Ultime Notizie

Orlando Laino: “L’amministrazione Scarpitta approva in consiglio comunale un ennesimo bilancio consolidato falso”

Il consigliere di opposizione appartenente al gruppo consiliare Viva Camerota, Orlando Laino in esclusiva per Cilento Time, ha spiegato il suo voto contrario, tornando ad attaccare la maggioranza su diversi aspetti. Questi alcuni punti salienti della motivazione di Laino alla sua dichiarazione di voto sfavorevole: “L’amministrazione Scarpitta si appresta ad approvare in consiglio comunale un ennesimo bilancio consolidato falso – attacca subito Laino -. A seguito dell’approvazione in giunta dello stesso, con Del. N. 00169/2019 del 26/09/2019. Viene approvato un bilancio consolidato assolutamente mendace in quanto vengono completamente omesse dal perimetro di consolidamento le società partecipate del Comune – e qui Laino si riferisce a La Calanca s.r.l. e La Marina de “il leone di Caprera” – entrambe partecipate dal Comune al 51%. Laino – sottolinea inoltre – come anche in un’altra dichiarazione di voto, siano diversi i passaggi meritori di attenzione da parte di chi è addetto al controllo in quanto: “Qui stiamo parlando di intrallazzi, distrazione e occultamento di soldi pubblici. Il tutto con la complicità del responsabile dell’ufficio finanziario e del revisore dei conti”. “Praticamente per il terzo anno consecutivo  – prosegue Laino – l’amministrazione Scarpitta approva bilanci consolidati inequivocabilmente mendaci. Per quale motivo non vengono inseriti i bilanci delle società partecipate? Si spera col tempo di farne perdere le tracce? E perchè nulla obiettano in merito il resp,dell’ufficio finanziario e il revisore dei conti? – Si chiede ancora Laino -. Inoltre nella “Relazione e nota integrativa al bilancio consolidato 2018” si dichiara che le suddette società vengono escluse dal perimetro di consolidamento con la dicitura “per impossibilità di reperire i bilanci” ed è con questo che si prende in giro un’intera comunità – afferma Laino – e questa è una cosa gravissima ed inammissibile. Stiamo assistendo a delle scempiaggini amministrative perpetrate ai danni della collettività. Scarpitta si sta facendo sfregio dell’intelligenza e della pazienza dell’intera collettività! Col suo fare dittatoriale ha imposto un regime di terrore a tutta la popolazione di Camerotana, la cui conseguenza è quella di silenziare tutti sulle sue malefatte, vedi anche lo scempio che si sta consumando su Piazza Mercato”. Laino è un fiume in piena e continua ad attaccare sulle società partecipate. “I compagni di merenda del sindaco (la SOGET ndr) gestiscono insieme a lui il 100% dei parcheggi. Altro fatto grave, in quanto con la DETERMINAZIONE DSG N°00191/2018 del 01/06/2018 con oggetto AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEL SERVIZIO PARCHEGGI COMUNALI ALLA SOCIETA’ SOGET SPA. CIG. Z0523D8D7C veniva affidata la gestione dei parcheggi alla Soget con affidamento diretto SENZA BANDO DI GARA!!!!!! A tutto questo bisogna aggiungere che coloro che hanno lavorato per i parcheggi sono stati assunti con decreto sindacale!!! Cioè la Soget ha assunto il personale nominato per decreto sindacale – spiega Laino -. Questa vicenda è assurda e a tratti inverosimile. In pratica Scarpitta fà e disfa a suo piacimento in sfregio totale delle leggi vigenti, e nessuno muove un dito!!! Inoltre è di pochi giorni fà la DETERMINAZIONE DSG N° 00419/2019 del 04/10/2019, con la quale veniva liquidata alla Soget, in acconto, la somma di €124.000,00 su un totale complessivo di €236.697,62!!! Di cui €155.492,22 più iva, cifra pagata dal comune solo per compensi per turno di lavoro/unità lavorativa, per i mesi di giugno, luglio, agosto, manca ancora settembre 2018!!!”- A questo punto si chiede nuovamente Laino – ci si pone altri interrogativi: se il 2018 la società dei parcheggi è stata gestita al 100% dal comune con la Soget, a chi è stata protocollata la richiesta di accesso al bilancio 2018? Perchè non è reperibile? Tutto ciò ha dell’incredibile o ci troviamo di fronte ad imbrogli e falsificazioni evidenti oppure siamo in presenza di macroscopica incapacità amministrativa? La risposta è che purtroppo è lampante che si stanno perpetrando imbrogli ai danni dei cittadini del Comune di Camerota da parte del sindaco Scarpitta, un fatto di una gravità inaudita”. Molto singolare anche l’aspetto dell’altra società partecipata che gestisce i pontili, ovvero La Marina de il Leone di Caprera, la quale è stata messa in liquidazione e della quale secondo l’opposizione “se ne stanno perdendo le tracce”. Sulla questione, Laino è lapidario: “Per questa vicenda, siamo al paradosso. L’amministrazione Scarpitta, infatti, aveva indetto un bando (DSG N°00061/2019 del 01/03/2019) al quale come al solito partecipava solo la società degli ex presidente e un ex socio di minoranza de “La Marina de il Leon di Caprera”, e che veniva esclusa (verbale n. 04 del 30/04/2019) in quanto non in possesso dei requisiti necessari. La cosa strana – aggiunge il consigliere di Viva Camerota – è che la stessa società sta operando in regime di prorogatio: ma se è stata dichiarata dalla commissione priva di requisiti, come fa ad averli per operare in regime di proroga? Un altro intrallazzo perpetrato in danno della collettività”. E’ quindi urgente la necessità di fare chiarezza al più presto – si avvia alle conclusioni Laino – in merito alla gestione delle società partecipate del Comune, in quanto, da come si evince, Scarpitta le sta usando per realizzare i suoi intrallazzi a scapito della comunità: è una vicenda in cui vi è completa assenza di trasparenza, a differenza di quanto più volte propagandato dallo stesso Scarpitta. Un ultimo aspetto da evidenziare è il seguente: la DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N.00264/2018 del 20/09/2018 con oggetto INDIVIDUAZIONE DEGLI ENTI E DELLE SOCIETA’ PARTECIPATE COSTITUENTI IL GRUPPO AMMINISTRAZIONE PUBBLICA DEL COMUNE DI CAMEROTA ESERCIZIO 2017, è identica a quella di quest’anno. A questo punto chiedere spiegazioni a quest’amministrazione incapace di dare le risposte adeguate in merito è inutile, – conclude Laino – ed attendiamo fiduciosi che la giustizia faccia il suo corso. Inoltre, alla luce di tutti questi misfatti, chiedo al Presidente del Consiglio ed al Segretario Comunale, che questa mia dichiarazione di voto venga inviata alla: Corte dei Conti; all’A.N.A.C.; alla Procura della Repubblica e alla Prefettura”. Insomma dopo l’ultimo consiglio comunale a suon di batti e ribatti e alla luce delle ultime accuse lanciate dall’opposizione alla maggioranza, l’inverno a Camerota si preannuncia più caldo che mai.
Omar Domingo Manganelli

Vedi anche

Servizio 118 Asl Salerno, interrogazione di Cirielli (FdI) a Speranza: “Si accerti la regolarità del bando”

“Presenterò un’interrogazione parlamentare al ministro della Sanità Roberto Speranza per avere delucidazioni sulle modalità di …

Centola, Covid-19. Sindaco Stanziola: “Non risultano contagi sull’intero territorio comunale”

CENTOLA – Ecco il comunicato stampa del Sindaco di Centola Carmelo Stanziola: Oggetto : Comunicato …

lascia un commento

Shares

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi e Accetta