teatro di Mercato San Severino, Comune di Acerno.

 

Claudio Baglioni ritorna a Potenza. A dieci anni dalla sua ultima esibizione in Basilicata, il cantautore romano porta al PalaBasento il suo nuovo show mercoledì 10 dicembre alle ore 21. Una rappresentazione che è spettacolo, concerto, recital, musical, happening e racconto. E così, dopo il “Mondovisione tour - piccole città” di Ligabue dello scorso aprile, il palasport di contrada Lavangone torna ad ospitare un altro grande evento, atteso tanti anni. Il CONVOI ReTOUR, che ha debuttato il 18 ottobre al Forest National di Bruxelles, segna l’inizio della seconda parte del progetto live di Baglioni che da febbraio a maggio, in uno strepitoso crescendo, ha già entusiasmato 200 mila persone in tutta Italia.Il cantautore romano classe 1951 con il suo super-gruppo di 13 polistrumentisti, ritorna a esibirsi dal vivo, con il pensiero guida di un tour che va incontro alla gente, dopo aver percorso già 6 mila chilometri, per 31 concerti e 90 ore di musica, in un eccezionale repertorio con tutti i più grandi successi e i brani di “ConVoi”, il suo ultimo album d’inediti.“La ricostruzione – spiega Baglioni - non è un fatto individuale, ma un processo collettivo. Tutti sono chiamati a fare la propria parte, a mettere in gioco idee, valori, volontà, in una parola: se stessi, perché il futuro è una città che si disegna e si costruisce insieme. Ognuno di noi operaio di questa opera”. “Tutta un'altra musica” si legge, a mo' di graffito, su una delle pareti in costruzione del “cantiere”: l'originale spazio scenico - un multiforme mondo in continua, sorprendente evoluzione - nel quale Baglioni ha voluto ambientare il ConVoiTour 2014, per sottolineare l'idea portante del suo show: l'arte della ricostruzione.Sarà uno spettacolo  di suoni, luci e scene, esaltante e coinvolgente, affidato alla bellezza di melodie immortali che non smettono di appassionare generazioni di fan, all'intensità dei testi, alla forza di nuovi, trascinanti arrangiamenti che rivelano un'anima decisamente rock, alla sensibilità verso ogni genere musicale e al sound ricco, solido e sapiente di una band che non si concede e non concede un solo attimo di tregua alla fabbrica delle emozioni.I biglietti per lo il concerto di Baglioni a Potenza, organizzato da Veragency, Cose di Teatro e Musica e Consorzio Archidea, sono in vendita sui circuiti Go2 e TicketOne al costo di: Platea € 80,50 - I Anello numerato centrale € 63,25 - I Anello numerato laterale € 51,75 - I Anello numerato laterale visibilità limitata € 46,00 - II Anello Posto Unico € 36,80. 

Camerota - Tutto pronto per la seconda edizione della Festa dell'Olio a Camerota Capoluogo sabato 29 e domenica 30 novembre. L'evento patrocinato dalla Pro Loco Camerota offrirà due giorni all'insegna della degustazione, convegni e del divertimento con musica ed animazione. Il 29 novembre ore 17 presso la Chiesa S.Maria delle Grazie, convegno "LA CRISI OLIVICOLA" interverranno il Dott. Raffaele Sacchi, la Dott.ssa Giovanna Verrone, la Dott.ssa Caterina La Bella e la Dott.ssa Liana Cammarano. Alle ore 20.00 in piazza Castello " Festa in Piazza " con stand gastronomici e spettacoli.

ll concorso "Comuni fioriti" è organizzato dall’ASPROFLOR in collaborazione con l’ATL Distretto Turistico dei Laghi e la consulenza dello Studio Urbafor. Questa iniziativa di marketing turistico - ambientale è adottata con successo ormai da decenni da molti paesi: sono oggi infatti circa 25.000 le città e i villaggi che partecipano in Europa a concorsi di fioritura, con importanti ricadute sulla qualità della vita e sull’immagine turistica (e conseguentemente sull’economia). Con risorse limitate i concorsi hanno promosso tra le amministrazioni comunali e i cittadini un sano spirito di concorrenza e di emulazione che ha trasformato intere regioni e paesi in veri e propri giardini fioriti, sorridenti e accoglienti. A livello europeo il concorso Entente Florale mette poi in competizione i comuni più fioriti di 11 paesi: a questa iniziativa ha aderito nel 2006 anche l'Italia con l'Asproflor, e nelle successive edizioni sono numerose le medaglie d'oro, argento e bronzo vinte dai Comuni italiani. L'edizione 2014 segna l'adesione del Comune di Camerota alla cerimonia "Comuni Fioriti Awards 2014" il Sindaco Antonio Romano e il Presidente della Pro-Loco Camerota Luigi Del Gaudio a Bologna per la kermesse " MISS Comuni Fioriti " e la premiazione " Comuni Fioriti 2014 ". Rappresentano la Regione Campania pere il 2014 i comuni di Minori (SA), Camerota (SA) e Casalvelino (SA). Nell’edizione 2014 sono previsti: targhe con 1,2,3,4 fiori a seconda del livello di fioritura ottenuto primi e secondi premi (3.000 e 1.000 Euro in piante e fiori) nelle 4 categorie di concorso targhe per iniziative interessanti di sensibilizzazione e coinvolgimento deicittadini premi speciali: Provincia fiorita, municipio fiorito, scuola fiorita, casa fiorita, albergo fiorito, monumento storico fiorito, orto fiorito, partecipazione dei cittadini, comunicazione, pollice verde.Due Comuni verranno scelti per partecipare al Concorso Europeo Entente Florale 2015 (nel 2013 i Comuni di Etroubles (AO) e Spello (PG) hanno vinto rispettivamente una medaglia d'oro e una d’argento). Nel 2014 i comuni candidati sono Neviglie (CN) e Usseaux (TO).

Salerno - Mancano solo 7 giorni per iscriversi alla maratona del cinema di Linea d’Ombra-Festival Culture Giovani dedicata quest’anno a Stanley Kubrick. Una serata per rivedere i film che hanno contraddistinto la carriera del noto regista statunitense, mito della cinematografia mondiale.La maratona prenderà inizio dalle 23.45 del 14 novembre per terminare alle 10:00 del 15 novembre. Location dell’evento cinematografico salernitano la sala del Teatro Cinema Augusteo di Salerno. Prevista a inizio serata una sorpresa per tutti i partecipanti. A fine proiezione verrà proclamato il vincitore della maratona con un premio in denaro. Il primo classificato oltre a dimostrare una buona dose di lucidità notturna, dovrà competere con gli altri partecipanti rispondendo a un breve questionario sui film visti. Un’occasione unica per tutti gli appassionati di cinema, ma anche per chi vuole avvicinarsi a uno dei registi più amati e osannati dal pubblico e critici cinematografici. Per partecipare alla maratona notturna basta compilare il modulo disponibile sul sito internet: www.festivalculturegiovani.it alla sezione - Kubrick light night. Ottanta le persone ammesse a partecipare che saranno selezionate in base all'ordine di pagamento della quota di partecipazione pari a € 5,00. È possibile iscriversi fino al 12 novembre 2014. Pellicole Proiettate:  Paura e desiderio (Fear and Desire), 1953 - Rapina a mano armata (The Killing), 1956 -Orizzonti di gloria (Paths of Glory), 1957 -Spartacus, 1960 - Lolita, 1962 - Il Dottor Stranamore (Dr. Strangelove or: How I Learned to Stop Worrying and Love the Bomb), 1964 - 2001: Odissea nello spazio (2001: A Space Odyssey), 1968 - Arancia meccanica (A Clockwork Orange), 1971 - Barry Lyndon, 1975 - Shining (The Shining), 1980 -Full Metal Jacket, 1987 - Eyes Wide Shut, 1999.

Policastro Bussentino - Il sei e il sette dicembre, ritorna l’appuntamento con la Notte Bianca. Dopo il successo dell’edizione estiva si replica con la versione invernale. Due serate di intrattenimento con temi diversi e unici nel loro genere.Il primo appuntamento è fissato per sabato sei dicembre, la partenza è dal Centro Storico, qui  attori professionisti indosseranno costumi d’epoca e proporranno uno spettacolo prettamente romano. In vari punti del Centro Storico, inoltre, sarà possibile assistere a spettacoli di vario genere, artisti di strada, statue viventi, trampolieri, chiromanti, giocolieri, canta storie ed un suggestivo spettacolo di fachirismo. La serata si concluderà in Piazza Duomo con l’esibizione dei Tammorrasìa. Immancabili gli stand alimentari, allestiti dai commercianti del posto, dove gli spettatori potranno gustare le specialità gastronomiche locali.Domenica sette dicembre lo spettacolo si sposta in via Nazionale e via Tirrenia, la serata sarà prettamente musicale, dislocati lungo la strada e all’interno della villa comunale, gruppi canori offriranno un gradevole intrattenimento sonoro, mentre i commercianti locali allestiranno dei chioschi dove sarà possibile degustare le specialità preparate per la serata. Anche il sette dicembre si replica l’appuntamento con gli artisti di strada. Ospiti d’eccezione il duo “Doppia Coppia”,(foto) i due artisti che arrivano direttamente da “Made in Sud” concluderanno la serata. Nel corso  della manifestazione ci sarà l’estrazione per determinare il vincitore della lotteria creata per l’evento, in palio una vacanza di tre giorni in un centro benessere per due persone.  

 

Per il campionato amatoriale over 35,giunto alla quinta giornata,i Leoni di Marina,piazzano un vero e proprio colpaccio,sbancando il campo del Moio.3-2 il risultato finale per gli uomini di D'andrea,che centrano la quarta vittoria di fila,grazie ad un'autorete e a Martuscelli,portandosi,cosi,a ridosso delle prime.Dopo cinque giornate,sembra una corsa a tre per la vittoria finale.Con l'imbattuta Casaletto a farla da padrona,i Leoni di Marina e il Torre Orsaia,subito alle loro spalle,pronte ad approfittare di ogni minimo errore dei battistrada. ( Omar Manganelli )

Ottava giornata ricca di gol,come di consueto,in questo affascinante e scoppiettante inizio di campionato di prima categoria.Vittoria agevole per la capolista Vigor Castellabate,che travolge per 5-1 il Contursi Terme,grazie alle reti di Chiariello(doppietta per lui)Di Rosa,Figliola e la firma del bomber Liberti.Gli uomini di Capezzuto,impartiscono una severa lezione ai padroni di casa e reagiscono,cosi,all'eliminazione subita in coppa in settimana,da parte del Pro Palinuro,unica squadra ad aver battuto,in gare ufficiali questa corazzata.Il Cannalonga resiste a tre punti dalla vetta e si conferma autentica sorpresa di questo campionato,espugnando il difficile campo del Vallo Scalo,con il roboante 5-0 finale.Reti di Passaro(doppietta anche in questo caso)Merola,Lombardi e Recchiuti.Sale al terzo posto in solitario,l'Herajon che grazie al 2-1 sulla Pollese,mantiene intatti i propri sogni di promozione.Mentre alle spalle delle prime,la Pro Palinuro e la Pol.Marina,piazzano due importanti colpi in ottica play off.Gli uomini di Cammarano,espugnano per 3-2 il campo della Gregoriana e sono momentaneamente quarti,mentre gli uomini di Infantini,confermano il trend positivo e con un netto 4-0,si sbarazzano della malcapitata Alfanese.Doppietta per Sasà Esposito,sempre più leader carismatico ed uomo in più per l'undici di Marina di Camerota e reti della giovane promessa Fiumarella e De Curtis."Finalmente a Marina di Camerota,è tornato l'entusiasmo che mancava da tanto tempo,-sentenzia Esposito-questa vittoria è dedicata proprio a tutti i tifosi che vengono a sostenerci in massa ogni settimana,dal canto nostro,possiamo e dobbiamo dare sempre di più,per riportare questo paese agli antichi fasti di un tempo".Nelle altre partite,vittoria a sorpresa per il Montesano,3-2 sul Vesole e aggancio alla zona play off,mentre il Cardile,con il 5-1 sul Real Contursi,piazza un importante colpo in ottica salvezza... ( Omar Manganelli )

Nella quarta giornata del campionato Amatori C.S.I. importante successo per i Leoni di Marina,che ribaltano nel finale,lo svantaggio arrivato sul finire del primo tempo sull'unico tiro in porta subito in tutta la partita,da parte di un mediocre Vibonati,giunto al Leon de Caprera,con la chiara intenzione di non prenderle.I soliti Lianza e Martuscelli vanno in gol,in una partita dominata per lunghi tratti e che ha visto un arbitraggio al quanto scandaloso.Con questa vittoria,la terza consecutiva,la vetta è sempre più vicina per gli uomini di D'Andrea,che non vorranno di certo fermarsi qui. (OMAR MANGANELLI)

Nell'atteso big match della settima giornata,straordinaria affermazione e grandiosa prova di forza da parte della Vigor Castellabate,che in svantaggio dopo due minuti,dapprima impatta grazie a Severino e poi ribalta lo svantaggio grazie a Chiariello già nel primo tempo.Nella ripresa prima Liberti e poi Margiotta arrotondano il risultato sul 4-1 finale ai danni di un Herajon troppo remissivo.Gli uomini di Capezzuto prendono il largo in classifica e adesso si guardano le spalle da la sorpresa Cannalonga,mai cosi in alto nella sua storia calcistica recente.Secco 2-0 sulla Gregoriana e squadra sempre più in rampa di lancio.Detto de l'Herajon,fermo al terzo posto in classifica,eccoci all'altro incontro di cartello della giornata,dove la Pollese,anch'essa terza in classifica,viene sconfitta dalla sempre più cinica e spietata Pol.Marina,che grazie ad una rete del bomber Sasà Esposito,rilancia nuovamente le proprie ambizioni di alta classifica.La fame di calcio a Marina di Camerota è altissima e l'entusiasmo per una partenza positiva è alle stelle.Gli uomini di Infantini puntano alla zona play off o è solo il primo step per un'incredibile exploit?Il campo sarà il giudice che stabilirà tutto questo,certo è che i ragazzi di Marina sono stati gli unici a fermare fin qui la corazzata Castellabate,sognare quindi è lecito.Bella prestazione e zona play off agganciata anche da una rivitalizzata Pro Palinuro che con un netto 4-0,grazie alle firme di Dinca(doppietta per lui)Di Luca e Merola,si sbarazza di un'altra squadra accreditata quantomeno alla zona play off come il Vesole e fa sognare i propri tifosi accorsi in massa nuovamente per sostenere i ragazzi di mister Cammarano.Nelle altre partite di giornata,bene il Vallo Scalo che espugna Alfano e si porta a ridosso delle prime e vittorie pesanti in chiave salvezza per il Controne,7-3 al Contursi Terme e Montesano,1-0 al Cardile.Riposava il fanalino di coda Real Contursi. (OMAR MANGANELLI)

E' stata una sesta giornata all'insegna dell'equilibrio e di qualche sorpresa nel girone H del campionato di prima categoria.Partiamo dal big match giocato al "Leon de Caprera" di Marina di Camerota,dove un'agguerritissima Pol.Marina,ha fermato ed imbrigliato sullo 0-0 la capolista,fin qui imbattuta e sempre vittoriosa,Vigor Castellabate.Coriacea la prestazione dei padroni di casa,che,su un campo al limite del praticabile,conquistano un'importante punto in ottica play off,(avendo anche una partita da recuperare)e superano l'esame,anche se era lecito aspettarsi qualcosa in più in realtà.Pochi sono stati gli spunti,degni di cronaca da segnalare,molti calci,poco calcio e tanta paura per lo scontro aereo avvenuto dopo pochi minuti di gioco tra il bomber locale Esposito e il difensore ospite Cauceglia,i due se la sono cavata con qualche punto di sutura e hanno potuto far tirare un sospiro di sollievo ai tanti tifosi giunti a seguire l'incontro.Nelle altre partite,colpaccio del Cannalonga,che espugna il campo del Vesole,2-0 il risultato finale,ed insieme alla vittoriosa Herajon,3-1 al Controne e alla Pollese,frenato 1-1 dal Vallo Scalo,compone il terzetto di inseguitrici alle spalle dalla capolista Castellabate.Prima vittoria per la Gregoriana,2-1 sull'Alfanese e primo hurrà in trasferta per il Montesano,che infligge un'altra dura lezione al Real Contursi,5-2 il finale.Brutto stop invece per il Pro Palinuro,che perde 1-0 a Cardile,giocando abbastanza male e meritando la sconfitta.Ha riposato il Contursi Terme.LA SQUADRA DELLA SETTIMANA:Indubbiamente il Cannalonga,formazione che si conosce a memoria,giocando insieme da anni,i meccanismi sono quasi automatici e i cilentani,esprimono in ogni gara,sempre grande compattezza ed equilibrio.Intanto domenica,primo grande match di alta classifica,con la Vigor Castellabate che ospiterà l'Herajon.E' troppo presto per i sogni di gloria degli uomini di Capezzuto?Anche in questo caso bisognerà aspettare.Chiudiamo con una piacevole parentesi del calcio amatoriale,il campionato over 35,organizzato dalla C.S.I.che vede protagonista,tra l'altro,la decorata formazione dei Leoni di Marina,squadra fondata nel 2007,che vanta già due vittorie del campionato di terza categoria,ed ottimi piazzamenti in seconda e in prima categoria.Quest'anno il gruppo storico,guidato da mister D'Andrea,si sta cimentando in questa nuova realtà ed i risultati hanno iniziato a dare ragione all'undici di Marina di Camerota.Sette punti su nove conquistati fin qui,secondo posto in classifica,tanto divertimento durante gli allenamenti,con "Talamo Showman" sugli scudi e tanti gol realizzati(10 finora),otto dei quali,portano la firma dell'eterno ed immortale bomber Martuscelli,a segno già cinque volte e che sabato nelle vittoriosa trasferta di Rofrano ha firmato l'ennesima tripletta di una carriera gloriosa e del suo compagno di reparto Lianza,tre le reti fin qui per lui,che insieme a tanti altri "signori del calcio del posto",portano avanti una smisurata e sana passione verso lo sport più bello del mondo.Luca Gargano uomo factotum del gruppo chiosa:"Contiamo di far leva sempre su un pubblico maggiore ogni domenica,oltre al fatto di poter essere d'esempio per i piu giovani che verranno a supportarci".In fin dei conti  anche "QUESTO E' IL CALCIO CHE TUTTI NOI VORREMMO VEDERE ( Omar Manganelli )

>L’Asd Running Club Atletica Camerota, società ideatrice della  “Camerota Live”, gara podistica inserita nel calendario regionale FIDAL e tappa conclusiva del Circuito Cilento di corsa,per la prossima edizione proporrà una nuova formula l’11 e 12 settembre 2015 che darà valore aggiunto al Circuito stesso:una corsa di solidarietà organizzata per sostenere la lotta ai tumori al seno.Il programma  prende spunto da una manifestazione sportiva che avrà grande impatto sociale, nella performance, nel messaggio che vorrà aggiungerecome sua specifica cifra. Due giorni dedicati allo sport, alla salute ed al benessere fisico e psicologico, coinvolgendo soprattutto l’universo femminile. La corsa, in programma il 12/09 alle 17:30, si sdoppierà, dividendosi in corsa agonistica del circuito FIDAL (La gara si disputerà lungo un anello di circa 3 chilometri all’interno del borgo cilentano, da percorrersi  tre volte per un totale di 10 chilometri) e in una corsa/passeggiata non agonistica in onore delle donne colpite dal tumore al seno.“Lo Sport, come sana competizione agonistica, praticato in uno scenario unico rappresentato dal nostro territorio, è il volano per far apprezzare quanto di meglio sappiamo offrire: paesaggi mozzafiato, capacità d’accoglienza, disponibilità, organizzazione.” E’ quanto dice Carlo Giuliani, presidente dell’Asd Running Club Atletica Camerota che aggiunge: “ L’obiettivo della IV^ edizione della Camerota Live (‘Live’ significa vivere!) è affiancare al sapere ‘fare corsa’, un’azione concreta per la prevenzione ai tumori ed essere solidali con chi combatte, con dignità e coraggio, il tumore del seno dedicando alle donne che parteciperanno alla manifestazione, delle attività tutte da scoprire…” Attività e spazi per tutti: a cura e in collaborazione con la Casa di Cura Cobellis sarà organizzato in apertura della manifestazione, un Convegno di informazione e successivamente,  i ‘Laboratori della salute e della prevenzione’, allestiti sul porto di Marina di Camerota,  con i quali si offrirà gratuitamente ai convenuti la possibilità di visite, colloqui ed esami specialistici, grazie al contributo di bravissimi medici.Il cibo buono (e anticancro) a cura di chef stellati Mostra fotografica:  ‘il make up del riscatto’ Attività dedicate alle donne: ‘La Vita ti fa bella’. Consigli di bellezza sul campo con esperti hairstylist e make up artist. L’attenzione dell’ Asd Running Club Atletica Camerota, come sempre incentrata all’aspetto agonistico della corsa, aggiungerà così un segno + al criterio storico di ‘Camerota Live’. Un quadro positivo che si completerà con la vittoria del progetto e la premiazione, già si percepisce, di un buon afflusso di pubblico. (Comunicato Stampa - Maria Antonia Coppola)

 

 

Mostravano case vacanze e ville da sogno con vedute mozzafiato sulle bellezze del Cilento. Tutto avveniva attraverso il web. Contratti on line, prenotazioni virtuali soldi reali. I Carabinieri della compagnia di Sapri hanno scoperto una truffa da migliaia di euro confezionata da una associazione di malviventi che ha ingannato centinaia di persone. In tanti avevano prenotato on line la loro vacanza nel Cilento, a Marina di Camerota o Palinuro e, dopo aver inviato i soldi, hanno poi scoperto, una volta raggiunta la destinazione di essere stati truffati non trovando nulla di quanto acquistato o trovandosi di fronte l’appartamento prenotato da tempo già venduto ad altri. Di qui le indagini dopo una quarantina di querele. Sono stati scoperti nove pregiudicati napoletani, tutti denunciati dai militari alla procura del tribunale di Vallo della Lucania per associazione a delinquere finalizzata alla truffa. (salerno-notizie)

 

Circa due milioni di luci led natalizie pericolose, recanti il marchio Ce falso e prive dei requisiti di sicurezza, sono state sequestrate dai finanzieri del gruppo pronto impiego del comando provinciale di Napoli.Qualora allineate le luci sequestrate, riferiscono i finanzieri, avrebbero coperto una distanza di ben 142 chilometri. Le luci sono state individuate in un deposito di merce in piazza Enrico De Nicola, nel quartiere Vicaria a Napoli. Una persona è stata denunciata.

Il Comune di Minori e la Sicme Energy e Gas srl illuminano il Natale in Costiera amalfitana. Mercoledì 26 novembre 2014 alle ore 20,00, in piazza Umberto I a Minori è di scena lo spettacolo della tradizione con l’accensione delle luminarie natalizie che quest’anno sono particolarmente curate. Protagonisti della serata gli alunni dell’Istituto comprensivo di Minori e le associazioni artistiche e culturali della Città del Gusto, che insieme al sindaco di Minori Andrea Reale e all’amministratore delegato della Sicme Energy e Gas srl, Pierluigi Punzi, daranno il via all’evento: l’accensione del grande albero di Natale e di tutte le luminarie installate nel centro storico e nei vicoli di Minori, con splendenti note musicali a sottolineare l’importanza della musica come linguaggio universale di comunicazione tra i popoli.L’ormai classica “La luce del Natale” minorese ha quest’anno una marcia in più, quella ecologica, che punta a luminarie con impianto a led che consentono un risparmio energetico e rendono allegre le festività per cittadini ed turisti, con canti e suoni, organizzati dalle associazioni locali insieme alle scuole medie, materne ed elementari dell’istituto comprensivo Minori-Maiori. Un’occasione importante, questa, per gli alunni di riflettere anche sull’ambiente e sul risparmio energetico. Gli studenti, coadiuvati dagli insegnanti, realizzeranno produzioni letterarie ed artistiche su tematiche ecologiche. Dai cori alla banda, Minori custodisce da sempre un’anima musicale, che permane ben viva nel sentire popolare, al di là del susseguirsi delle generazioni. Per questo le luminarie per le festività di fine anno saranno dedicate alla musica coniugando in un’unica immagine, di luci e suoni, gli aspetti più sentiti della tradizione cittadina quale fervido auspicio di concordia e di pace all’interno della comunità. (salerno-notizie)

Lacrime e commozione attorno al feretro della 23enne uccisa ieri a Fisciano nei pressi del terminal dei bus da un pullman della Sita. Un intero paese, Giffoni, si è fermato per il lutto della famiglia Bilotti molto conosciuta ed apprezzata. Anche il Campus universitario si ferma per l’ultimo saluto alla sfortunata ragazza che ha perso la vita per una tragica fatalità. Accanto ai familiari il fidanzato della giovane, Vincenzo che gestisce una attività di ristorazione a Giffoni oltre a far parte della locale squadra di calcio. I due guardavano avanti con positività al futuro ed avevano deciso di sposarsi il prossimo anno con la programmazione del matrimonio che era già cominciata da tempo. Oggi, invece in quella chiesa che avrebbe dovuto ospitare le sue nozze si celebrano i funerali della 23enne tra sgomento e commozione di una interza comunità.(Salerno notizie)

 

Si chiama CaRA, acronimo di 'Campania rete antiviolenza', il sistema di integrazione ai servizi territoriali per l'accoglienza e l'assistenza delle vittime DALLA violenza di genere lanciato dall'assessorato alle Politiche sociali della Regione Campania in occasione della 25 Giornata internazionale contro la violenza sulle donne che si celebra oggi ''Entro il 2015 - spiega l'assessore Bianca D'Angelo - grazie allo stanziamento già ripartito  di 4,5 milioni di EURO, a valere sulle risorse nazionali, saranno avviati 57 progetti che daranno vita nei diversi Ambiti territoriali a presidi per donne e bambini vittime di maltrattamento, con attività di accoglienza, consulenza psicologica e legale, orientamento al lavoro, formazione, sensibilizzazione e denuncia anche contro l'omofobia''. Si tratta di un ulteriore passo avanti per una regione che ha già approvato due leggi nel settore,  nel 2011 per l'istituzione dei Centri antiviolenza e nel 2012 per regolamentare il percorso di donne e minori vittime all'interno delle strutture sociosanitarie.I progetti annunciati sono  25 a NAPOLI, 6 ad Avellino, 5 a Benevento, 10 a Caserta, 11 a Salerno, numeri che riguardano le città e le province. A Napoli  è già attivo il centro ascolto antiviolenza dell'Ospedale San Paolo, ma anche il Telefono Rosa, Donne in contatto di Giugliano, centro AURORA e la casa delle donne maltrattate Fiorinda. Nel casertano opera il centro Eva a Maddaloni  e a SANTA Maria Capua Vetere, Spazio Donna telefono rosa a Caserta, Casa Lorena di Casal di Principe; a Salerno il centro Linea Rosa. 

 

 «Il canone Rai sarà nella bolletta elettrica dal gennaio 2015». Lo ha detto il sottosegretario allo Sviluppo economico, Antonello Giacomelli, ai microfoni di 24 Mattino di Alessandro Milan su Radio 24. «La scelta –  ha continuato Giacomelli – è che, d’accordo con Rai, la nostra intenzione è di non trasferire alla Rai in aggiunta al gettito attuale l’evasione recuperata ma abbiamo deciso di restituirla interamente ai cittadini, abbassando fortemente il canone». Si pagheranno 60, 65 euro? «Una cifra plausibile. Certamente pagheremo molto meno. Questa non è una riforma contro nessuno. È per recuperare l’evasione. Chi evadeva ci rimette, questo è sicuro», ha detto Giacomelli .Chi dovrà pagare il canone? «Chi possiede un contratto di fornitura elettrica», ha detto il sottosegretario allo Sviluppo economico. «La norma prevede la tassa in base al possesso del televisore – ha spiegato Giacomelli – ed è una norma anacronistica. Se (il canone ndr) rimanesse legato a quel concetto dovrei dire ‘il possesso di un apparecchio televisivo, oppure di un pc, oppure di un tablet, oppure di uno smartphone, oppure di ogni altro device atto a ricevere il segnale’. Vuol dire fare una norma con prescrizioni molto ampie e molto dure ma sostanzialmente inapplicabile, in altre parole prendere in giro e continuare a consentire l’evasione. Quindi noi identifichiamo l’elemento unificante, che è l’alimentazione dei diversi device e quindi, il contratto di fornitura elettrica». Giacomelli ha però escluso il pagamento per le seconde case: «tendenzialmente l’idea è quella di evitare che chi ha la seconda casa paghi di più. Anzi, diciamo che in linea di massima sulla seconda casa è escluso. Qui si tratta di capire – ha precisato Giacomelli – come introdurre qualche punto di equità. C’è chi dice che potremmo incrociare i dati del reddito, e legare il canone all’Irpef, io sono un po’ perplesso su questa possibilità. Legato all’Irpef mi pare molto più complesso e farraginoso». (Fonte Il Sole 24ore.it)

Giornata storica quella di ieri a Roma per i balneari italiani da anni impegnati nel proporre ed incentivare  "buone pratiche" legate alla sostenibilità.Nasce ufficialmente il "Manifesto" il contenitore delle  migliori "Buone Pratiche" nazionali (Case Study)  condivise. Il progetto patrocinato da Legambiente e Ministero dell'Ambiente sarà coordinato ed assistito tecnicamente  dal CESAB. Grande è stata  la partecipazione alla kermesse di presentazione presso l'Ateneo Pontificio Regina Apostolorum in Roma,  con delegazioni territoriali provenienti da ogni parte dello stivale per ribadire con forza e decisione che le imprese balneari eco-sostenibili portatrici sane di buone pratiche devono essere escluse dalla eventualità delle aste pubblichè poichè in linea con la direttiva servizi. Il Ministero dell'Ambiente e Legambiente hanno ribadito la vicinanza e la partecipazione attiva al progetto unitamente ai "case study" meritevoli di attenzione come il progetto tutto cilentano della CAB denominato "I Lidi del parco" in partenariato con il parco del Cilento.Sebastiani Venneri Legambiente ha ribadito un concetto fondamentale che riguarda il settore balneare italiano ovvero che il problema non è chi gestirà e per quanto tempo questo "bene comune" rappresentato dalle spiagge ma il modo in cui questo avverrà! Proprio per questo l'Esigenza di promuovere ed incentivare le buone pratiche territoriali riunirle attorno ad un unico coordinamento per completare il manifesto con contenuti condivisi e consolidati come l'eperienza dei lidi del parco che da anni propone sviluppo balnerae eco-sostenibile didattico e Verde e che il presidente CAB Fiba Cilento Raffaele Esposito ha avuto il piacere di raccontare e spiegare al tavolo di lavoro dei relatori della kermesse inaugurale." (Esposito) il Lavoro per esportare il modello di gestione balneare Eco- sostenibile (I lidi nei parchi) sulla scorta di quanto fatto nel Parco del Cilento ed al quale hanno già aderito concretamente  i colleghi della FIBA  Basilicata e della FIBA Toscana e che incuriosice e stuzzica tutte le imprese balneari operanti in aree a maggior pregio ambientale".Insomma tutti fermamente convinti che tutelare le imprese balneari e quelle che si dedicano al turismo balneare eco-sostenibile possa davvero rappresentare la difesa del "Made In Italy delle buone pratiche" e garantire un maggiore appeal al fruitore del mare.Il lavoro proseguirà attraverso il partenariato  congiunto con donnedamare, coordinatrici dell'iniziativa e che attraverso le parole del Presidente Bettina Bolla hanno  ribadito un fermo no alle aste, con una visita programmata in gennaio presso il Ministero dell'Ambiente dove verrà depositato il Manifesto completo delle misure condivise ed i probabili loghi che contraddistingueranno le imprese virtuose e dalla qualità ambientale riconosciuta.Il prof. Greco del gruppo di lavoro del  Ministero dell'ambiente per la strategia marina  ed il Prof. Amato del CESAB garantiranno adeguate azioni di tutela e coordinamento al gruppo di lavoro per una migliore diffusione del know-how del turismo sostenibile.

Con l’accensione dell’Albero di Natale in piazza Vittorio Veneto e delle luminarie artistiche, in programma sabato 6 dicembre alle ore 18, prenderà il via ufficialmente il cartellone di manifestazioni natalizie programmate dall’amministrazione comunale di Agropoli, guidata dal sindaco Franco Alfieri. «Musica, teatro, arte, solidarietà e tradizione gli elementi che caratterizzeranno il ricco calendario che accompagnerà le famiglie ed i visitatori nel corso delle festività del Natale 2015 ad Agropoli – annuncia il sindaco Franco Alfieri - Nella semplicità, nell’armonia e nella gioia dell’atmosfera natalizia, proponiamo una serie di appuntamenti che avranno tra i momenti più significativi la riproposizione del Presepe Vivente nel Centro Storico ed il concerto del primo dell’anno con Enzo Avitabile. Un ringraziamento particolare è rivolto alle associazioni, alle compagnie teatrali, agli artisti, al Forum dei Giovani e a tutti quanti offrono la loro collaborazione creando un clima di gioia e di festa». Sabato 6, alle ore 18.30, è prevista anche l’inaugurazione, in Piazza della Repubblica, della VII edizione di “Agropoli in Presepe”, con la galleria d’arte di presepi artistici. Solidarietà con “Un sorriso sotto l’albero”, terza edizione, a cura del Forum dei Giovani, con la “Vacanza del Sorriso” che proporrà degli spettacoli teatrali di beneficenza e con la consegna (sabato 13 dicembre) al Comune di Agropoli di un pulmino per attività sociali in collaborazione con Mobilty Life Spa. Per i più piccoli animazione con “Magico Natale…gioia dei bambini”. Al Palazzo Civico è di scena la cultura con spettacoli, mostre e danza. Il 27 dicembre, il centro storico di Agropoli ed il Castello Angioino Aragonese, faranno da naturale scenario ad una nuova edizione del “Presepe Vivente”. Si replica il 6 gennaio con l’ “Arrivo dei Re Magi”. Il 27 dicembre, musica allo “Sporting Club” con il concerto del gruppo agropolese “A Toys Orchestra”. Come da tradizione, Agropoli festeggia l’arrivo del nuovo anno con il “Concerto in Piazza del primo gennaio”: protagonista sarà Enzo Avitabile accompagnato dai Bottari di Portico. Si chiude l’8 gennaio con “Omaggio ad Eduardo”, nel trentesimo anniversario della scomparsa dell’attore partenopeo a cura dell’Associazione “Teatro Insieme” e della Compagnia teatrale “Mirko Nobile”. (salerno-notizie)

 

Il prossimo 5 dicembre presso l'Ateneo Pontificio Regina Apostolorum a Roma, si terrà il Manifesto per lo Sviluppo sostenibile e della ricettività marina.L'evento è patrocinato dal Ministero dell'Ambiente e da Legambiente Nazionale.Al tavolo di presentazione siederà anche il Cilento ed in particolare Camerota rappresentata da Raffaele Esposito, curatore del progetto "Lidi del Parco" e presidente CAB Camerota."Grande soddisfazione, l'ennesima, che porta il Cilento a rappresentare la Campania in ambito Nazionale per la condivisione e la proposizione, assieme ad altre realtà territoriali affini, dell'impresa balneare ecosostenibile, didattica e verde che, speriamo, possa essere annoverata tra le realtà consolidate per il riassetto della materia demaniale marittima nazionale", questa la dichiarazione di Raffaele Esposito alla redazione di Cilentotime.it, che ha ringraziato il presidente di Donnedamare, Bettina Bolla ed i colleghi di Fiba Cilento  e CAB per l'impegno profuso nel coordinare l'iniziativa. 

 

Il Comune di Camerota viene ammesso alla graduatoria nazionale per l'erogazione di finanziamenti per la gestione dei rifiuti elettrici ed elettronici. L'Amministrazione Romano aveva presentato una richiesta di finanziamento nell'ambito del programma per l'erogazione di contributi del "Fondo5euro/tonnellata" premiata per l'ammissione e l'eventuale selezione nell'ambito del Bando pubblicato l'11 marzo 2014 sui portali Web del centro di coordinamento Raee e di Ancitel Energia e Ambiente. L'importo richiesto, ammesso in graduatoria, è pari a 23.500 euro. Il Comune di Camerota è risultato quarto nella graduatoria nazionale. Con i fondi saranno acquistati un camion per la raccolta dei rifiuti RAEE (ad esempio, televisori,frigoriferi,lavatrice) e i contenitori per la raccolta dei rifiuti elettronici. " Siamo soddisfatti per ever ottenuto un altro finanziamento nel settore delle politiche Ambientali, è il commento del consigliere delegato all'Ambiente Ciro Troccoli. "con tali fondi puntiamo a qualificare il sistema di raccolta differenziata, introducendo servizi anche per la raccolta dei rifiuti elettrici ed elettronici. Continuiamo a lavorare - ha concluso Troccoli - per sviluppare e portare al top la gestione dei rifiuti nel Comune di Camerota, anche in un ottica di risparmio dei costi"

La Città di Capaccio Paestum si prepara ad ospitare la diciassettesima edizione della Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico. Da oggi, giovedì 30 ottobre, a domenica 2 novembre, la città dei templi sarà la “capitale” del turismo archeologico con tanti appuntamenti in programma che si svolgeranno nelle innovative cupole geodetiche, nella Chiesa Basilica Paleocristiana e nel Museo Archeologico Nazionale di Paestum.«La Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico è un evento unico al Mondo nel suo genere e l’unico ubicato così vicino ad un’area archeologica. – afferma il sindaco Italo Voza – Ogni anno questo appuntamento riunisce persone provenienti da tutta Italia e dall’estero: addetti ai lavori, imprenditori, viaggiatori, accomunati dall’interesse per il ricco patrimonio archeologico del Mediterraneo. Capaccio Paestum è un grande attrattore di un’area vasta che è tutto il Cilento. Da oggi non parleremo più solo di Capaccio Paestum, ma di Capaccio Paestum come area vasta che comprende l’intero Cilento».«Per il diciassettesimo anno Capaccio Paestum è sede di un salone unico al mondo, in cui viene esposto l’immenso patrimonio archeologico e culturale del Mediterraneo. – afferma l’assessore al Turismo Enzo Di Lucia – In questo momento di crisi economica, un evento come la Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico rappresenta un’occasione unica, perché è dal turismo e dalla cultura che bisogna ripartire per il rilancio economico e sociale del nostro Paese. Quest’anno, per la prima volta, la Borsa si svolgerà all’interno delle cupole geodetiche che rappresentano una svolta importante: fermo restando la salvaguardia e la conservazione dei beni culturali, la loro istallazione rappresenta anche un segno di cambiamento della politica che ci ha consentito di installare in quel luogo le cupole, dandoci l’opportunità di vivere la Borsa proprio accanto ai monumenti che fanno di Paestum una delle più belle mete archeologiche del mondo». Quest’anno diversi sono gli appuntamenti previsti anche nello stand del Comune di Capaccio Paestum: giovedì 30, alle 16.30 il sindaco Italo Voza e l’assessore ai Lavori pubblici Nicola Ragni parleranno del “Recupero e riqualificazione del centro storico del Capoluogo” e della “Realizzazione del complesso natatorio in Capaccio Scalo”. Venerdì 31, alle 11, verrà presentato il progetto “Un nuovo modello di fruizione e promozione del patrimoni archeologico”, realizzazione del sottopasso ferroviario di Paestum, rifacimento di Piazza Basilica, scavo spettacolare dell’anfiteatro romano. Interverranno il sindaco Italo Voza, l’assessore ai Lavori pubblici Nicola Ragni, la soprintendente per i beni archeologici di Salerno, Avellino, Benevento e Caserta Adele Campanelli e la direttrice del Museo Archeologico di Paestum Marina Cipriani. Sempre venerdì, alle 17.30,  si terrà l’incontro sul tema “Il marchio De.C.O. della città di Capaccio Paestum”, valorizzare la bontà dei prodotti enogastronomici del territorio. Interverranno il sindaco Italo Voza, il presidente del consiglio comunale Mimmo Nese, l’assessore alle Attività produttive Marilena Montefusco e Franco Vastola, dell’Azienda Maida. Sabato 1 novembre, alle 11, “Il presente nel passato”, presentazione II edizione attività sportive della Magna Graecia. Interverranno il sindaco Italo Voza, il consigliere comunale delegato allo Sport Francesco Sica e il delegato provinciale del Coni Domenico Luca.Inoltre giovedì 30 alle 10, in Piazza Basilica, verrà inaugurata la mostra fotografica “Terramiti”. Presenta Antonio Capano, espongono Pasquale Capano, Giovanni Grattacaso, Rosario Marino, Andrea Taddeo. Timelapse sul Cilento: Luca Scudiero.Venerdì 31, alle 18.30, e sabato 1, alle 17.30, “Capaccio Paestum e le sue eccellenze  enogastronomiche”, percorsi del gusto a cura dell’IIP IPSAR Piranesi di Capaccio Paestum e produttori locali.Anche quest’anno, in occasione della Borsa, verrà attivato il Centro Operativo Comunale di Protezione Civile, per garantire adeguata sicurezza ai partecipanti e per assistere le forze di polizia nella logistica.  

 

Ogni prima domenica del mese i musei e le aree archeologiche statali sono visitabili gratuitamente. E’ la prima applicazione della norma del decreto Franceschini, in vigore dal primo luglio, che stabilisce che ogni prima domenica del mese non si pagherà il biglietto per visitare monumenti, musei, gallerie, scavi archeologici, parchi e giardini monumentali dello Stato. Anche alla Certosa di San Lorenzo, a Padula, domenica   2 novembre  2014 si entrerà gratis. Il Monumento gestito dalla Soprintendenza BAP di Salerno e Avellino, diretta da Gennaro Miccio, resterà aperto al pubblico osservando il seguente orario: 9.00/19.30 (ultimo ingresso alle ore 19.00).    

CERTOSA DI PADULA

La Certosa di Padula, dedicata a San Lorenzo, fu fondata nel 1306 da Tommaso Sanseverino, Conte di Marsico e Connestabile del Regno di Napoli. L'Ordine certosino era stato istituito in Francia da San Bruno di Colonia, che nel 1084 fondò sul massiccio Chartreuse, presso Grenoble, il suo primo convento (da cui il nome dell'Ordine). Questa di Padula, con i suoi 51.500 mq., è una della Certose più grandi d’Europa e la prima ad essere fondata in Campania, seguita dalla Certosa di San Martino di Napoli e da quella di San Giacomo a Capri. La Certosa di San Lorenzo non ha conservato che a tratti il suo aspetto trecentesco; subì numerose trasformazioni nel corso dei secoli, specialmente nella seconda metà del secolo XVI e nei secoli XVII e XVIII (epoca di grande disponibilità economica dell’Ordine) durante i quali assunse l'attuale configurazione con le abbondanti decorazioni barocche. Il complesso monastico padulese crebbe di dimensione e di importanza nel corso dei secoli, fino al dominio Napoleonico, quando molti Ordini monastici vennero soppressi (Decennio Francese, anni 1806-1815). Fu allora che la Certosa di San Lorenzo venne saccheggiata e spogliata di gran parte dei tesori accumulati nei secoli: i quadri, gli ori, gli argenti, le statue ed i volumi della ricchissima biblioteca andarono dispersi. Al termine del periodo francese, i Certosini tornarono nel Monastero per alcuni anni, ma nel 1866, dopo un periodo difficile e piuttosto oscuro, si giunse alla definitiva soppressione, come stabilito dalle leggi del neonato Governo italiano.

La Certosa, pur dichiarata Monumento Nazionale dal 1882, è stata abbandonata per decenni ed utilizzata come carcere, lazzaretto, caserma, scuola e, addirittura, come campo di concentramento durante le due guerre mondiali. Dal 1982 la Soprintendenza ha intrapreso il lungo e complesso lavoro di restauro e rifunzionalizzazione degli spazi che ha ricondotto l'antica struttura all'originario aspetto; dal 1998 il Monumento è stato dichiarato dall'UNESCO Patrimonio dell'Umanità.

 

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Tempo

Salerno Italy Partly Cloudy (day), 16 °C
Current Conditions
Sunrise: 6:46 am   |   Sunset: 7:21 pm
82%     16.1 km/h     1.014 bar
Forecast
MAR Low: 13 °C High: 16 °C
MER Low: 11 °C High: 18 °C
GIO Low: 11 °C High: 16 °C
VEN Low: 11 °C High: 17 °C
SAB Low: 11 °C High: 15 °C

Top Stories

Grid List

Camerota - Mingardina chiusa al traffico dalle ore 20 di ieri sera, in seguito ad un'ordinanza del sindaco di Camerota,Antonio Romano,emanata per motivi di sicurezza. Le previsioni meteo marine preannunciano per la giornata di oggi il rapido aumento del moto ondonso,con punte fino a 6 metri. Da qui, la decisione di chiudere precauzionalmente al traffico il tratto di strada, dove in più punti il frangere del mare ha creato dei visibili cedimenti sulla massicciata. Per questo da ieri mattina, sulla scorta dell'ordinanza straordinaria ed urgente firmata dal sindaco, sono partiti i lavori di ripristino della scogliera che protegge la strada. "Una soluzione tampone",commentava ieri qualcuno."Ma necessaria per evitare la chiusura della strada", ribattevano altri. I mezzi meccanici e gli operai hanno lavorato fino a ieri sera alle 22. D'intesa con la Provincia dunque si è deciso di avviare l'ennesimo intervento di riparazione della massicciata con un un occhio rivolto al finanziamento già assegnato dalla Regione Campania e dalla Provincia di Salerno nel 2014 per un importo pari a 650 mila euro destinati alla messa in sicurezza della mingardina e del ciglioto,due arterie  di collegamento fondamentali del comune di Camerota. Sempre a proposito di risorse finanziarie, l'amministrazione comunale  ha presentato alla Regione Campania una richiesta di fondi per il finanziamento dei lavori di somma urgenza. Il fascicolo ieri mattina è arrivato sul tavolo dell'assessore regionale Edoardo Cosenza per tramite del consigliere regionale,Monica Paolino, e nei prossimi giorni si spera arrivi il primo provvedimento concreto. Vigili e volontari saranno al lavoro anche oggi per la sorveglianza dell'area. Qualche disagio,invece, per gli studenti ed i pendolari. I primi costretti a partire con mezz'ora di anticipo , dopo le comunicazioni dell'azienda locale di Trasporti Infante, che ha optato per la direttrice San Giovanni a Piro per raggiungere le scuole. I secondi obbligati a percorrere il Ciglioto per raggiungere le stazioni ferroviarie. Il sindaco Antonio Romano,intanto, ha prorogato l'attivazione del Centro Operativo Comunale per seguire l'evoluzione della situazione. Dal comune fanno sapere che continueranno gli aggiornamenti attraverso,  il sito istituzionale, i social network e l'emittente locale Cilentotv, che costantemente, da più giorni  sta  monitorando la "situazione mingardina" per tenere aggiornati  i telespettattori  e chi deve usufruire di quell'arteria stradale tanto importante per l'intero Cilento. Tra gli altri provvedimenti resi necessari dall'emergenza meteo vi è stata la sospensione del mercato quindicinale di Marina che si sarebbe dovuto tenere stamattina. Il turno di mercato, in seguito ad un accordo raggiunto ieri mattina tra amministrazione e operatori, è stato rinviato a venerdi prossimo. Le piogge insistenti cadute per gran parte della giornata di ieri, hanno messo in allerta la protezione civile e la Polizia Locale. In particolare, i caschi bianchi coordinati dal Sovrintendente Cammarano hanno effettuato delle verifiche in diversi punti del territorio già interessati in passato da cadute massi e fenomeni franosi. Rafforzate anche le catenarie al porto. Oggi pomeriggio è previsto un ulteriore sopralluogo del sindaco e dei tecnici per verificare la tenuta degli interventi avviati ieri mattina. Domani,invece,in concomitanza con la riapertura della strada riprenderanno anche i lavori di consolidamento della scogliera. Tempo permettendo? abbiamo chiesto ad un responsabile del Comune. "No, lavoremo anche se piove", è stata la risposta. "Ci troviamo dinanzi a fenomeni meteorologici straordinari", ha commentato il sindaco Romano, " e complessivamente sono soddisfatto per come sta crescendo il sistema di Protezione civile, sia sotto il profilo della gestione dell'emergenza, che della capacità di informazione e prevenzione nonché di adozione rapida di provvedimenti amministrativi". Colgo l'occasione - ha concluso il primo cittadino di Camerota- per ringraziare ancora una volta gli addetti alla manutenzione, il gruppo di protezione civile P.A Cilento emergenza, i volontari del gruppo comunale, gli agenti di Polzia Locale, i tecnici che volontariamente ci stanno supportando e i responsabile della Provincia di Salerno che hanno colto e sostenuto l'impegno dell'amministrazione a tutelare una strada strategica per la nostra economia".

(ANSA) -  Lorenzo Cherubini, alias Jovanotti, canterà allo stadio San Paolo di Napoli il prossimo 26 luglio.  Ad annunciarlo è lo stesso cantante dal suo profilo facebook.''Dopo tanti anni senza musica - scrive in un post l'artista - la città ci apre il suo stadio leggendario per suonare''. Nel 2015 al San Paolo tornano dunque la grande musica e i grandi nomi. Prima di Jovanotti, infatti, il 3 luglio sarà la volta di Vasco Rossi.

   

>Si informa la cittadinanza che lunedi 8 dicembre in occasione della festività dell'Immacolata la raccolta rifiuti porta a porta non sarà effettuata. Pertanto,si invitano i cittadini a non conferire i rifiuti dinanzi alle propriae abitazioni. Il servizio riprenderà regolarmente martedi con la raccolta del vetro. L'amministrazione comunale ringrazia per la collaborazione e augura a tutti i cittadini Buone Feste!

Vallo della Lucania – La ventenne di Capaccio Paestum  Maria Barlotti è stata eletta Miss Intimo Sposa 2014 nell’ambito della quinta edizione del Concorso di Bellezza organizzato dall’Agenzia di Moda e Spettacolo Lino’s Production andato in scena presso le Fiere di Vallo della Lucania in occasione del Salone della Sposa “Spossisima 2014”. Piazze d’onore per Mary Galdi  24 anni di Pontecagnano e per Isabella Santamaria 19 anni di Bellizzi . Durante la serata le Miss in gara prima di sfilare in Intimo Sposa hanno anche indossato dei bellissimi abiti da Sposa e Cerimonia dell’800 appartenenti ad una collezione privata . Domani sera Sposissima chiuderà i battenti con una Grande Sfilata di abiti da Sposa e Cerimonia che avrà come Madrina d’eccezione la famosa showgirl Valeria Marini 

Advertisement