21.3 C
Camerota
sabato, Giugno 22, 2024
spot_img

Maiori, CostieraArte organizza il Capodanno di musica sacra

Turismo

Maiori, CostieraArte organizza il Capodanno di musica sacra

C’è fermento a Maiori in vista del concerto di Capodanno. Presso l’incantevole scenario dell’insigne Collegiata di Santa Maria a Mare, dalle 19, performance di musica sacra organizzate dall’associazione CostieraArte. Tra i protagonisti la soprano Tania Di Giorgio. Ingresso libero. I dettagli.

A Maiori prende il via una nuova stagione artistico-culturale. A Capodanno, infatti, c’è attesa per il concerto di musica sacra organizzato da CostieraArte, associazione attiva sul territorio per la divulgazione e promozione delle attività con fini culturali.

Dopo il grande successo di Giardini in Arte, manifestazione promossa questa estate da CostieraArte negli splendidi giardini di Palazzo Mezzacapo, è tempo di stappare lo spumante per festeggiare l’arrivo di un nuovo anno artistico. Sono, infatti, arte figurativa, canto, musica e teatro, i fili conduttori che tengono insieme la realtà associativa. Un percorso che, dal prossimo aprile, prenderà nuovamente vigore con una programmazione all’altezza di tutti, come assicura il presidente di CostieraArte Silvio Amato.

L’occasione per dare inizio alla nuova stagione artistico-culturale 2023 sarà il primo giorno dell’anno. Nello scenario dell’insigne Collegiata di Santa Maria a Mare prenderà forma, dalle 19, un gran concerto di musica sacra. Presente l’orchestra del Teatro Goldoni di Livorno, diretta dal maestro Francesco D’Arcangelo. Il coro di voci sparse, invece, è curato dal maestro Giacomo Cellucci. Al violino le sapienti mani di Loreto Gismondi.

All’evento anche la soprano Tania Di Giorgio. La donna, lo scorso 10 settembre alla presenza del sindaco Antonio Capone e dell’assessore Chiara Gambardella, fu insignita dell’ambito premio Internazionale CostieraArte, nonché della cittadinanza onoraria di Maiori.

Artista a tutto tondo, Tania Di Giorgio ha ricevuto negli anni importanti riconoscimenti in giro per il mondo. Last but not least la premiazione alla Biennale di Venezia per la promozione delle arti e la cultura. 

Altri articoli

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Pubblicità -spot_img

Cronaca