Marina di Camerota. Meeting del Mare: Strepitoso il concerto di Ariete

La “carica di Ariete” ha mandato in archivio anche la seconda serata del Meeting del Mare. Detto del sold out ottenuto dalla giovane promessa della musica italiana, questa sera tocca ad Iosonouncane, pseudonimo di Jacopo Incani, cantautore, produttore discografico e compositore italiano. Il progetto Iosonouncane nasce nel gennaio 2008, quando Incani decide di utilizzare un campionatore e una loop machine. Il suo nome d’arte è ispirato alla canzone Io sono uno di Luigi Tenco, nonché al suo cognome e a un suo vecchio brano in cui definiva qualcuno «il figlio del cane». Nel mese di dicembre dello stesso anno pubblica su Myspace alcune sue canzoni con il nome Primo Pacchetto Tematico Gratuito; non si tratta di un vero e proprio disco, ma di un’anteprima, contenente 6 tracce, di quello che sarà il suo album d’esordio. Nel luglio 2010 entra in studio per registrare il proprio album d’esordio. Il 10 ottobre seguente esce quindi La macarena su Roma, album d’esordio pubblicato dall’etichetta discografica indipendente Trovarobato. Il disco musicalmente propone un originale mix di musica d’autore (notevoli influenze da Lucio Battisti di “Anima Latina”, Giorgio Gaber e Lucio Dalla) campionata su più livelli, suonata con loop e campionamenti incalzanti (che ricordano i lavori degli Animal Collective e dei Mariposa) e chitarra acustica per la parte melodica. I testi risultano provocatori e taglienti incentrati su temi d’attualità come la precarietà, la disinformazione, il razzismo e la disparità sociale, trattati tutti con ironia, ma in maniera al tempo stesso cinica e violenta. L’album d’esordio viene apprezzato notevolmente dalla critica e vince il premio “Fuori dal Mucchio” stilato da Il mucchio selvaggio. Inoltre viene inserito tra i finalisti del Premio Tenco nella categoria “miglior opera prima” del 2011. Il premio però va a Cristiano Angelini con L’ombra della mosca. Nel 2012 pubblica il singolo Le sirene di luglio, contenente l’inedito omonimo e una versione di Torino pausa pranzo suonata con Stefano Bollani e Mirko Guerrini e registrata durante il programma radiofonico Il Dottor Djembè di Radio 3 nello studio RAI di Firenze. Nel maggio 2012 è il vincitore della terza edizione del contest Musica da Bere. Dopo un lungo periodo di silenzio, nel gennaio 2015 annuncia la pubblicazione del suo secondo lavoro discografico, in uscita il 30 marzo seguente e intitolato Die. L’album acclamato positivamente dalla critica risulta una delle proposte migliori nel panorama della musica italiana, consacrando il musicista sardo, ricevendo nel settembre 2015 la candidatura alla Targa Tenco nella categoria “album dell’anno”. Nel dicembre 2019, viene annunciato il nuovo album Ira, la cui uscita sarà preceduta da alcune esecuzioni integrali in sette città italiane, inizialmente previste per il 2020, e poi rimandate al 2022 a causa della pandemia di COVID-19. Il 12 novembre 2020 annuncia la pubblicazione, avvenuta poi il 18 novembre, del doppio singolo Novembre/Vedrai vedrai. Il terzo album in studio è uscito infine il 14 maggio 2021.

Omar Domingo Manganelli

Vedi anche

Palco d’Autore 2021, ecco i 20 artisti per la finale nazionale a Salerno

È tutto pronto per la seconda edizione di “Palco d’Autore” che vedrà protagonisti artisti da …

Marina di Camerota capitale della bellezza: domenica la finale regionale di Miss Universe Italy

Marina di Camerota –  Cresce l’attesa in tutto il Cilento, in vista del grande Evento …

lascia un commento

Shares

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi e Accetta