10.9 C
Camerota
domenica, Aprile 21, 2024
spot_img

Infrastrutture, nel Vallo di Diano chiuso da oltre un anno il ‘ponte Tanagro’. Tommaso Pellegrino scrive al Presidente della Provincia Strianese

Turismo

Infrastrutture, nel Vallo di Diano chiuso da oltre un anno il ‘ponte Tanagro’. Tommaso Pellegrino scrive al Presidente della Provincia Strianese

Infrastrutture, nel Vallo di Diano chiuso da oltre un anno il ‘ponte Tanagro’ in località Caiazzano tra i Comuni di Sassano e Padula. Isolate intere comunità con forti disagi economici. Lettera aperta del Consigliere Regionale Tommaso Pellegrino al Presidente della Provincia di Salerno Michele Strianese.

Caro Presidente,

Nel farmi portavoce degli enormi disagi che, da oltre un anno, complicano la quotidianità di migliaia di Cittadini residenti nel Vallo di Diano per la chiusura del “Ponte Tanagro”, Le rivolgo un appello accorato attraverso una riflessione corale.

 L’interdizione del tratto che collega il Comune di Sassano a quello di Padula di fatto isola intere comunità creando un disagio notevole ai residenti, ai lavoratori, agli studenti, alle attività commerciali, al comparto agricolo che sta subendo disagi e perdite considerevoli.

La programmazione dei lavori per la messa in sicurezza del Ponte Tanagro, chiuso nell’ottobre 2021 al transito dei veicoli, era prevista entro l’estate 2022. Ad oggi, non ve n’è traccia. Come pure non v’è traccia dei lavori di somma urgenza per il percorso alternativo di via Ascolese, nonostante la decisione condivisa da tutti i sindaci del Vallo di Diano di deliberare a favore dell’adeguamento delle arterie stradali secondarie per migliorare la circolazione stradale e la viabilità tra Sassano e Padula, con i fondi della Strategia delle Aree Interne, gestiti anche dalla Provincia di Salerno.

L’Ente da Lei presieduto, intanto, in base al decreto del Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili del 7 maggio 2021 ha ricevuto l’importo di € 6.180.277,35 per l’esercizio 2021; € 7.946.070,88 per il 2022 e saranno assegnati ulteriori € 6.180.277,35 nel 2023 per la realizzazione delle opere; pertanto, nel caso specifico dei lavori riguardanti il “Ponte Tanagro”, non ci sono impedimenti legati agli aspetti economici.

I lavori di rifacimento riguardano l’attraversamento di un piccolo fiume di poche decine di metri, ma è tutto ancora fermo al palo. Viene facile il paragone con il nuovo ponte di Genova, il San Giorgio. Il viadotto che attraversa la valle del Polcevera, un’infrastruttura strategica, un’opera mastodontica, realizzato in soli 15 mesi.

Il Sud non può crescere se continuiamo a essere in ritardo su opere che devono garantire servizi essenziali e una viabilità efficiente, condannando i Territori a carenze ataviche. La politica deve fare la sua parte davvero, riappropriarsi del suo ruolo riavvicinandosi ai cittadini, solo così può recuperare credibilità e fiducia. I ritardi e l’immobilismo non sono segnali positivi. Occorre confrontarsi su temi concreti e lasciare andare gli opportunismi ideologici per mantenere gli impegni presi con la collettività. E’ necessaria una profonda riflessione anche sul ruolo delle Province che, continuano ad esistere, senza dare spesso le tempestive e opportune risposte ai Cittadini, non sempre per responsabilità di chi si trova ad occupare ruoli istituzionali, ma per la continua e costante carenza di personale, mezzi e in alcuni casi risorse.

Sarebbe bene, almeno per determinati e particolari interventi, poter demandare ai Comuni quelle funzioni che la Provincia non può assolvere. Probabilmente nel caso del “Ponte Tanagro” avremmo già quantomeno iniziato i lavori per la realizzazione dell’opera.

E’ tempo, Presidente Strianese, che il “Ponte Tanagro” torni nuovamente percorribile, è tempo che si velocizzino le procedure e si ponga la parola fine a una situazione incresciosa e insostenibile che dura da molto, troppo tempo. Non perda l’opportunità, da uomo delle Istituzioni, di restituire al Territorio del Vallo di Diano l’attenzione che merita.

Cordiali saluti

Tommaso Pellegrino

Altri articoli

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Pubblicità -spot_img

Cronaca