15.2 C
Camerota
martedì, Aprile 16, 2024
spot_img

Venerdì a Trentinara la presentazione del progetto “Rural Food Revolution” elaborato dal GAL Cilento Regeneratio

Turismo

Venerdì a Trentinara la presentazione del progetto “Rural Food Revolution”  elaborato dal GAL Cilento Regeneratio

E’ in programma venerdì 3 marzo la presentazione del “Rural Food Revolution” presso la Scuola Secondaria di primo grado “Carducci” di Trentinara. Il progetto è elaborato dal GAL Cilento Regeneratio s.r.l. nell’ambito della propria Strategia di Sviluppo Locale relativa al Programma di Sviluppo Rurale 2014/2020 (PSR) della Regione Campania. L’incontro è organizzato a cura di Mekané Produzioni.

Questo il programma: alle ore 11:45 saluti istituzionali del sindaco di Trentinara, Rosario Carione e di Luca Cerretani, consigliere provinciale; ore 12:00 introduzione e spiegazione del progetto “Rural Food Revolution” da parte di Attilio Rossi della Mekanè Produzioni, affidatario dell’Azione Locale volta a realizzare una campagna di sensibilizzazione per la “Rural Food Revolution”; ore 12:20 Conversazione interattiva con Marco Del Sorbo, social media manager ed esperto di esperienze digitali; ore 12:45 proiezione di un video sulla Dieta Mediterranea.

«Il Gal Cilento Regeneratio s.r.l. – afferma il presidente Gabriele De Marco – è il soggetto capofila di un partenariato composto da 11 GAL campani chiamati a realizzare in cooperazione il progetto “Rural Food Revolution”. Il progetto si propone quale obiettivo principale quello di esaltare il connubio prodotto – territorio attraverso la valorizzazione dei sistemi alimentari tipici delle aree rurali, intesi come sistemi virtuosi e stili di vita significativi, in grado di proporsi come leva di sviluppo sostenibile e nodo cruciale delle filiere agroalimentari e turistica».

«Il progetto – dichiara la vicepresidente Daniela Di Bartolomeo – vede protagoniste le scuole in quanto è fondamentale far comprendere ai ragazzi la ricchezza di cui gode il Cilento, quale terra della dieta mediterranea, che oltre a costituire un sano regime alimentare, diventa un vero e proprio stile di vita da adottare se si vuole vivere a lungo in salute».

«Accogliamo con gioia – afferma il dirigente scolastico dell’IC di Capaccio Capoluogo, Giovanna Tufarelli – l’inizio del progetto auspicando una costante collaborazione con il Gal per gli anni a venire. L’adolescenza e un periodo di crescita fisica e rapido sviluppo caratterizzato da significativi cambiamenti in ambito cognitivo, fisiologico ed emozionale e che determina degli effetti sulla qualità della vita, sul benessere e sullo stato di salute dei ragazzi adolescenti. Le abitudini alimentari e nutrizionali acquisite durante l’adolescenza sono fattori chiave per il consolidamento delle buone abitudini alimentari nell’individuo adulto. Seguire una dieta equilibrata e salutare durante l’adolescenza determina degli effetti positivi sul benessere psicologico e nella maturazione cerebrale dei ragazzi ed offrire un miglioramento dello stato di salute e psicologico degli adolescenti».

Le attività di progetto riguardano la competitività, la biodiversità ambientale e la qualità della vita e sono declinate in Azioni Comuni, sviluppate in collaborazione tra tutti i partner ed in Azioni Locali, realizzate specificamente da ciascun GAL partner sul proprio territorio di competenza. Quello di venerdì è il primo di nove incontri che si svolgeranno nelle scuole presenti sul territorio del GAL Cilento Regeneratio, che si concluderà con un workshop.

Altri articoli

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Pubblicità -spot_img

Cronaca