21.9 C
Camerota
sabato, Giugno 22, 2024
spot_img

Allarme peste suina africana: 38mila cinghiali da abbattere, in Campania, entro il 2024

Turismo

Allarme peste suina africana: 38mila cinghiali da abbattere, in Campania, entro il 2024

CAMPANIA. Allarme peste suina: 38mila cinghiali da abbattere in Campania per arginare la diffusione del virus che, in provincia di Salerno, ha provocato la dichiarazione di ‘zona rossa’ in ben 17 comuni di Cilento e Vallo di Diano, ovvero Buonabitacolo, Casalbuono, Casaletto Spartano, Castelle in Pittari, Monte San Giacomo, Montesano sulla Marcellana, Morigerati, Padula, Piaggine, Rofrano, Sala Consilina, Sanza, Sassano, Teggiano, Torraca, Tortorella e Valle dell’Angelo.

È uno dei provvedimenti indicati nel ‘Piano Straordinario per l’eradicazione della peste suina africana’ preparato dal commissario straordinario Vincenzo Caputo e pubblicato sul portale del Ministero della Salute, che prevede in tutto 6 obiettivi per abbattere entro il 2024, in tutta Italia, ben 612mila cinghiali, con annesso recupero e smaltimento delle carcasse, oltre al rafforzamento della filiera delle carni degli ungulati. Tutte le Regioni dovranno ora applicarlo, provvedendo anche all’applicazione di misure di biosicurezza a protezione degli allevamenti suini per evitare contagi, dotandosi di droni, fototrappole e telecamere per verificare la presenza pericolosa di cinghiali ed informare la popolazione sui rischi.

Anche i veicoli utilizzati per abbattimenti e monitoraggi nelle ‘zone rosse’ dovranno essere opportunamente disinfettati. La peste suina africana, infatti, è una malattia virale altamente contagiosa che colpisce sia suini domestici che selvatici: può causare la morte degli ungulati malati e può essere contratta, dall’uomo, consumando carni o prodotti derivati da animali infetti. Isolata per la prima volta nel 2022 in Piemonte, si è progressivamente diffusa su tutto il territorio nazionale: nel Salernitano, il primo caso è stato confermato nel nel 2023, a Buonabitacolo, e da allora è stata rilevata in altri 16 comuni locali. Della problematica cinghiali sul territorio se ne parlerà ad Aquara, martedì 19 settembre prossimo, nell’ambito di un incontro pubblico sul tema convocato dal sindaco, Antonio Marino.

Altri articoli

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Pubblicità -spot_img

Cronaca