Home / Cultura / Marina di Camerota sede dell’incontro internazionale “Speleo Kamaraton 2021”

Marina di Camerota sede dell’incontro internazionale “Speleo Kamaraton 2021”

Il Comune di Camerota, la Federazione Speleologica Campana (FSC) e la Fondazione Musei Integrati dell’Ambiente (MIdA) hanno individuato in Marina di Camerota la sede per l’organizzazione dell’Incontro Internazionale di Speleologia “Speleo Kamaraton 2021”. L’incontro è il principale momento di divulgazione delle scoperte geografiche avvenute nelle profondità della terra alla comunità, ma anche il momento per una visione a 360 gradi della speleologia internazionale, nazionale e locale. Ci saranno proiezioni, mostre, tavole rotonde, escursioni sul territorio, laboratori e momenti ludico-ricreativi. L’incontro Speleologico si tiene ogni anno dal 1991 in una regione diversa e oltre ad essere un incontro focalizzato sul mondo ipogeo è soprattutto un’occasione per far conoscere il territorio in cui si svolge a chi arriva da altre regioni e nazioni. La manifestazione coinvolge tra i 1000 e 2500 speleologi, diventa quindi un meccanismo di valorizzazione virtuoso in cui l’organizzazione collabora con le amministrazioni e le associazioni locali dando visibilità al patrimonio sotto tutti gli aspetti: ambientali, culturali e enogastronomici. La scelta di Marina di Camerota si basa su alcuni criteri tra cui: area di particolare interesse dal punto di vista ipogeo, sensibilità nei confronti di tematiche relative a territorio e attività outdoor, presenza di strutture e spazi idonee allo svolgimento dell’incontro. Alcuni temi faranno da filo conduttore si parlerà di speleologia mediterranea invitando alla partecipazione realtà da tutto il bacino del mediterraneo, di archeologia e paleontologia considerando che le grotte sono archivi del tempo, isolate dal mondo esterno, preservano tutto ciò che vi si stratifica, di grotte sacre come luoghi di culto, meditazione e spiritualità e di speleosubacquea un patrimonio immenso, un archivio del tempo tutto da esplorare. Molto soddisfatta l’Assessore alla Cultura e all’Area Marina Protetta di Camerota Teresa Esposito che alla nostra redazione dichiara:Stiamo lavorando a un progetto culturale, di rilievo internazionale; per la prima volta in Campania, un incontro internazionale di speleologia  in un periodo di bassa stagione dal 29 ottobre al primo novembre 20121 che vedrà la presenza di oltre 2.500 speleologi” conclude l’assessore Esposito.

Conclusioni

Conclusioni – Speleologia è la scienza che studia le cavità. All’interno delle loro attività glispeleologi, consapevoli dell’impatto dell’uomo su questi delicati ecosistemi, si occupano disensibilizzare e tutelare l’ambiente carsico e di divulgarne l’importanza dal punto di vistascientifico e storico anche al di fuori del proprio settore.L’Incontro Internazionale di Speleologia è innanzitutto un evento scientifico che porta aconoscenza della comunità le scoperte geografiche avvenute nelle profondità della terra intutto il mondo, oltre che naturalmente un momento di festa.Si organizzeranno momenti di divulgazione e promozione di questa scienza nei mesiprecedenti l’evento, aperti a tutti, in particolare rivolti ai cittadini cilentani.

 

 

Vedi anche

Regione Campania, tumori ereditari: indagini genetiche gratuite per pazienti

La Regione Campania firma un decreto per i tumori ereditari di ovaio, mammella e colon. …

Cosa si può comprare a Natale con il Reddito di Cittadinanza?

Ecco cosa si può comprare a Natale con il Reddito di Cittadinanza: ♦ Oltre alle spese alimentari, farmaci, bollette …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi e Accetta