Salerno, Salvini su De Luca: «Si sente un monarca ma se insulta ha paura»

«Questa è terra di De Luca che più che un governatore si sente un monarca e più che cittadini ha sudditi a cui imporre obblighi, mute e divieti. Salerno è una bella città, i salernitani sono persone di valore, di lavoro. Gli imprenditori salernitani non mi chiedono aiutini, redditi a caso. Anzi ci sarà da rivedere il criterio di ripartizione dei redditi di cittadinanza che spesso vanno a persone che non ne hanno diritto, offriamo un’idea diversa di città. E la offriamo tutti insieme». Matteo Salvini, arrivato a Salerno per sostenere la candidatura a sindaco di Michele Sarno, ha lanciato bordate a Vincenzo De Luca. «De Luca è un po’ in difficoltà in questo momento. Io non mi permetto di dire non votate a sinistra a Salerno. Donne ed uomini di Salerno hanno la libertà di scegliere, il centrodestra è unito, compatto, ha un candidato serio e una squadra credibile. La storia della politica mi insegna che quando uno passa il tempo ad insultare l’altro, significa che ha paura. Allora io penso che De Luca abbia parecchia paura perché ne ha sbagliate tante in questi mesi».

Per il leader della Lega, dunque, è arrivato il momento di voltare pagina anche a Salerno. «Questa è una terra che può dare tanto e merita tanto, sul tema lavoro e sul tema pulizia. Si parla tanto di green economy, ambiente, di mare pulito e siamo nella Terra dei Fuochi dove mancano gli impianti di smaltimento e valorizzazione dei rifiuti. Quindi come Lega ci metto l’anima, il cuore, per portare anche in questi comuni il buon governo che la Lega garantisce in tante città italiane. Sento voglia di cambiamento. Oggi Caserta, Benevento, Salerno, presto Napoli sperando che venga riammessa la lista, ma diciamo che la Lega c’è». (OTTOPAGINE)

Vedi anche

Camerota: pubblicato il bando per la messa in sicurezza dell’area Mingardo

CAMEROTA. È stato  pubblicato il bando di gara per interventi di messa in sicurezza del territorio …

Cammarano: “Forestali da tre mesi senza stipendio, Regione eroghi risorse”

“Assunti con contratto stagionale il 22 giugno scorso per far fronte alle ataviche emergenze roghi, …

lascia un commento

Shares

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi e Accetta