Home / Ambiente / Montesano sulla Marcellana: ordinanza contro abbandono rifiuti

Montesano sulla Marcellana: ordinanza contro abbandono rifiuti

Il Sindaco di Montesano sulla Marcellana, Giuseppe Rinaldi, ha emesso poco fa un’Ordinanza molto severa nei confronti di chi abbandona volontariamente rifiuti sul territorio comunale. Le sanzioni possono arrivare fino a 3000euro. Dalla pagina del primo cittadino, con un post apparso su Facebook pochi minuti fa, si legge: “Emessa poco fà Ordinanza, dal carattere severo, in merito all’abbandono volontario ed inqualificabile di rifiuti sul territorio comunale. È incomprensibile, con un servizio porta a porta attivo quotidianamente, che ancora oggi nel 2019 si debba ricorrere a gettare per strada, nelle scarpate, nei luoghi più isolati, rifiuti di ogni tipo – commenta Rinaldi -. L’Ordinanza è stata inviata ai Carabinieri di Montesano e Buonabitacolo, ai Carabinieri Forestali di Montesano e alla Polizia Municipale. Oltre all’Ordinanza, ho dato mandato ad Ufficio competente di acquistare ed installare fototrappole nei luoghi sensibili a questa problematica per stanare e punire severamente gli incivili! Faccio un esempio: continuamente puliamo area davanti Zanchi Cafagni, con costi in più, e il giorno dopo inizia con una piccola busta, poi una bottiglia, poi un ingombrante, ecc… Così non va bene! Per un ingombrante basta una telefonata ed ogni quindici giorni è assicurato il servizio. Nel contempo continua la vigilanza, anche grazie ad associazioni come GEZA, sul territorio comunale e proprio pochi giorni fa’ abbiamo individuato, rinvenendo nella busta un oggetto con nome e cognome, l’autore di un abbandono in strada di rifiuti. Gli abbiamo ordinato pulizia del sito che ha eseguito immediatamente e toccato il portafogli! Ho riflettuto se dire pubblicamente questo episodio poi ho deciso di sì perchè si sappia che si tocca la tasca oltre ai costi per la pulizia dell’area e la “figura” non proprio esemplare! Tuttavia, in un territorio come il nostro, 110 Kmq, il terzo per estensione della provincia, è impossibile un controllo totale e capillare! La questione è soprattutto di natura EDUCATIVA! Dobbiamo insistere sempre più, nelle scuole e in ogni luogo di formazione e socialità, sul rispetto delle regole, dell’ambiente, degli altri! Ci vuole senso civico! Ogni telecamera, ogni multa, ogni sanzione, soprattutto se rivolta a concittadini, è sempre una sconfitta. Bisogna isolare chi compie questi gesti e  condannarli senza mezze misure! Alla fine sono convinto che la stragrande maggioranza dei cittadini che seguono le regole vinceranno”.

Omar Domingo Manganelli

Vedi anche

Vallo della Lucania. CilentoTV incontra Vittorio Brumotti, testimonial del nuovo spot per la promozione del PNCVDA

Si è tenuta ieri a Vallo della Lucania, presso la sede del Parco Nazionale del …

Addio Piana del Sele: Capaccio è nel Cilento. Alfieri porta la città nell’Unione dei Comuni Alto Cilento

CAPACCIO PAESTUM . Il sindaco di Capaccio Paestum, Franco Alfieri, ha portato la città dell’Unione dei …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi e Accetta