M5S, Gaudiano: “Idraulico-forestali, avviare percorso per la definitiva stabilizzazione. Garantire dignità contro la precarietà”

M5S, Gaudiano: “Idraulico-forestali, avviare percorso per la definitiva stabilizzazione. Garantire dignità contro la precarietà”

La Senatrice del Movimento 5 Stelle Felicia Gaudiano: “Approvare l’emendamento del mio collega Audino per l’assunzione a tempo indeterminato del personale di comprovata esperienza e professionalità, connessa alla natura degli interventi di tutela del territorio, con cui attualmente si sono stipulati contratti a tempo determinato”

“Da troppi anni gli operai idraulico-forestali vivono una situazione di incertezza determinata dalla precarietà della posizione contrattuale e dai ritardi, oramai sistematici, dei pagamenti dei loro stipendi. Abbiamo presentato in Senato, a prima firma del mio collega in Senato Giuseppe Audino, un emendamento alla Legge di Bilancio 2022, attualmente all’esame della Commissione Bilancio del Senato, che prevede l’assunzione a tempo indeterminato del personale di comprovata esperienza e professionalità connessa alla natura degli interventi di tutela del territorio, con cui attualmente si sono stipulati contratti a tempo determinato. Il nostro auspicio è che questa volta Governo e MEF concordino sulla stabilizzazione dei lavoratori forestali e sulla storicizzazione delle somme necessarie alla loro assunzione, come prevede il mio emendamento”. Lo afferma la Senatrice Felicia Gaudiano del Movimento 5 Stelle.

“Il loro impegno è importantissimo, soprattutto nell’ambito della prevenzione del dissesto idrogeologico e degli incendi, che spesso hanno caratterizzato recenti stagioni estive, ma anche a tutela di interi territori dal rischio frane e smottamenti. È arrivato il momento di procedere, con ogni iniziativa possibile, alla stabilizzazione di tutti gli idraulico-forestali in servizio, ancora alle prese con contratti a tempo e senza alcuna garanzia per il loro futuro occupazionale”.  “Purtroppo – aggiunge Gaudiano – i contratti “a scadenza” come quelli a tempo determinato, prorogati dal Governo nel decreto incendi fino al 31 ottobre 2023, possono risultare molto rischiosi: continuo a ribadire che si deve evitare ogni nesso di causalità, anche solo immaginabile, tra gli incendi e qualunque provvedimento di proroga di rapporti di lavoro a tempo determinato. Ecco perché – conclude – continuerò a mantenere alta l’attenzione sull’argomento. Gli idraulici forestali sono le vere sentinelle a tutela dell’ambiente e, di conseguenza, della sicurezza pubblica. Occorre restituire dignità ai lavoratori contro forme ataviche di precarietà”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Shares
Exit mobile version