14.3 C
Camerota
martedì, Dicembre 6, 2022
spot_img

Speranza firma l’ordinanza: la Regione Campania passa in zona gialla da lunedì 17 gennaio

Turismo

La prossima settimana cambieranno ancora i colori delle Regioni. La cartina dell’Italia si tinge sempre più di giallo, mentre in pochissime restano in zona bianca. C’è anche chi finisce in zona arancione. Il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha firmato un’ordinanza con cui ha deciso il cambio di colore di Campania e Valle d’Aosta. È stato determinante, ovviamente, il monitoraggio dell’Istituto superiore di sanità di questa mattina, che ha registrato come – ancora una volta – continuino a crescere l’indice Rt e soprattutto l’incidenza settimanale ogni 100mila abitanti. A decidere il cambio di colore, però, sono stati gli indicatori che riguardano l’occupazione degli ospedali. Le Regioni che passano in zona gialla e in zona arancione da lunedì 17 gennaio hanno superato le rispettive soglie in terapia intensiva e area medica.

A partire da lunedì 17 gennaio, secondo quanto previsto dall’ordinanza del ministro Speranza, la Campania passa in zona gialla. Mentre la Valle d’Aosta si sposta in zona arancione. La situazione negli ospedali continua ad aggravarsi, e sono sempre di più le Regioni che rischiano di cambiare colore, passando a tonalità più scure. Questa settimana segna il ritorno della zona arancione, che mancava dalla scorsa primavera, ma anche la riduzione ulteriore di zone bianche: vi sono rimasti solo Basilicata, Molise, Puglia, Sardegna e Umbria.

Le differenze tra zona bianca, zona gialla e zona arancione sono ben poche. Anzi, per i vaccinati contro il Covid non ci sono proprio. Tra zona bianca e zona gialla, in verità, non ci sono praticamente più differenze. Le cose cambiano, invece, per chi non ha il super green pass o il green pass base in zona arancione. Per queste persone, come illustrato nella tabella aggiornata del governo, scattano le restrizioni della zona arancione che invece non valgono per chi ha il green pass: non si può uscire dal proprio Comune di residenza se non per motivi di necessità e non si può accedere ai centri commerciali nei giorni festivi e prefestivi.

 

 

Altri articoli

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Pubblicità -spot_img

Cronaca

Shares