Home / Cultura / Massimo Ranieri e lo spettacolo Malìa; la punta di diamante del Meeting del Cervati a Sanza

Massimo Ranieri e lo spettacolo Malìa; la punta di diamante del Meeting del Cervati a Sanza

Sarà un concerto evento gratuito, quello di Massimo Ranieri, con lo spettacolo Malìa; la punta di diamante dell’articolato programma Meeting del Cervati 2019 proposto dall’amministrazione comunale di Sanza (SA). Dopo il grande successo dello scorso anno con il concerto evento di Vinicio Capossela, l’appuntamento ora è per il 25 agosto ore 22,00 in Villa Comunale con il grande artista Massimo Ranieri. Con lui sul palco ci saranno grandi nomi della musica italiana per un viaggio nella canzone napoletana declinata in versione jazz. Con Ranieri sul palco di Sanza: Stefano Di Battista, Marco Brioschi, la Pianista e Compositrice Rita Marcotulli, Riccardo Fioravanti, Luigi Del Prete.  Lo spettacolo Malìa, con una connotazione specifica ai temi della natura, della tradizione e dei costumi locali. La malìa della canzone napoletana approda all’Estate sanzese con protagonista assoluto Massimo Ranieri. Domenica 25 agosto dalle 22,00 nella villa comunale di Piazza San Francesco il cantante e attore partenopeo si esibisce con le canzoni dell’album Malìa, un viaggio attraverso i grandi classici della canzone napoletana rivisitati in chiave jazz. Da “Malafemmina” di Totò a “Dove sta Zazà”, passando per “Strada ‘nfosa” di #Modugno e “Torero” di #Carosone, Ranieri arriva al secondo capitolo del suo personale viaggio nella canzone napoletana declinata in versione jazz, iniziato nel 2015 con l’album “Malìa -Napoli 1950-1960”, non tralasciando però i successi di sempre, da “Rose rosse” a “Perdere l’amore”, da “Vent’anni” a “Erba di casa mia”. “Malìa”, sorprende per eleganza e originalità: nella loro rielaborazione morbida e spesso intessuta di assoli ammalianti, i brani acquistano nuova eleganza grazie alla voce dell’artista, dando vita a un mix ironico e frizzante tipico dell’espressività partenopea, ma al tempo stesso elegante e pieno di sfumature dal sapore americano. Ne viene fuori un lavoro delicato, gentile e aggraziato, dove la voce di Ranieri disegna emozioni che dal vivo diventano ancora più intense. A rivivere è un momento magico delle canzoni napoletane, quando, tra la fine degli anni Cinquanta e l’inizio dei Sessanta, quelle melodie già universali si riempirono improvvisamente di estate e di erotismo, di notti e di lune. E si vestirono di un fascino elegante e internazionale per merito dei tanti interpreti di quelle melodie. Grande soddisfazione dell’amministrazione comunale di Sanza che da due anni ha intrapreso un progetto di valorizzazione della vetta più alta della Campania, il Cervati. Il progetto realizzato con Anni60produzioni è sostenuto anche dalla BCC di Buonabitacolo ed è inserito nel POC 2019 con il contributo della Regione Campania.

Vedi anche

Prof derisa a scuola a Salerno, Presidente De Luca: ‘Perso principio di autorità’

«In Italia, come sostengo da decenni,  si è perduto il principio di autorità che è …

Salerno: Prof derisa sul web, al liceo arrivano gli ispettori per fare chiarezza

Dopo la diffusione dei video realizzati in una classe del Regina Margherita di Salerno in …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi e Accetta