10.9 C
Camerota
domenica, Aprile 21, 2024
spot_img

Napoli, Sangiuliano inaugura la mostra su Tolkien a Palazzo Reale

Turismo

Napoli, Sangiuliano inaugura la mostra su Tolkien a Palazzo Reale

Per i settant’anni dalla pubblicazione dei primi due volumi de Il Signore degli Anelli e dopo lo straordinario successo di Roma con oltre 80mila visitatori, da oggi, arriva a Palazzo Reale di Napoli la grande mostra che omaggia il celebre scrittore inglese John Ronald Reuel Tolkien. ‘TOLKIEN. Uomo, Professore, Autore’ è stata inaugurata stamattina dopo la visita del ministro della Cultura, Gennaro Sangiuliano.

“Tolkien è uno degli scrittori più letti al mondo – ha affermato Sangiuliano – che esprime valori importanti come amicizia, solidarietà e la difesa dell’umano”. “Tolkien ha avuto relazioni con Benedetto Croce che ha vissuto a Napoli. Lui visitò Assisi e Venezia quando venne in Italia”. “È una mostra immersiva – illustra il curatore Oronzo Cilli – che viaggia sul racconto dell’uomo Tolkien tra vita e lavoro accademico, con 1700 pezzi tra libri, oggetti, lettere, ricostruzioni”.

L’obiettivo della mostra è “fare conoscere come autore, studioso, ma anche la sua vita e la sua fede cattolica”. “Palazzo Reale è il cuore pulsante della città, e questa è una mostra attrattiva, allestita nel luogo ideale dopo il successo di Roma, ma con un nuovo allestimento”, spiega il direttore di Palazzo Reale, Mario Epifani. Per i settant’anni dalla pubblicazione dei primi due volumi de Il Signore degli Anelli, Napoli ospiterà fino al 2 luglio 2024 a Palazzo Reale la grande mostra dedicata al creatore della celebre epopea della Terra di Mezzo che ha plasmato una nuova mitologia per il mondo contemporaneo e lo ha reso uno degli autori più letti del pianeta. La mostra racconta il percorso umano, il lavoro accademico, la potenza narrativa e la forza poetica del celebre romanziere attraverso un viaggio senza eguali, grazie al quale appassionati e pubblico saranno introdotti nella grandezza di questo autore e comprenderanno quanto la sua straordinaria conoscenza del mondo antico siano alla base del suo processo creativo.

Dopo le grandi mostre allestite a Oxford (2018), Parigi (2020) e Milwaukee (2022), che hanno esaltato particolari aspetti delle opere letterarie, TOLKIEN. Uomo, Professore, Autore è la prima esposizione di queste dimensioni mai allestita in Italia che pone lo scrittore al centro di tutto e nella quale sarà possibile scoprire le varie sfaccettature della sua vita: l’uomo, padre e amico, accademico, autore di saggi e pubblicazioni ancora oggi fondamentali nello studio della letteratura in antico e medio inglese, il narratore e sub-creatore della Terra di Mezzo.

Particolare rilevanza viene data al suo rapporto con l’Italia: “Sono innamorato dell’italiano, e mi sento alquanto sperduto senza la possibilità di provare a parlarlo”, si legge in una sua lettera, e nella rassegna non mancano le testimonianze del viaggio a Venezia e Assisi nel 1955; così come i tanti contatti, diretti e indiretti, con studiosi e intellettuali del nostro Paese. Spazio anche agli adattamenti cinematografici vecchi e nuovi, dal film d’animazione di Ralph Bakshi, alla trilogia de Il Signore degli Anelli del regista Peter Jackson, capace di rappresentare sul grande schermo una delle saghe più ambiziose e popolari della letteratura mondiale conquistando 17 premi Oscar. (ADNKRONOS)

Altri articoli

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Pubblicità -spot_img

Cronaca