Home / Politica / Pioggia di fondi dal Ministero per l’edilizia scolastica. Padula, Sanza, Auletta, Santa Marina e Torre Orsaia tra i beneficiari

Pioggia di fondi dal Ministero per l’edilizia scolastica. Padula, Sanza, Auletta, Santa Marina e Torre Orsaia tra i beneficiari

Il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca ha pubblicato l’elenco dei Comuni beneficiari delle risorse destinate prevalentemente all’adeguamento alla normativa antisismica delle scuole, stanziate dalla Legge di bilancio per il 2017. Si tratta di 1,058 miliardi di euro che consentono di partire da subito con 1.739 interventi. L’accordo sui Comuni beneficiari è stato raggiunto lo scorso 22 novembre, in Conferenza Unificata, sulla base delle programmazioni regionali. A dicembre il Ministro Fedeli ha firmato il relativo decreto che ora, completato l’iter, è disponibile sul sito del Ministero insieme all’elenco dei Comuni beneficiari. Le risorse assegnate serviranno prioritariamente per interventi di adeguamento sismico o di nuova costruzione per sostituzione degli edifici esistenti (nel caso in cui l’adeguamento sismico non sia conveniente), interventi finalizzati all’ottenimento del certificato di agibilità delle strutture, interventi di messa in sicurezza resi necessari a seguito delle indagini diagnostiche sui solai e sui controsoffitti, interventi per l’adeguamento dell’edificio scolastico alla normativa antincendio previa verifica statica e dinamica dell’edificio. Sono due i Comuni beneficiari dei fondi nel Vallo di Diano, Padula e Sanza. A Padula vanno 427.500 euro per la costruzione di una palestra nella Scuola Elementare in località Cardogna nella frazione Scalo, a Sanza, invece, 490.000 euro per la messa in sicurezza della Scuola Elementare “Carlo Pisacane”. Una pioggia di fondi che ha coinvolto anche il Comune di Auletta, beneficiario di 1.463.166,69 euro per i lavori di adeguamento sismico della Scuola Media “Don Bosco”, mentre 1.500.000 euro andranno al Comune di Oliveto Citra per il completamento della costruzione del centro polifunzionale per la formazione professionale e 2.141.414,98 euro ad Aquara per i lavori straordinari di ristrutturazione ed ammodernamento, messa in sicurezza e adeguamento sismico ed efficientamento energetico del plesso scolastico “Giovanni XXIII” in via Kennedy. Nel Golfo di Policastro, invece, al Comune di Santa Marina vanno 4.829.755,36 euro per la realizzazione del nuovo polo scolastico comprensoriale con asilo nido, scuola dell’infanzia, scuola primaria di primo e secondo grado e scuola di formazione e 1.100.000 euro per l’adeguamento e la messa in sicurezza della scuola secondaria di Torre Orsaia. Anche alcuni Comuni della provincia di Potenza rientrano tra i beneficiari dei fondi elargiti dal MIUR, tra questi Tito a cui è stato finanziato il miglioramento sismico della Scuola dell’Infanzia e della Scuola Secondaria di primo grado (1 milione di euro), Sant’Angelo Le Fratte con l’adeguamento sismico della Scuola Elementare e Media (632.161,81  euro), l’adeguamento sismico della Scuola dell’Infanzia di Villa d’Agri, l’adeguamento strutturale della Scuola Media di Moliterno. (ONDA NEWS -Chiara Di Miele)

su Redazione Opera News

Vedi anche

La storia di Ancel Keys rivive a teatro a Celle di Bulgheria

La storia di Ancel Keys, lo scienziato americano che “inventò” la dieta mediterranea, rivive a teatro …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi e Accetta