Stop a cartelle esattoriali e pignoramenti: boccata d’ossigeno per i contribuenti

Stop a cartelle esattoriali e pignoramenti fino al 2021. La novità è contenuta nel nuovo decreto riscossione. Con il provvedimento verrà bloccata fino al 2021 anche la ripresa delle attività di notifica, che l’Agenzia della riscossione si preparava a riattivare da lunedì dopo la scadenza della moratoria lo scorso 15 ottobre. Inoltre è prevista la proroga della sospensione dei pagamenti delle cartelle già ricevute fino alla fine dell’anno e un analogo stop per i pignoramenti di stipendi e pensioni in corso, sempre fino al 31 dicembre 2020. Pertanto, per tutto l’ultimo scorcio del 2020 le somme oggetto di pignoramento non devono essere sottoposte ad alcun vincolo di indisponibilità ed il soggetto terzo deve renderle fruibili al debitore. E questo anche in presenza di assegnazione già disposta dal giudice dell’esecuzione.

Vedi anche

Covid Campania: in calo la percentuale dei nuovi contagi. I dati di oggi 15 gennaio

Puntuale come ogni giorno da mesi, l’Unità di Crisi della Regione Campania ha diramato il …

Campania in zona gialla: cosa si può fare e cosa no

Dal 17 gennaio, 5 regioni e la provincia autonoma di Trento sono inserite nella minore …

lascia un commento

Shares

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi e Accetta