San Giovanni a Piro si riconferma “Comune Ciclabile”

SAN GIOVANNI A PIRO. Il Comune di San Giovanni a Piro ha ricevuto per il secondo anno consecutivo la bandiera di Comune Ciclabile FIAB. La consegna è avvenuta nei giorni scorsi a Pineto, in provincia di Teramo, in Abruzzo. La Fiab (Federazione Italiana Amici della Bicicletta) con la bandiera gialla dei “Comuni Ciclabili” riconosce gli sforzi di tutte quelle amministrazioni locali che mettono in pratica concrete politiche per la mobilità in bicicletta. La FIAB valuta il grado di ciclabilità dei Comuni, vale a dire quell’insieme di infrastrutture e azioni che li rendono adatti ad essere vissuti e visitati in bicicletta, uno strumento utile ai cittadini e ai turisti. “Il riconoscimento della Bandiera Gialla è una notizia che accogliamo con enorme soddisfazione – ha dichiarato il sindaco Ferdinando Palazzo – in quanto attesta la correttezza del percorso che il nostro Comune sta facendo nella direzione del rispetto e della tutela del nostro ecosistema.  La sostenibilità ambientale è un tema che abbiamo messo sempre al primo posto e che riveste una importanza strategica per il futuro del mondo che vogliamo lasciare in eredità alle future generazioni”. “L’offerta turistica del nostro Comune – ha aggiunto il vicesindaco con delega all’Ambiente Pasquale Sorrentino – si riconferma “integrata”. Con il riconoscimento appena ricevuto sono due gli elementi valorizzati: la sostenibilità ambientale e la sicurezza stradale con l’istituzione delle “Zone 30”. Colgo l’occasione per ringraziare il presidente del Consiglio Comunale, Giuseppe Sorrentino, che si è occupato dell’iter amministrativo che ha portato al raggiungimento di questo importante traguardo”.

Vedi anche

Castellabate, nuova ordinanza del Sindaco Spinelli. Sospese tutte le attività di sala da ballo e discoteche fino al 7 settembre 2020

Castellabate. Il Sindaco Costabile Spinelli firma l’ Ordinanza sindacale n. 36 con la quale sono …

Covid, allarme da Governo: ipotesi mascherine all’aperto, stop discoteche e coprifuoco

La stretta è imposta dai numeri. Il virus non si ferma, la paura della seconda …

lascia un commento

Shares

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi e Accetta