Home / Cronaca / Prof derisa a scuola a Salerno, Presidente De Luca: ‘Perso principio di autorità’

Prof derisa a scuola a Salerno, Presidente De Luca: ‘Perso principio di autorità’

«In Italia, come sostengo da decenni,  si è perduto il principio di autorità che è un principio fondamentale per governare le comunità. Vale per la famiglia e vale ancor di più nella scuola». A dirlo il Governatore della Campania Vincenzo De Luca nel consueto appuntamento del venerdì su LIRATV parlando dei video in cui alcuni studenti di una scuola di Salerno prendono in giro una insegnante in difficoltà e del caso del ragazzo con treccine colorate di blu non fatto entrare dalla dirigente in una scuola nel napoletano.

«E’ soprattutto il mondo della scuola a subire, in modo pesante, la crisi del principio di autorità. Questo è un elemento che deve preoccuparci perchè l’Italia, su questa strada  andrà al disastro -.  Se educhiamo i giovani a “ognuno fa quello che vuole” dove andiamo? Come possiamo reggere il confronto con gli altri paesi d’Europa e del mondo con questo sistema scolastico.

Frequenti gli episodi di docenti aggrediti, offesi, intimiditi. Il tutto senza che nessuno faccia niente. La Regione Campania ha messo in campo una iniziativa importante con ‘Scuola Viva’ con 450 istituti coinvolti, con le scuole aperta il pomeriggio, con le famiglie coinvolte. Il tutto anche per dare una mano alle famiglie, per contrastare la dispersione scolastica e per aiutare quei giovani che vengono da situazioni familiari tormentate.

Per tutti ci deve essere un momento in cui deve valere il principio di responsabilità e autorità. Non è possibile tollerare che si vada a scuola con le treccine, i capelli dipinti di azzurro ed altre cose del genere. Andare a scuola non è come andare ad una festa di carnevale. Qui c’è una responsabilità enorme delle famiglie»

Sul caso della docente al Regina Margherita: «Quando si fanno queste cose si perde l’anno scolastico, vai fuori. Questo eccesso di tolleranza di buonismo, rischia di rovinare una intera generazione. La vita non è un grande carnevale, la festa al bar. La vita è dura, è fatta di selezione. Competizione. Non ti regala niente nessuno. Si deve riaffermare un principio di autorità e di responsabilità. Dobbiamo convincerci che la cosa più moderna non sono i social ma la buona educazione»

Vedi anche

Legambiente premia gli ambasciatori del territorio della Campania – produttori di cibo e bellezza

Dall’antica tecnica delle alici di Menaica che mantiene inalterato l’ecosistema marino A, agli Antichi sapori …

Ripresi i lavori per collegare l’Aeroporto Costa d’Amalfi e lo svincolo autostradale

Sono ripresi nella giornata di martedì 15 ottobre i lavori di completamento del “Collegamento dell’area …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi e Accetta