10.9 C
Camerota
venerdì, Marzo 1, 2024
spot_img

Sanremo 2024. Giorgia pronta a salire sul palco dell’Ariston in veste di co-conduttrice: “Sento una grande responsabilità”

Turismo

Sanremo 2024. Giorgia pronta a salire sul palco dell’Ariston in veste di co-conduttrice: “Sento una grande responsabilità”

Dopo Marco Mengoni un’altra star della musica italiana, nonché concorrente della precedente edizione del Festival, calcherà il palco del Teatro Ariston in veste di co-conduttrice: si tratta di Giorgia, che accompagnerà il padrone di casa Amadeus nella seconda serata dell’edizione 2024 della manifestazione canora.

Sento una certa responsabilità verso questo palco: lo diciamo spesso, non importa quante volte ci torni e l’esperienza che hai, ha sempre una sua magia. La mia storia è iniziata proprio qui e tante volte sono tornata: abuserò della parola emozione, lo so. Tornare qui è come rendere conto al pubblico di quello che è stato fatto, e poi spero di far fare bella figura ad Amadeus che mi ha voluta qui”. Esordisce così l’artista romana durante la conferenza stampa della seconda giornata di Festival, sorridente e pronta ad affrontare questa nuova sfida.

È del 1994, trent’anni fa, la sua prima partecipazione alla kermesse, quando con il brano ‘E poi’, in gara nella competizione giovani, è riuscita a conquistare il pubblico e a dare così inizio a una carriera costellata di successi. Classe 1971, ha poi vinto il Festival l’anno successivo con l’indimenticabile ‘Come saprei’.

Durante la conferenza stampa Giorgia ha aiutato i giornalisti in sala a creare gli abbinamenti tra artisti che si esibiranno questa sera, quindici in tutto, e coloro che li presenteranno, per poi riproporre domani il loro brano in gara.

Ho l’ansia da prestazione anche quando faccio la spesa, figuriamoci ora” continua a raccontare Giorgia. “Ieri Marco Mengoni è stato bravissimo, sono curiosa di fare questa esperienza insieme ad Amadeus. Lui sa creare un’atmosfera in cui si lavora bene, ci si può concentrare con pace e per le persone ansiose come me è fondamentale“.

Da dieci anni una donna non vince Sanremo, ma secondo me a un certo punto dovremmo smettere di sottolinearlo, perché lì sì che sia crea una differenzaAspettiamo sabato, ci sono tante artiste che meriterebbero di vincere, ma ripeto, se smettiamo di ribadire questo inizierà a esserci meno disparità” aggiunge la cantante incalzata dai giornalisti che hanno chiesto un commento in merito: è infatti Arisa l’ultima vincitrice donna del Festival, che nel 2014 è arrivata al primo posto con il brano ‘Controvento‘.

Una grande voce, quella di Giorgia, ma che non ha puntato sul mercato internazionale: “Avrei dovuto dopo il 1995, avevo ricevuto una proposta dalla casa discografica ma rifiutai, non lo so cosa avessi in testa. Dissi che dovevo trovare il mio suono, credo ci fosse anche di mezzo un ragazzo… Ma in fondo uno è quello che è in base anche a quello che sceglie. Quando è stato il momento non l’ho fatto ma va bene così“.

Altri articoli

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Pubblicità -spot_img

Cronaca