Ultime Notizie

Marina di Camerota. Adolfo Scarano: “Giù le mani dal Sentiero della Cavallara”

CAMEROTA. Nella giornata di ieri l’avv Adolfo Scarano di Marina di Camerota, ha inviato una nota alle autorità sovracomunali quali Prefettura di Salerno, Soprintendenza Beni BAAASParco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano ed Alburni, Comunità Montana Bussento-Lambro-Mingardo, Capitaneria di Porto di Salerno e, per opportuna conoscenza alla Procura della Repubblica c/o Tribunale Vallo della Lucania sulla vicenda del Sentiero della Cavallara di Marina di Camerota. Una vicenda che sta suscitando molto clamore e interesse tra i cittadini della località costiera, in quanto secondo una delibera del Comune di Camerota datata 24 settembre 2021, lo storico Sentiero della Cavallara sarebbe a rischio apertura veicolare, la quale, però, andrebbe incontro ad una violazione delle norme di protezione e tutela ex L. n. 394/1991 e L.R. Campania n. 14/220 su B.U. Regione Campania n. 133/2020 recante “Norme per la valorizzazione della sentieristica e della viabilità minore”. Scarano in pratica nella nota chiede che gli Enti preposti rigettino ogni e qualsiasi richiesta ad aprire al traffico veicolare il Sentiero della Cavallara che rischia non solo di perdere la connotazione di sentiero fruibile ai pedoni e ai tanti che praticano sport all’aperto, anche per fini terapeutici, ma addirittura creare condizioni di rischio per l’ambiente; che formulino una direttiva su tale circostanza; che effetuino un monitoraggio sulla proprietà del Sentiero e della stessa Torre Saracena ristrutturata come “dimora”; che attuino vigilanza e controlli su tutta la procedura posta in essere, nonchè, all’eventuale esito positivo già effettuato e che esercitino la revoca di atti già emanati avvalendosi dei poteri di autotutela.

Ecco la nota integrale:

Spett.li :        PREFETTURA  di Salerno

Piazza G. Amendola

Protocollo.prefsa@pec.interno.it                                                                84121   Salerno

 

SOPRINTENDENZA  BENI BAAAS

Di Salerno e Avellino

Palazzo  Ruggi d’Aragona

Via  Tasso  46 – SALERNO

mbac-sabap-sa@mailcert.beni culturali

Parco Nazionale del Cilento, Vallo di

Diano ed Alburni – Pal. Mainenti

Via  F. Palumbo  c. 10

parco.cilentodianoealburni@pec.it                                                              Vallo della Lucania 84078

 

Comunità Montana

Bussento-Lambro-Mingardo

info@pec.cmbussento.it                                                                              Loc. Foresta  – 84050  FUTANI

 

Capitaneria di Porto di Saleno

cp-salerno@pec.mi.gov.it                                                                           Via Molo Manfredi   33 Salerno

 

e, per opportuna conoscenza,              Procura della Repubblica c/o Tribunale Vallo d. Lucania

Via   A. De Hippolitis  4  – 84078 Vallo della Lucania

 

Oggetto: Storico “Sentiero “  della Cavallara di Marina di Camerota, a ridosso della fantastica scogliera a levante dell’abitato, tratto spiaggia Calanca / Capogrosso , a rischio apertura a traffico veicolare come da Del. G.M. Camerota n. 103 del 24.09.2021.

ERRATA CORRIGE: Violazione norme di protezione e tutela ex L. n. 394/1991 e L.R. Campania  n.14 /220 su  B.U. Regione Campania n.133/2020 recante “ Norme per la valorizzazione della sentieristica e della viabilità minore “.

 

Io sottoscritto Adolfo D. Scarano – C.F.  SCRDFD48A19Z614B –, residente in Via Bolivar c.28 di Marina di Camerota , ivi elettore, mi pregio rappresentare alle S.V.  che il Comune di Camerota , con Delibera di G.M. n. 103 del 24 sett. 2021 , ha formulato la volontà di collegare la Via Sirene della Fraz. Marina, più nota come SR 562, con il Sentiero , risalente al 1500, denominata emblematicamente “ Cavallara “ e quindi di interesse storico, che da Marina di Camerota portava per tutta la sua estensione fino a Palinuro, attualmente esistente  tra la Spiaggia della Calanca fino al traforo sulla detta SR 562 a monte della spiaggia di Arconte.

Il Sentiero ovviamente ricade all’interno del Parco Naturale del   Cilento , Vallo di Diano e Alburni, già di per sé sinonimo di zona particolarmente tutelabile per essere l’area caratterizzata da un particolare interesse ambientale e storico che rientra tra le finalità di protezione e tutela dell’ambiente  e che rientra tra le finalità della Regione Campania ex n.ro 2  dell’art 1 della LR. 14/2020.

Tale  Sentiero rappresenta  poi  uno dei sentieri più  frequentati per la notevole presenza turistica nel  Comune di Camerota  e dalla stessa popolazione residente della detta Marina , con squarci panoramici di una bellezza unica nelle zone prospicienti l’Isolotto ed il promontorio di Capogrosso, a ridosso del mare per essere a monte di piccole cale e di spiagge più estese,  dalla sabbia bianca e fine.

Poiché con la detta Del GM 103/21 il Comune di Camerota  è determinato a  consentire l’accesso veicolare sul detto Sentiero, si rileva che :

  1. Esso è un Sentiero e non una strada vicinale come viene portato subdolamente in Delibera;
  2. Nella delibera, a giustificazione dell’intervento, vengono assunti inesistenti casi di potenziali necessità , aventi caratteri di urgenza, per ambulanze e mezzi di soccorso tout court , ai mezzi di Autorità competenti e
  3. a “ coloro che opportunamente titolati hanno necessità di accedervi per motivi straordinari e urgenti “  all’uopo specificando  per  “ esempio,  titolari di fabbricati lungo la strada “  ;
  4. Che quindi il richiamo ai casi di necessità ed urgenza è del tutto fantasioso e giustificativo solo per dare l’accesso carrabile ad un unico soggetto con l’evidente rischio che il traffico veicolare dovrà essere consentito a tutti ,
  5. Che il richiamo alla necessità ed urgenza è del tutto inutile, superfluo e fuori luogo perché il Sentiero è a valle di una serie di Villaggi turistici attraverso i quali sono passati , in rarissime se non nulle occasioni, automezzi di soccorso e autorità;
  6. Che l’indirizzo all’accesso veicolare del Sentiero è stato infine giustificato con la dichiarata “ disponibilità ( semplicementemostrata  da parte di  UN privato cittadino  a realizzare siffatta tipologia di intervento di collegamento   di Via delle Sirene alla strada vicinale “ , per  il che si porta a conoscenza che
  • Il “ privato cittadino “ non è residente a Camerota, essendo invece titolare di una   dimora  stagionale estiva;
  • Che detto “ titolare “   è l’unico che può vantare il titolo di un immobile sul Sentiero;
  • Che quindi,  è presumibile sia   il “ privato cittadino”  che ha “ mostrato “  ma < non dichiarato >   la disponibilità  a realizzare  eventuali lavori  di collegamento citati;
  1. Che appare evidente  che , contrariamente all’interesse generale non solo della popolazione di Camerota ma dell’intera collettività Nazionale , il Comune di Camerota  sta agendo ed operando per riconoscere ad    un solo ed unico soggetto un diritto negante il diritto degli altri a vedere il Sentiero immutato  nell’uso e nella disponibilità e che con l’accesso veicolare rischia non solo di perdere la connotazione di sentiero fruibile ai pedoni e ai tanti che praticano sport all’aperto, anche per fini teraupetici, ma  addirittura creare condizioni di rischio per l’ambiente.

Per quanto sopra, e per quanto di ragione si fanno voti a che gli Spett.li Enti preposti rigettino ogni e qualsiasi richiesta ad aprire al traffico veicolare il Sentiero della Cavallara de quo; che formulino una direttiva su tale circostanza; che effettuino un monitoraggio sulla proprietà del Sentiero e della stessa Torre Saracena ristrutturata come  “ dimora “; attuino vigilanza e controlli su tutta la procedura posta in essere; nonché, all’eventuale esito positivo già effettuato, esercitino la revoca di atti già emanati avvalendosi dei poteri di autotutela.

Nell’occasione , in attesa di richiesti cortesi riscontri, porgo distinti saluti.

Marina di Camerota, lì  07.10.21                                                                  Avv.   Adolfo D. Scarano

 

ecco la delibera di GIUNTA:

 

Vedi anche

Caso “Cavallara”: Opposizione Camerota Riparte chiede revoca delibera di giunta che consente passaggio di auto a privati

Nel corso dell’ultimo consiglio comunale, tenutosi nella giornata di venerdì 8 ottobre 2021, l’opposizione consiliare …

M5S, Aree Interne: Bene impegno della Ministra Carfagna, ma priorità è velocizzare la spesa

la Deputata Anna Bilotti e il presidente della commissione regionale aree interne Michele Cammarano: “Avviare …

lascia un commento

Shares

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi e Accetta