10.4 C
Camerota
venerdì, Marzo 1, 2024
spot_img

L’appello del professore Polichetti al manager dell’Azienda “Ruggi”: “Il 2024 sia l’anno di svolta per la principale realtà della provincia di Salerno”

Turismo

L’appello del professore Polichetti al manager dell’Azienda “Ruggi”: “Il 2024 sia l’anno di svolta per la principale realtà sanitaria della provincia di Salerno”

In vista del nuovo anno, il professor Mario Polichetti, sindacalista della Uil Fpl Salerno e responsabile del reparto di Gravidanza a rischio presso l’ospedale di Salerno, si rivolge direttamente al manager dell’Azienda ospedaliera universitaria “Ruggi” per lanciare un appello appassionato e urgente sul futuro della principale realtà sanitaria della provincia.

“Il 2024 deve essere l’anno della svolta per l’Azienda ospedaliera universitaria. Abbiamo l’opportunità di rilanciare la nostra struttura e di offrire servizi sanitari di eccellenza alla nostra comunità. È tempo di mettere in primo piano la salute dei nostri cittadini e di affrontare le sfide che il nostro ospedale sta attualmente affrontando”. Il professore Polichetti sottolinea che il manager, fino ad ora, ha operato in maniera ottimale superando le criticità del Covid e auspica che si continui con lo stesso impegno e la stessa dedizione per affrontare le sfide del futuro. Sfide indispensabili per affrontare le criticità esistenti e migliorare i servizi offerti. Tra le priorità evidenziate dal professore ci sono la necessità di aumentare le risorse umane e strumentali, migliorare l’efficienza operativa e garantire un ambiente di lavoro sicuro e sostenibile per il personale ospedaliero.

“L’ospedale di Salerno, insieme ai poli di Cava de’ Tirreni, Castiglione di Ravello e Mercato San Severino, ha il potenziale per diventare un punto di riferimento nella sanità. Vogliamo un ospedale che si distingua per la sua dedizione alla cura del paziente, per l’innovazione e per l’eccellenza professionale. Questo è un impegno che tutti dobbiamo assumerci nel 2024”.

Altri articoli

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Pubblicità -spot_img

Cronaca