12.3 C
Camerota
domenica, Novembre 27, 2022
spot_img

Mazzette per le concessioni demaniali marittime: indagini anche in Costa d’Amalfi

Turismo

Mazzette per le concessioni demaniali marittime: indagini anche in Costa d’Amalfi

Un vero e proprio cartello, che agiva con modalità simili a quelle mafiose e vedeva protagonisti imprenditori del settore marittimo e perfino pubblici ufficiali del demanio regionale.

Secondo il quotidiano “Il Mattino” sarebbe questo un grave fenomeno emerso dalle indagini della guardia costiera di Napoli che, coordinata dalla Dda, e dai sostituti procuratori Henry John Woodcock e Giuseppe Cimmarotta, ha notificato nella mattina di oggi nove arresti ai domiciliari e due misure di obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

Per quattro dei nove arrestati è stato disposto, inoltre, dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Napoli, anche l’obbligo di presentazione.

Arresti domiciliari sono stati disposti per quattro imprenditori del settore marittimo, per tre funzionari della Regione Campania impiegati nel settore del trasporto marittimo e del demanio, oltre che per due architetti ed un ex comandante della Guardia Costiera di Massa Lubrense.

Importante anche il coinvolgimento di aziende operanti nel settore del trasporto pubblico via mare: tra le realtà coinvolte, infatti, figurano compagnie particolarmente note come Alicost, Alilauro Gruson, Coast Lines e Cooperativa Sant’Andrea.

Secondo gli inquirenti, ai quali ora spetterà al rilascio e alla proroga delle concessioni demaniali in cambio di «mazzette», sia sotto forma di denaro che di altre utilità, alterando le procedure che vengono utilizzate per la scelta del concessionario.

Gli undici indagati sono stati, dunque, indiziati, sulla base delle prove nelle mani degli inquirenti, di numerosi gravi reati, quali la corruzione, turbata libertà degli incanti, turbata libertà del procedimento di scelta del contraente, illecita concorrenza con minaccia o violenza. (AmalfiNotizie)

Altri articoli

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Pubblicità -spot_img

Cronaca

Shares