7.7 C
Camerota
venerdì, Gennaio 28, 2022
spot_img

Alessandra Caldoro (FdI): “Di Sarno sulla scuola faccia il sindaco non il premier”

Turismo

Somma Vesuviana. Caos scuole aperte, scuole chiuse. Il sindaco di Somma Vesuviana Salvatore Di Sarno non si ferma e dopo aver scritto al ministro della Istruzione, Patrizio Bianchi oggi ribadisce: “con fermezza la mia linea: andare almeno verso la sospensione dell’anno scolastico mei giorni di picco, per un recupero in presenza a Giugno. Sarà difficile tenere gli istituti aperti perché il numero dei contagi è in forte aumento”. A fargli notare alcune incongruenze è Alessandra Caldoro, componente del Direttivo Napoli Fratelli d’Italia.
“Caro Sindaco Di Sarno, il governo ha dettato una linea chiara: la scuola è statale e lo studio un diritto costituzionalmente garantito al pari di quello alla salute”, commenta la Caldoro, “Deve essere lo Stato italiano ad individuare i criteri per mantenere l’equilibrio tra questi due diritti e non lei. Lo Stato lo ha fatto è ha sancito che la Scuola deve essere priorità. Se i numeri del suo comune sono tali da dover chiudere le scuole, allora suo dovere è chiedere che il suo Comune venga dichiarato zona rossa e che vengano chiuse tutte le attività. Ristoranti aperti (giusto che siano aperti) e scuole chiuse non è accettabile. Inoltre, sindaco, lei ha disposto misure di sostegno alle famiglie? I genitori lavoratori potranno disporre di bonus e congedi? Perché altrimenti lei mi deve spiegare come faranno con un servizio essenziale, per il quale pagano le tasse, interrotto. Inoltre le ricordo che le chiusure delle scuole, oltre ad aumentare le diseguaglianze, hanno fatto risultare i campani i più “ciucci d’europa”, lei vuole i suoi cittadini i più “ciucci del mondo”? Quando lei propone la sua linea, dovrebbe ricordare che non è sua competenza ma competenza del ministero all’istruzione. Infine le comunico che il governo ha fatto ricorso al Tar e ha ottenuto la sospensione dell’ordinanza di chiusura delle scuole del suo collega di San Giuseppe Vesuviano. Faccia il sindaco e non il premier”. (Fonte: LA PROVINCIA ON LINE)

Altri articoli

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Pubblicità -spot_img

Cronaca

Shares