Vallo della Lucania, false fatture per contributi pubblici: 21 denunce, sequestri per 735mila euro

I finanzieri del Comando provinciale di Salerno hanno eseguito un sequestro preventivo nei confronti di 7 persone, indagati per i reati di truffa aggravata, emissione e utilizzo di fatture per operazioni inesistenti e subappalto illecito.Il provvedimento, emesso dal gip del Tribunale di Vallo della Lucania, scaturisce da un’indagine sul conto di alcune imprese edili operanti nel settore dei pubblici appalti. Le indagini hanno permesso di riscontrare che le società verificate anche con la connivenza di alcune cartiere e prestanome avevano emesso fatture per operazioni mai fatte per contabilizzare costi relativi ad opere mai realizzate incassando indebitamente fondi pubblici europei e regionali. I militari hanno ricostruito l’intero sistema di gestione delle opere appurando che la realizzazione dei lavori era concessa in subappalto senza autorizzazione da parte delle stazioni appaltanti. Sono stati denunciati 21 responsabili ed è stato eseguito il decreto di sequestro per 735mila euro (Salernonotizie)

Vedi anche

Vaccini, Pfizer ancora ritardi nelle consegne: slitta l’inizio delle somministrazioni agli over 80

I ritardi di Pfizer nelle consegne fanno slittare – come titola il quotidiano “Il Mattino” …

Covid Cilento: Vibonati piange la morte di 57enne

Un’altra vittima del Covid nel Golfo di Policastro. Nel reparto di terapia intensiva dell’Ospedale di …

lascia un commento

Shares

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi e Accetta