12.4 C
Camerota
martedì, Aprile 16, 2024
spot_img

Sanità: Il direttore generale dell’Asl Salerno, Gennaro Sosto ha presentato a sindacati e amministratori il nuovo piano ospedaliero

Turismo

Sanità: Il direttore generale dell’Asl Salerno, Gennaro Sosto ha presentato a sindacati e amministratori il nuovo piano ospedaliero

È stato presentato dal direttore generale Gennaro Sosto il nuovo piano ospedaliero dell’Asl Salerno. Non ci saranno novità sostanziali, e negli ospedali di periferia si segnalano anche delle riduzioni dei posti letto.

Piano ospedaliero per Vallo della Lucania

Il “San Luca” avrà a disposizione 286 posti letto: 14 in cardiologia, 15 in malattie infettive, 28 in medicina generale, 12 in gastroenterologia, 10 in neurologia, oculistica, otorinolaringoiatria e oncologia, 14 in pediatria, 25 in chirurgia generale, 16 in Ostetricia e oncologia, 14 in urologia, 8 in Anestesia e rianimazione, medicina di emergenza, 16 Psichiatria e neurochirurgia.

Sapri

116 i posti letto di Sapri che condividerà l’oncologia con Polla (2 posti letto) e la medicina trasfusionale con Vallo della Lucania. 20 i posti letto di medicina generale, chirurgia generale, ortopedia e traumatologia; 16 di lungodegenza, 10 di cardiologia e ostetricia e ginecologia, 8 di pediatria, e 4 in anestesia e rianimazione, oltre al servizio pronto soccorso, radiologia, laboratorio analisi, endoscopia digestiva.

Il Dea di Eboli e Battipaglia

Eboli e Battipaglia restano in un unico Dea. 152 posti letto per il primo, così suddivisi: 20 per medicina generale, 16 nefrologia e urologia, 14 nefrologia, 10 neurologia, 6 oculistica, 14 cardiologia, 8 malattie infettive, rianimazione e otorinolaringoiatria. Oltre al pronto soccorso assicurati i servizi di dermatologia, malattie endocrine, il centro trasfusionale, e quello per malattie endocrine.

142 i posti letto per Battipaglia: 22 di medicina generale, chirurgia generale, ortopedia e traumatologia, 30 di ostetricia e ginecologia, 10 di anestesia e rianimazione, 8 di neonatologia, 4 di terapia intensiva neonatale. Garantito il pronto soccorso, il laboratorio analisi, la medicina trasfusionale, la medicina nucleare e la radiologia.

Il Luigi Curto di Polla

Il Luigi Curto di Polla avrà 173 posti letto: 20 per medicina; 14 per geriatria e cardiologia. 2 posti letto per oncologia (altri due sono a Sapri), 12 a neurologia, 8 a nefrologia, anestesia e pneumologia 4 a gastroenterologia, oculistica, otorinolaringoiatria. 12 i posti letto di neurologia, 16 a chirurgia generale, 18 a ortopedia. Oltre al pronto soccorso, confermata una stroke unit, l’emodialisi e l’Utic.

Oliveto Citra

Infine sono 82 i posti letto per Oliveto Citra: 20 in medicina e radiologia e altrettanti in chirurgia generale; 22 in ortopedia, 12 in cardiologia, 4 in anestesia e rianimazione e psichiatria. Confermata l’unità operativa di terapia del dolore, laboratorio analisi e radiologia. Il pronto soccorso resta attivo. Garantita l’endoscopia digestiva.

Agropoli

Ad Agropoli confermato il servizio di terapia iperbarica, la radiologia, i 20 posti letto di lungodegenza e altrettanti di medicina generale, i 60 di recupero e riabilitazione. In totale 100 posti letto.

Il presidio, che rientra nel Dea di Vallo della Lucania, sarà anche Point Of Care Testing (POCT) punto di analisi decentrate.

Roccadaspide nel Dea di Vallo della Lucania

Non cambia la situazione del nosocomio di Roccadaspide, che ha una piccola riduzione di posti letto e va ad unirsi al Dea vallese come richiesto dalla politica locale. Avrà 14 posti letto di medicina generale, 6 di cardiologia, 16 di lungodegenza e 20 per l’ospedale di comunità. Attivo il pronto soccorso e la radiologia.

Altri articoli

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Pubblicità -spot_img

Cronaca