Ultime Notizie

Rifiuti, ricavi quadruplicati per i comuni che portano il vetro a Ecoambiente

Conferire il vetro a Ecoambiente Spa sarà più vantaggioso per i Comuni dell’Ato Salerno. E’ di ieri infatti la notizia che il Consorzio recupero vetro, a seguito di analisi qualitative, ha riconosciuto il passaggio dalla fascia E alla fascia B al vetro che viene portato all’impianto di Battipaglia gestito dalla società operativa dell’Ente d’ambito. In concreto questo significa che, in base all’accordo Anci-Conai, la tariffa applicata per il vetro da avviare al riciclo passa da 9 a 39,27 euro.

Un prezzo più che quadruplicato, suscettibile di un ulteriore aumento se solo si riuscirà a ridurre la percentuale della cosiddetta  “frazione fine impura”, che le analisi fatte eseguire dal Co.Re.Ve. hanno stabilito essere del 16,58%, mentre non dovrebbe superare il 15%, altrimenti il prezzo pieno riconosciuto per la fascia B sarebbe già di 56,10 euro a tonnellata. “Messi a posto i conti – spiega Vincenzo Petrosino, presidente di Ecoambiente –  ora ci stiamo concentrando anche sugli aspetti qualitativi del ciclo dei rifiuti. Quella del vetro era considerata un’attività residuale, noi  ci abbiamo investito e i risultati stanno arrivando. I Comuni introiteranno maggiori risorse che potranno destinare a migliorare il servizio o a ridurre la Tari. Questo risultato va ad aggiungersi a quello perseguito all’impianto di Sardone, dove, con una gestione più attenta, siamo riusciti a ridurre di 5 euro a tonnellata i costi per i Comuni che conferiscono l’umido”.

Il passaggio dalla fascia E alla fascia B è stato raggiunto grazie ad un’attività di pretrattamento del vetro conferito all’impianto TMB di Battipaglia. Quattro addetti di Ecoambiente eliminano le frazioni estranee visibili, in particolare buste di plastica e tappi metallici, di plastica o sughero. I Comuni che attualmente conferiscono il vetro a Ecoambiente sono 40, tra cui Eboli e Battipaglia. Nei primi 4 mesi del 2021  sono state trattate 3mila tonnellate mala società pubblica punta ad incrementare  sensibilmente  i quantitativi.  Nelle convenzioni con i  Comuni è stabilito  che per la prima delle quattro fasce di qualità   previste sarà  corrisposto il 40%  della tariffa applicata da Co.Re.Ve., in pratica circa 16 euro a tonnellata indipendentemente dalle oscillazioni del prezzo  di mercato del vetro.

Vedi anche

Castellabate, Ambiente: anteprima di “Puliamo il Mondo” volontari in azione sull’isola di Licosa il 18 settembre

Il Comune Castellabate aderisce, anche quest’anno, a “Puliamo il mondo”, sabato 18 settembre con l’obiettivo …

Sorpresa a Maiori: 82 piccole tartarughe spuntano dalla sabbia

MAIORI. La natura non smette di stupire. Una bella sorpresa, ieri sera, sulla spiaggia di …

lascia un commento

Shares

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi e Accetta