25.2 C
Camerota
sabato, Giugno 25, 2022
spot_img

Pirateria audiovisiva, blitz Finanza: sequestrati 500 risorse web e 40 canali Telegram

Turismo

Pirateria audiovisiva, blitz Finanza: sequestrati 500 risorse web e 40 canali Telegram

Blitz della Guardia di Finanza contro la pirateria audiovisiva, la cosiddetta “IPTV” – Internet Protocol Television, realizzata attraverso la trasmissione non autorizzata di contenuti protetti su rete internet. Il Nucleo Speciale Tutela Privacy e Frodi Tecnologiche della Gdf – come riporta il sito web adnkronos.com – in previsione dell’ultima giornata del campionato di calcio di serie A e della finale di Conference League ha registrato centinaia di nuovi servizi e di risorse dedite alla vendita di streaming illegali. Numerosi canali Telegram -tra cui alcuni con oltre 20.000 iscritti- ne pubblicizzavano i vantaggi e la convenienza offrendo in un unico abbonamento chiamato ‘Applicazione Ufficiale’, ad un prezzo irrisorio, qualsiasi canale TV e PAY TV visibile in simultanea da qualunque dispositivo (Telefono, tablet, televisore, Computer, etc) assicurando la possibilità di una prova gratuita della durata di un’ora, assicurando la garanzia di anonimato a vantaggio dei fruitori.

Contestualmente al sequestro, su delega dell’autorità giudiziaria di Napoli, delle oltre 500 risorse Web e dei relativi 40 canali Telegram, avvenuto in simultanea con la prima gara del week-end e nuovamente riproposto per la finale della competizione europea, è stato implementato un vero e proprio sistema di tracciamento che ha consentito di individuare i fruitori dei flussi pirata. Chiunque abbia provato a collegarsi ai servizi pirata è stato immediatamente reindirizzato su un pannello informativo che avvertiva che il sito tramite il quale si stava visionando il programma era sottoposto a sequestro ed i dati di connessione tracciati.

Altri articoli

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Pubblicità -spot_img

Cronaca

Shares