16.4 C
Camerota
sabato, Giugno 15, 2024
spot_img

De Luca a Sanza per il via al “Borgo dell’Accoglienza”, progetto PNRR da 20mln di euro

Turismo

De Luca a Sanza per il via al “Borgo dell’Accoglienza”, progetto PNRR da 20mln di euro

E’  ai nastri di partenza il progetto “Sanza il Borgo dell’accoglienza”, finanziato dal Ministero della Cultura con fondi del PNRR con 20 milioni di euro. Il 3 gennaio 2023 vedrà formalmente la luce il piano di rilancio del comune in cui ricade uno dei grandi attrattori turistici della Campani: il Monte Cervati.

Per questo motivo è attesa la presenza di Vincenzo De Luca, presidente della Regione Campania. Non è certo un caso visto che la Giunta Regionale della Campania ha creduto fortemente nel progetto, individuandolo quale “pilota” per i borghi a rischio abbandono.

“Sanza il Borgo dell’accoglienza” prevede, tra le altre, la realizzazione di un borgo-albergo e residenze co-working in un contesto di elevato interesse naturalistico e in posizione strategica per l’innesco di sinergie di sviluppo con importanti attrattori culturali e turistici della regione.

L’appuntamento è per Martedì 3 gennaio, dalle 18.00 presso la sala conferenze del CEA, presso l’antico monastero in località Salemme. Previsti gli interventi del vicesindaco di Sanza, Toni Lettieri; il presidente della Comunità Montana Vallo di Diano, Francesco Cavallone; il presidente della Provincia di Salerno, Franco Alfieri; il Consigliere regionale Corrado Matera; il Consigliere regionale Tommaso Pellegrino; il sindaco di Sanza, Vittorio Esposito. Le conclusioni saranno affidate al presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca. Modererà i lavori il giornalista Lorenzo Peluso.

Il cuore de “Il Borgo dell’accoglienza”, saranno un sistema di albergo diffuso nel borgo antico di Sanza, con camere e servizi dislocati in edifici diversi, in modo da garantire i tre assi portanti: accoglienza turistica; residenza e spazi coworking; residenza e spazi per terza età.

L’intervento prevede inoltre un servizio di trasporto integrato, con mezzi ecologici elettrici che garantiranno lo spostamento dalla stazione ferroviaria Alta Velocità di Salerno e la futura stazione del Vallo di Diano. Ma anche da e per la stazione ferroviaria di Sapri, gli aeroporti di Napoli-Capodichino e Salerno “Costa d’Amalfi”.

Un unico filo conduttore unisce le tradizioni millenarie di fede vita contadina, fino ad arrivare alle straordinarie bellezze paesaggistiche ed ambientali della vetta della Campania, il Monte Cervati. E’ questa l’offerta qualitativa del buon vivere che Sanza propone. Appuntamento a Sanza martedì 3 gennaio 2023 ore 18.00.

Altri articoli

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Pubblicità -spot_img

Cronaca