17.3 C
Camerota
lunedì, Maggio 27, 2024
spot_img

Israele, la destra di Netanyahu vince le elezioni

Turismo

Israele, la destra di Netanyahu vince le elezioni

La coalizione guidata dal Likud dell’ex premier israeliano e leader dell’opposizione Benjamin Netanyahu ottiene la maggioranza alle elezioni in Israele, le quinte in 43 mesi. Con il 97% dei voti scrutinati il blocco della destra religiosa ha ottenuto 65 dei 120 seggi della Knesset. Secondo gli ultimi risultati, il partito di destra Likud di Netanyahu ha conquistato 31 seggi, a cui si aggiungono i 14 del partito di estrema destra Sionismo Religioso e quelli dei due partiti ultraortodossi Shas (12) e Torah unita nel giudaismo (8).

Nel campo opposto, il partito laico centrista Yesh Atid del premier ad interim Yair Lapid è la seconda forza in parlamento con 24 deputati. Seguono Unità Nazionale di Benny Gantz (12), il partito nazionalista laico Yisrael Beitenou di Avigdor Lieberman (5), il partito arabo Ra’am (5) e i Laburisti (4). Il partito arabo Hadash-Ta’al, fuori dai due blocchi, ottiene 5 deputati. Per ora rimangono sotto la soglia del 3, 25%, e quindi fuori dal parlamento, lo storico partito di sinistra Meretz, e il partito arabo Balad. Se verranno esclusi, il loro voti andranno persi avvantaggiando il campo di Netanyahu. Se entreranno, il risultato del blocco di ‘King Bibi’ potrebbe essere ridimensionato. Fra i voti ancora da scrutinare, vi sono i 500mila voti postali di soldati, diplomatici e detenuti. ”Siamo vicini a un a grande vittoria”, ha commentato Netanyahu rivolgendosi alla folla dei sostenitori scesi in piazza per celebrare i risultati. “Abbiamo ottenuto un enorme voto di fiducia da parte del popolo israeliano”, ha detto Netanyahu ai suoi sostenitori nella sede elettorale del Likud. Quindi la promessa di formare ”un governo nazionale stabile”, mentre i suoi sostenitori lo hanno interrotto più volte definendolo ”Bibi, il re d’Israele”. (ADNKRONOS)

Altri articoli

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Pubblicità -spot_img

Cronaca