1.7 C
Camerota
martedì, Febbraio 7, 2023
spot_img

Unisa, esami mai sostenuti e lauree false: in 43 a processo

Turismo

Unisa, esami mai sostenuti e lauree false: in 43 a processo

La Procura di Salerno ha chiesto, al termine di un’indagine condotta insieme all’Università di Salerno il rinvio a giudizio per 43 persone. Lo scrive l’edizione digitale del quotidiano “Il Mattino”.

La vicenda inerente il rinvio è piuttosto nota, e riguarda i numerosi episodi, verificatisi tra il 2015 ed il 2018, secondo cui diversi studenti sarebbero riusciti a comporre letteralmente su misura la propria carriera accademica, ottenendo esami, lauree e specializzazioni, mai sostenuti, oltre che benefici sulle rette da pagare.

Tutto questo, grazie alla complicità di due dipendenti dell’Ateneo.

Questi ultimi stanno già affrontando un processo a Nocera Inferiore, in virtù dello stralcio delle posizioni fatto all’epoca. Buona parte delle accuse sono in concorso tra di loro: all’epoca finirono entrambi agli arresti domiciliari mentre la loro posizione è al vaglio del giudice monocratico di Nocera.

In cambio i due principali imputati avrebbero ottenuto bonifici e oggetti da collezione.

Per gli attuali imputati, vale a dire studenti e genitori, invece, le accuse spaziano dalla frode informatica all’induzione indebita a promettere denaro o altre utilità, accesso abusivo al sistema informatico, falso materiale commesso da pubblico ufficiale e falsificazione di strumenti di pagamento.

Il caso più emblematico riguardo l’iscrizione alla facoltà di Medicina di due ragazzi che non avevano mai sostenuto il test per l’immatricolazione: complessivamente, si arriva ad oltre 70 capi d’accusa ricostruiti dalla guardia di Finanza.

Anomalie nel sistema informatico, però, erano già state individuate dal sistema interno di audit e controllo dell’ateneo: dal riscontro delle irregolarità seguì la denuncia dell’allora Rettore Aurelio Tommasetti, che aprì, poi, la pista alle indagini.

Altri articoli

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Pubblicità -spot_img

Cronaca