Venezuela. Ucciso Eduardo Ayala, cilentano anti-Maduro. L’imprenditore di Camerota è stato assassinato nel sonno

CAMEROTA – Imprenditore originario del Cilento assassinato in Venezuela. È stato ucciso a sprangate in testa, durante il sonno, nel suo appartamento a Bello Monte, nel Comune di Baruta, a pochi chilometri da Caracas.
Il corpo di Eduardo Ayala, 58 anni, originario di Marina di Camerota, è stato ritrovato dalla polizia venezuelana in una pozza di sangue, nella camera da letto, con il cranio fracassato e con ecchimosi su tutto il corpo. Un omicidio brutale, avvenuto nel cuore della notte.
Secondo una prima ricostruzione degli inquirenti locali, potrebbe trattarsi di un omicidio a scopo di rapina ma, considerata la posizione anti-Maduro della vittima, potrebbe anche essere stata una vendetta politica. (Vincenzo Rubano – LA CITTA)

Vedi anche

Regione Campania: borse di studio per oltre 23mila studenti

Trecento euro di contributo per 23.560 studenti delle scuole superiori della Campania. E’ stato pubblicato …

Coronavirus, Campania: 0 positivi su 1098 tamponi effettuati

Questo il bollettino di oggi, aggiornato alle ore 17 del 14-07-2020: Positivi del giorno: 0 …

lascia un commento

Shares

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi e Accetta