20.1 C
Camerota
sabato, Giugno 15, 2024
spot_img

Confesercenti-Assoturismo: lavoriamo per la DMO “Salerno e la sua Provincia”

Turismo

Confesercenti-Assoturismo: lavoriamo per la DMO “Salerno e la sua Provincia”

 Coerentemente con il lavoro svolto nell’ ultimo biennio anche in ambito camerale per il settore turistico provinciale Confesercenti punta alla costituzione di una DMO di area vasta “Salerno e la Sua Provincia UNESCO DESTINATION”.

La valorizzazione dei patrimoni Unesco provinciali e dei siti culturali può e deve unire gli interessi di tutta la nostra meravigliosa provincia dichiara il presidente provinciale Raffaele Esposito già coordinatore della commissione turismo presente ed operante nella Camera di Commercio di Salerno.

Abbiamo una potenzialità enorme dalla costiera amalfitana al golfo di Policastro passando per i borghi e le comunità interne, il Vallo di Diano con la sua Certosa,  il Parco Nazionale del Cilento, geoparco dalle infinite meraviglie naturalistiche e culturali, gli Alburni e la piana del Sele,  le città dell’ Agro ma anche le importanti cittadine provinciali ricche di storia e cultura come la rinomata Cava De’ Tirreni che unitamente al capoluogo di provincia Salerno, città che sta crescendo tantissimo sotto il punto di vista turistico, possono diventare i grandi attrattori della nostra terra, un area vasta unita dai patrimoni Unesco e dalla cultura che abbraccia e stringe questi luoghi.

Oggi più che mai prosegue il Presidente Esposito i nostri competitor non sono più le destinazioni regionali o interregionali ma destinazioni nel bacino del Mediterraneo e qui dobbiamo promuovere con opportune strategie, anche di  comunicazione, la nuova destinazione che come detto ha infinite meraviglie e può soddisfare i bisogni più variegati dei nostri ospiti dal cicloturismo al turismo balneare, al trekking al turismo naturalistico a quello culturale fino a quello enogastronomico e vitivinicolo passando dalle loro esperienze sul campo.

Esperienze uniche appunto dell’area vasta che possono e devono prosegue il presidente Esposito determinare l’identità di tutta la nostra provincia salernitana con le sue unicità certamente, ma per il mercato estero e per la strategia da calibrare bisognerà adottare un linguaggio univoco e quindi condiviso tra imprese e mondo istituzionale, ben identificabile anche come territorialità.

Bisognerà allo stesso tempo investire maggiormente sulla formazione e sui concetti fondamentali di accoglienza ed ospitalità turistica favorendo e pretendendo maggiori e migliori servizi pubblici come quelli legati alla accessibilità ed alla mobilità in linea con la destagionalizzazione, servizi certi e calendarizzati per tempo favorendo i collegamenti da e per le destinazioni provinciali dall’ hub aeroportuale che siano nelle disponibilità di chi fa impresa.

Per questo stiamo lavorando anche in ambito istituzionale con l’università di Salerno e con ISNART per garantire assieme agli stakeholder provinciali più significativi ed alle rappresentanze datoriali la migliore strategia di marketing da porre in essere nel prossimo biennio senza trascurare l’immediato in concomitanza della riapertura dell’aeroporto di Salerno.

Altri articoli

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Pubblicità -spot_img

Cronaca