22.4 C
Camerota
venerdì, Maggio 27, 2022
spot_img

Banca 2021 e IOC Padula, il coraggio di Don Aniello esempio per i giovani del progetto Legalità

Turismo

Banca 2021 e IOC Padula, il coraggio di Don Aniello esempio per i giovani del progetto Legalità

“Le Agenzie Educative devono fare rete per trasmettere ai giovani del proprio territorio di riferimento valori imprescindibili quali Legalità e senso di Comunità. Ecco perché momenti come quello di oggi a Padula sono di fondamentale importanza per i nostri giovani”.

Nelle parole del Prete Anticamorra di Scampia don Aniello Manganiello c’è il significato profondo del Progetto “Educazione alla Legalità, Sicurezza e Giustizia Sociale”, patrocinato dalla Banca 2021 e rivolto agli studenti delle classi I, II e III del Liceo Scientifico “Carlo Pisacane” dell’Istituto Omnicomprensivo di Padula, guidato dal dirigente scolastico Pietro Mandia. Davvero significativa la testimonianza di Don Aniello che, con il racconto della sua battaglia di “prete di frontiera” svolta per oltre 16 anni quotidianamente in condizioni ambientali molto complesse, ha calamitato l’attenzione dei tanti giovani che ancora una volta hanno affollato l’aula conferenze nella Certosa di San Lorenzo. Ad ascoltarlo, tra gli altri, anche il Vescovo della Diocesi di Teggiano-Policastro, Monsignor Antonio De Luca, e il Comandante della Compagnia Carabinieri di Sala Consilina Roberto Bertini. Con l’abituale coraggio don Aniello non ha esitato a portare alla ribalta situazioni di estremo allarme: “Dopo 10 anni -ha spiegato- sono tornato su mia richiesta a Scampia, dove ho trovato un preoccupante calo del senso di Legalità e del senso di Comunità. La Camorra diventa sempre più sfacciata, e i nuovi esponenti sono spesso giovanissimi e più spietati dei precedenti. Tutto questo è possibile -ha concluso don Aniello- dove lo Stato è assente”. Si è così concluso, nel modo più incisivo possibile, il ciclo di incontri previsti dal progetto coordinato da Sante Massimo Lamonaca, Giudice Onorario presso la Sezione Minori della Corte d’Appello di Salerno. A rappresentare la Banca 2021 per l’occasione il Responsabile Area Territoriale Vallo di Diano, Basilicata e Calabria Nicola Petrone, che ha sottolineato come i temi attualissimi trattati nel corso del progetto e il gradimento mostrato dei ragazzi siano fonte di estrema soddisfazione per la Banca 2021, promotrice dell’iniziativa fortemente voluta dal CDA e dal presidente Pasquale Lucibello, dalla referente di progetto e membro del CDA Rosa Lefante, e dal Direttore Generale Cosimo Puglia.

Altri articoli

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Pubblicità -spot_img

Cronaca

Shares