Tullio Morello, ex DJ del Ciclope. “Ho lavorato lì i punti critici erano protetti”

“Ho lavorato al Ciclope con la gestione dei fratelli Serva per tantissimi anni, come dj e qualche anno come direttore artistico.
Il Ciclope è parte di me anche se negli ultimi 15 anni ci sono tornato solo una sera da avventore.
È vero, quando pioveva, soprattutto in inverno qualche pietra cadeva. Ma erano ben calcolati i punti in cui ciò poteva avvenire e venivano protetti da tettoie resistenti”. E’ l’inizio del ricordo di Tullio Morello, Gip del Tribunale di Napoli, postato su Facebook all’indomani della tragedia. Scrive il magistrato:”Penso che le tettoie ci siano ancora e che gli studi sui punti di possibile caduta siano proseguiti nel corso degli anni. D’altra parte gli imprenditori che lo hanno gestito dopo i fratelli Serva hanno investito molto, anche quest’anno, in programmazioni artistiche di grande rilievo.Da due giorni il mio telefono è impazzito, mi hanno chiamato tre giornalisti per intervistarmi e decine di amici per commentare l’accaduto come se io avessi ancora i ruoli che rivestivo tanti anni fa. Ho rifiutato ogni intervista. Certamente lo hanno fatto conoscendo il mio amore per quella caverna che mi ammaliava sin da bambino quando il pastore Marco ci rifugiava le sue pecore. E infatti prima della discoteca si chiamava la grotta di Marco. Da due giorni penso a quel povero ragazzo, al terribile dolore della sua famiglia e dei suoi amici, penso al dispiacere di chi ha investito tanti soldi anche per far divertire le persone e si ritrova a vivere una situazione così tragica. Mi rincorrono migliaia di ricordi personali tutti bellissimi e indelebili e mi piange il cuore che un luogo di divertimento sia stato teatro di un evento così brutto e triste. Crescenzo purtroppo non potrà rinascere ma spero che prima o poi quella grotta potrà riprendere a far divertire nella massima sicurezza tanti altri giovani come lui.” (tratto da IL MATTINO)

Vedi anche

La curva dei nuovi contagi fa paura: il governo pronto a zone rosse e restrizioni

La curva dei nuovi contagi fa tornare la paura in Italia. I dati registrati ieri …

Coronavirus Campania, 195 positivi su 8473 test effettuati

COVID-19, IL BOLLETTINO ORDINARIO DELL’UNITÀ DI CRISI DELLA REGIONE CAMPANIA Questo il bollettino di oggi: …

lascia un commento

Shares

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi e Accetta