Home / Ambiente / Problema Cinghiali: operativi 230 selecontrollori del Parco del Cilento, Vallo di Diano e Alburni

Problema Cinghiali: operativi 230 selecontrollori del Parco del Cilento, Vallo di Diano e Alburni

Giovedì, 31 maggio alle ore 18.00, presso il Centro Studi e ricerche sulla Biodiversità del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni di Vallo della Lucania, al termine del percorso formativo previsto dal Corso di Formazione e Abilitazione di Selecontrollori degli Ungulati, gli aspiranti selettori riceveranno il titolo abilitativo e la documentazione necessaria per l’esercizio dell’attività di selecontrollo. Si tratta della prima azione di particolare rilievo per la mitigazione del fenomeno della presenza dei cinghiali nel Territorio dell’Area Protetta che si realizza attraverso il controllo numerico e il prelievo selettivo ad opera di personale appositamente formato e autorizzato. Secondo il vigente regolamento, gli oltre 230 selettori, con il coordinamento dell’Ente Parco e del Corpo dei Carabinieri Forestali effettueranno battute singole o in gruppo che consentiranno nel medio e lungo termine di dare un prezioso contributo per la risoluzione del problema.Nell’occasione sarà presentato il Piano d’Azione per la Gestione del Cinghiale nel Parco Nazionale del Cilento Vallo di Diano e Alburni che, con l’obiettivo di trasformare un’emergenza in opportunità, prevede l’attivazione della filiera delle carni di cinghiale che, prima della commercializzazione, saranno sottoposte ai controlli sanitari previsti dalla normativa vigente e  predisposti grazie all’intesa tra Ente Parco e ASL Salerno. Inoltre, il Piano prevede anche la strategia legata ai recinti di cattura che verranno collocati sul territorio nelle aree con maggiore presenza di ungulati. Nei prossimi giorni verrà pubblicato la manifestazione di interesse per verificare la disponibilità delle imprese agricole o di soggetti privati ad installare i dispositivi di cattura.

Vedi anche

Al via “Puliamo il Mondo 2018” di Legambiente. In Provincia di Salerno in azione 10mila volontari

Entreranno in azione con la tradizionale “divisa” formata da cappello, guanti, pettorina e sacchetto: più di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi e Accetta