Home / Politica / Politica, Camerota: Saggiomo è un fiume in piena, duro sfogo su Facebook contro maggioranza e opposizione

Politica, Camerota: Saggiomo è un fiume in piena, duro sfogo su Facebook contro maggioranza e opposizione

MARINA di CAMEROTA – È un fiume in piena Giancarlo Saggiomo. L’ex presidente de La Calanca S.r.l., società che gestiva i parcheggi del Comune di Camerota, ai tempi dell’amministrazione Romano, con un lunghissimo post apparso nella serata di ieri sul suo profilo Facebook, ha avuto parole al vetriolo nei confronti di maggioranza e degli ex compagni di opposizione. Nel post, si legge:  “In quest’ultimo periodo, sapere che la stampa a livello nazionale e addirittura un questore della Camera dei Deputati, sollevano questioni relative ad un’eventuale incompatibilità del Sindaco Scarpitta, fa aumentare in me un sentimento di rabbia e impotenza. Rabbia perchè sono stato letteralmente cacciato dal consiglio comunale per la mia ineleggibilità al primo consiglio comunale Consiglio comunale nel quale Orlando Laino sollevava la questione dell’incompatibilità su di me e su altri tre consiglieri comunali: il Sindaco, Domingo Ciccarino e Pierpaolo Guzzo. Sappiamo tutti come è andata a finire: solo io fuori dal consiglio comunale, poi null’altro, anzi Orlando Laino è il vice presidente del consiglio, nel quale secondo lui due sarebbero incompatibili, ed ultimamente ha fatto alleanza politica addirittura con la persona per cui aveva chiesto l’ineleggibilità, ovvero Pierpaolo Guzzo. Strana concezione della legalità la sua – continua Saggiomo -, mi sento inerme, perchè alla luce di quello che stiamo apprendendo dai media e dagli onorevoli della Repubblica, pende sul sindaco una presunta questione di incompatibilità, risale a lunedì, la notizia apparsa sul quotidiano “leCronache”, relativa alla denuncia fatta nei confronti del sindaco e protocollata al Comune di Camerota, da parte di una vicina del primo cittadino per presunti abusi e ordini di abbattimento con procedimento sospeso al tar, che per conoscenza era indirizzata anche ai CONSIGLIERI DI OPPOSIZIONE ed a questo punto la domanda nasce spontanea – attacca Saggiomo – i consiglieri di opposizione erano a conoscenza della vicenda? Se sì, allora perchè sono stati in silenzio? Mentre se non sono stati informati allora, ci troviamo di fronte ad un’omissione grave da parte del segretario comunale (omissione d’atti d’ufficio!). Credo sia un dubbio legittimo perchè IO sto pagando per la mia incompatibilità e assistere a tutto questo mi provoca un senso di impotenza e rabbia: era talmente grave la mia incopatibilità rispetto a quella dei CONSIGLIERI E DEL SINDACO? E perchè i consiglieri di opposizione rimangono in un silenzio così assordante? Perchè Orlando Laino che, è stato tanto celere nei miei confronti, rimane in silenzio di fronte a queste gravissime accuse nei confronti del sindaco? Perchè non viene accertato se il sindaco sia incompatibile? Mi rimane un barlume di speranza: chissà se i miei ex-compagni di opposizione, tanto celeri a dare la solidarietà anche ai cani, muoveranno un dito nei miei confronti, chiedendo un consiglio comunale ad hoc che metta all’odg le eventuali incompatibilità? Ai posteri l’ardua sentenza – conclude ironicamente Saggiomo -. (Omar Domingo Manganelli)

Vedi anche

Montesano sulla Marcellana: dal 20 al 24 agosto la VII^ edizione di “Re Panuozzo”

Torna con un programma più ricco che mai la VII^ edizione di “Re Panuozzo” (Napoli …

Agropoli.Passeggia a torso nudo,250 euro di multa

(ANSA) – Passeggia a torso nudo per il centro cittadino di Agropoli, centro balneare della …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi e Accetta