12.2 C
Camerota
mercoledì, Aprile 17, 2024
spot_img

Ospedale Ruggi. Torre cardiologica sguarnita: «E adesso che ci opererà?»

Turismo

Ospedale Ruggi. Torre cardiologica sguarnita: «E adesso che ci opererà?»

La tensione ieri si tagliava con il coltello nel presidio “Ruggi d’Aragona” di Salerno. Dopo le misure interdittive decise dal gip su richiesta della Procura che di fatto hanno privato il presidio di via San Leonardo di una squadra di cinque cardiochirurghi, con in testa il primario Enrico Coscioni, sarà difficile riuscire a garantire nell’immediato la stessa regolarità degli interventi assicurata fino a qualche giorno fa dalla Torre cardiologica, punto di riferimento dell’intera provincia. «È stato leso il diritto alla salute dei cittadini», «è stata commessa un’aberrazione giuridica», questi alcuni dei commenti raccolti in ospedale dopo i clamoroso sviluppi dell’inchiesta sul decesso sul decesso del 62enne di Capaccio-PaestumUmberto Maddolo, con la sospensione dal lavoro dei chirurghi Gerardo Del Negro e Pietro Toigo (entrambi per 9 mesi), Francesco Pirozzi e Aniello Puca (6 mesi), un anno per Coscioni che è anche capo del Dipartimento cardio toraco vascolare. (LA CITTA)

Altri articoli

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Pubblicità -spot_img

Cronaca