24.7 C
Camerota
venerdì, Luglio 19, 2024
spot_img

Aeroporto di Salerno, partono i voli con “EasyJet” dall’11 luglio: ecco le destinazioni

Turismo

Aeroporto di Salerno, partono i voli con “EasyJet” dall’11 luglio: ecco le destinazioni

Con cinque nuove rotte, easyJet annuncia e conferma l’avvio delle operazioni dall’aeroporto di Salerno – Costa d’Amalfi a partire dal prossimo 11 luglio, data prevista di apertura dell’aeroporto. Il primo ad atterrare sarà il volo da Milano Malpensa; a seguire, il 12 luglio atterreranno i voli da Basilea, Ginevra e Berlino. Il 13 luglio atterrerà l’atteso volo da Londra Gatwick. L’annuncio è stato dato dall’amministratore delegato di easyJet Johan Lundgren, per l’occasione in visita a Napoli, insieme al CEO di Gesac, Roberto Barbieri. I nuovi collegamenti saranno inizialmente operati durante la stagione estiva con tre frequenze settimanali per la rotta Milano Malpensa – Salerno e due frequenze settimanali per Londra Gatwick, Basilea, Ginevra e Berlino. I voli sono in vendita a partire da oggi, 29 febbraio, sul sito easyJet.com, sull’app mobile e sui canali GDS.

Voli e tariffe

Con l’aggiunta di queste cinque nuove rotte in partenza da Salerno, la capacità totale offerta da easyJet in Campania nella prossima stagione estiva sale a quasi tre milioni di posti, con 51 rotte verso 13 Paesi. easyJet ha infatti di recente anche annunciato che baserà un aereo aggiuntivo, l’ottavo, presso la sua base all’aeroporto internazionale di Napoli la prossima estate, introducendo alcune nuove destinazioni tra cui Nantes in Francia, Sitia (Creta), Preveza (Lefkada) e l’isola di Zante, in Grecia.   Con l’avvio delle operazioni dall’aeroporto di Salerno – Costa d’Amalfi, dal prossimo luglio, diventano quindi 23 gli aeroporti in Italia su cui easyJet opererà questa estate. La prossima estate aumenta anche l’offerta di pacchetti turistici targati easyJet Holidays, il tour operator del Gruppo che ogni anno trasporta migliaia di turisti dal Regno Unito (e recentemente anche da Svizzera, Germania e Francia) anche verso le più iconiche destinazioni del Sud Italia, attraverso partnership con strutture ricettive locali e approfittando dell’ampia offerta di voli garantita dal network di easyJet. Quest’anno saranno oltre 700 gli hotel italiani a far parte dell’offerta di easyJet Holidays, che già l’estate scorsa ha portato migliaia di turisti inglesi a Napoli.

Soddisfatto Lorenzo Lagorio (Country Manager di easyJet Italia):“Abbiamo sempre creduto in Napoli e nella Campania, come testimoniano le nuove rotte, la continua crescita e gli investimenti di questi anni, tra cui l’ingresso nella nostra flotta basata a Napoli di due Airbus A320 NEO, aeroplani di nuova generazione grazie ai quali abbiamo ridotto le emissioni e l’impatto acustico. Ora siamo davvero entusiasti di annunciare che quest’estate inizieremo a operare anche presso l’aeroporto di Salerno – Costa d’Amalfi. Questo passo rafforza la nostra storica collaborazione con GESAC, con cui collaboriamo da quasi venticinque anni con l’obiettivo di collegare sempre meglio la Campania con le principali destinazioni in Italia e in Europa, supportando lo sviluppo del turismo e l’economia del territorio”.

Gli fa eco l’ amministratore delegato Gesac Roberto Barbieri:

“L’annuncio di easyJet è il frutto di un intenso lavoro di squadra mirato ad offrire un ventaglio di destinazioni in grado di soddisfare le esigenze di mobilità sia dei cittadini che dei tanti turisti che desiderano visitare un territorio ricco di storia e cultura. Grazie al completamento della Fase 1 del Piano di sviluppo da un lato, e ai consolidati rapporti con le compagnie aeree dall’altro, apriamo finalmente il secondo aeroporto della Campania, nei tempi indicati e con un’offerta voli stabile, di qualità e destinata a crescere. Ma il lavoro continua con la seconda fase del Piano di Sviluppo che prevede, fra gli altri investimenti, l’ulteriore allungamento della pista fino a 2.200 metri e la realizzazione del nuovo Terminal Passeggeri, previsto nel 2026. La nuova aerostazione, di circa 16mila metri quadrati, rifletterà i più elevati standard ambientali sia in termini di efficientamento energetico che per l’impiego di materiali naturali e sostenibili, con scelte architettoniche basate sul rispetto per l’ambiente, integrazione con il territorio e la connessione con il paesaggio”.

 

 

Altri articoli

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Pubblicità -spot_img

Cronaca