Salerno: Cioffi-Provenza-Tofalo (M5S), revisori conti smascherano trucchi e fallimento dell’amministrazione Napoli

“Il quarto comune per abitante più indebitato d’Italia, Salerno, è sull’orlo di un baratro. Amministrativo e finanziario.  Non lo diciamo noi, lo dicono i revisori alle prese coi conti del Comune svelando l’inettitudine, le negligenze, i trucchi e i disastri di un’amministrazione sprecona, incapace di riscuotere e di amministrare una delle città più belle e operose d’Italia”.

Lo affermano i parlamentari del Movimento 5 Stelle Andrea Cioffi, Nicola Provenza e Angelo Tofalo, per i quali “non meraviglia che il debito pro-capite dei cittadini di Salerno sia cinque volte maggiore di quello dei cittadini di Napoli”.

“Non è spostando centinaia di milioni di euro di debiti negli esercizi finanziari dei prossimi anni – sottolineano  gli esponenti del  M5S – che si risolve un problema strutturale. Non è caricando sulle generazioni future la propria incapacità che si sfugge al tribunale della storia”.

“I rilievi sulla discutibile qualità dei dati contabili, sul continuo ricorso alle anticipazioni di tesoreria, sull’insufficienza degli accantonamenti, sull’urgenza di attivare meccanismi di riscossione dei crediti veramente seri ed efficaci, tanto per fare qualche esempio, gridano vendetta e rivendicano la necessità di voltare pagina per il bene dei cittadini salernitani che certamente non meritano tutto questo”, concludono Cioffi, Provenza e Tofalo.

Vedi anche

Camerota: pubblicato il bando per la messa in sicurezza dell’area Mingardo

CAMEROTA. È stato  pubblicato il bando di gara per interventi di messa in sicurezza del territorio …

Cammarano: “Forestali da tre mesi senza stipendio, Regione eroghi risorse”

“Assunti con contratto stagionale il 22 giugno scorso per far fronte alle ataviche emergenze roghi, …

lascia un commento

Shares

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi e Accetta