25.6 C
Camerota
mercoledì, Luglio 17, 2024
spot_img

Forza Italia, ‘Berlusconi Day’ a Paestum: presentato il programma

Turismo

Forza Italia, ‘Berlusconi Day’ a Paestum: presentato il programma

ROMA. “Ricordare Berlusconi al futuro“. Forza Italia ha presentato, a Roma, il programma della tre giorni intitolata “Paestum: una grande storia, un futuro di libertà” che nel prossimo weekend dal 29 settembre al 1° ottobre si terrà all’interno dell’hotel Ariston. Venerdì, nella giornata in cui avrebbe compiuto 87 anni, verrà rievocata la carriera del fondatore e leader Silvio Berlusconi, scomparso a giugno, nei campi dell’editoria, sport e politica. Annunciato, dal segretario nazionale del partito, Antonio Tajani, il parterre. Parteciperanno tutti i ministri e i sottosegretari di FI, oltre a una serie di ospiti del mondo della politica, dello spettacolo, dello sport e dell’economia.

La tre giorni di Paestum era già stata organizzata prima del decesso del nostro leader, abbiamo deciso di confermarla e valorizzare il ricordo di Berlusconi – ha spiegato in conferenza stampa Tajani -. Con noi ci saranno tanti protagonisti del mondo della cultura, dello sport, dello spettacolo. Giancarlo Giannini leggerà l’intervento di Berlusconi al congresso Usa, un discorso storico, poi affronteremo il tema del ruolo dell’Italia in Europa e nel mondo, la politica estera di Berlusconi: stiamo rifacendo quello che lui fece nel Mediterraneo, accordi con i paesi di origine e lotta ai trafficanti, una politica lungimirante e attuale”. Annunciate, per venerdì, le presenze dell’ex presidente di Confindustria Antonio D’Amato, l’Ad di Enel Flavio Cattaneo, Adriano Galliani, Rita Dalla Chiesa, Katia Ricciarelli e Albano.

La giornata di sabato, per la prima parte sarà dedicata alle donne, contro i femminicidi, ma si parlerà anche di tasse, meno tasse, più crescita, tutela del risparmio, lavoro per tutti, salario più ricco, giustizia, politica industriale e infrastrutture necessarie, e poi lotta al cambiamento climatico sull’energia del futuro e nucleare: “La vera scelta sostenibile, perciò – ha detto Tajani – rilanceremo con il ministro Pichetto la nostra posizione storicamente a favore del nucleare, non è un caso che l’Ue l’abbia inserita tra quelle non inquinanti”. Attesi anche il presidente dell’Abi Antonio Patuelli e il segretario generale della Cisl, Luigi Sbarra, oltre al presidente del Ppe Manfred Weber.

Domenica è prevista anche la presidente del Parlamento europeo Roberta Metsola. “Vogliamo essere un riferimento per tutti gli italiani che hano bisogno di una forza seria, credibile, affidabile, responsabile che nei momenti di difficoltà sa affrontare con determinazione, con forza, e senza violenza le emergenze – ha concluso Tajani -, continuo a citare il ‘Centro di gravità permanente’ di cui parlava Battiato, vuol dire essere la pietra angolare della coalizione che non è condizionata dagli altri, che segue le proprie idee e lavora per raggiungere gli obiettivi prefissati che sono basati sui valori. Per noi la parola chiave è libertà, che vuol dire: meno tasse per tutti, più crescita, riforma della giustizia, della burocrazia, del fisco, questo è quello che consideriamo prioritario, e non lasciare indietro nessuno, in particolare i pensionati. Sulla politica estera la nostra visione è europeista e atlantista, consideriamo gli Usa il nostro principale alleato”.“Se la famiglia Berlusconi vorrà dare un contributo saremo molto lieti di riceverlo, Marta? Sarà lei a decidere se venire, la aspettiamo a braccia aperte”. Così Tajani ha risposto in conferenza stampa a chi gli chiedeva se alla festa saranno presenti i familiari di Silvio Berlusconi e la compagna Marta Fascina.

Ad intervenire in conferenza stampa, anche il coordinatore regionale di Forza Italia, Fulvio Martusciello, che sta curando l’organizzazione nei dettagli della tre giorni, assieme ad Ernesto Sica. Martusciello ha elogiato Capaccio Paestum, ricordando “il sold out” negli alberghi già da giorni per la massiccia presenza prevista per prendere parte all’evento, in un luogo dove “si potrà unire il piacere di arricchirsi politicamente, ma anche culturalmente, perché la bellezza di Paestum dal punto di vista storico e dal punto di vista architettonico non ha pari in nessun paese d’Europa” .

Altri articoli

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Pubblicità -spot_img

Cronaca