24.1 C
Camerota
martedì, Luglio 23, 2024
spot_img

Ogliastro Cilento, sospese i lavori per “inimicizia personale”: condannato il sindaco, risarcimento di 55mila euro

Turismo

Ogliastro Cilento, sospese i lavori per “inimicizia personale”: condannato il sindaco, risarcimento di 55mila euro

E’ stato condannato dalla Corte dei Conti il sindaco di Ogliastro Cilento, Michele Apolito, al pagamento di 55mila euro, oltre interessi legali e spese, in favore del Comune, per una vicenda del 2001.

Nell’anno dei fatti, il primo cittadino, per motivi di inimicizia personale, avrebbe emesso un’ordinanza di sospensione dei lavori edili intrapresi da un privato, nonostante pochi giorni prima fosse intervenuto un provvedimento cautelare del TAR Salerno che autorizzava la prosecuzione delle opere. Per tale vicenda, Apolito era stato condannato a un anno di reclusione e al risarcimento dei danni. Ora la Corte dei Conti ha ora accertato la responsabilità di Apolito per il danno arrecato al Comune di Ogliastro Cilento, quantificandolo in 55mila euro, somma che, come riporta Infocilento, rappresenta il 20% del debito fuori bilancio di 128.439,53 euro che il Comune è stato costretto a pagare agli eredi. (Salernotoday)

Altri articoli

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Pubblicità -spot_img

Cronaca