Lentiscosa: oggi si festeggia Santa Rosalia

Oggi a Lentiscosa si ultimeranno i festeggiamenti in onore di Santa Rosalia. La devozione per la siciliana Santa Rosalia, patrona di Lentiscosa e di Palermo è ben nota da tempo e questo fa in modo che la Sicilia e la Provincia di Salerno sembrino corteggiarsi attraverso una foscoliana “corrispondenza d’amorosi sensi” fondata su fede e storia.
Santa Rosalia, “la rosa senza spine”
Rosalia Sinibaldi nasce nella prima metà del XII° secolo, intorno al 1130. La tradizione narra che nel 1128, mentre osservava il tramonto dal Palazzo Reale con sua moglie, la contessa Elvira, una figura apparve al signore normanno di Sicilia Ruggero II° d’Altavilla dicendogli: «Ruggero, io ti annuncio che, per volere di Dio, nascerà nella casa di Sinibaldo, tuo congiunto, una rosa senza spine». Dopo che le apparve Cristo in uno specchio, Rosalia scelse l’eremitaggio e una vita di fede e di preghiera. Negli ultimi anni Rosalia visse in una grotta del Monte Pellegrino, promontorio che domina Palermo. In questo luogo solitario Santa Rosalia incontrò la morte il 4 settembre del 1170.
La colorata Cupola della Chiesa di Santa Maria delle Grazie a Lentiscosa
Sopra il dedalo di vicoli e di palazzi del paese, si erge una cupola rivestita di maioliche colorate che creano una peculiare decorazione geometrica. Questa incantevole cupola appartiene alla seicentesca Chiesa di Santa Maria delle Grazie, di stile ispano-moresco, con affreschi di influenza orientale a causa dell’antica presenza dei monaci basiliani nel territorio cilentano. Tra questa chiesa e il vicino santuario di Santa Rosalia, in vari momenti dell’anno hanno luogo le celebrazioni in onore della Santa patrona palermitana. Il forte culto di Santa Rosalia a Lentiscosa è anch’esso legato al miracolo della liberazione del borgo dalla peste nel 1656. Storia e fede, natura e panorami rendono Lentiscosa ad un passo da Palermo.
Festeggiamenti di Santa Rosalia al Santuario di Lentiscosa
Quest’anno causa le vigenti norme anti Covid, la tradizionale processione che procede verso il Santuario dedicato alla Santa Patrona, non potrà essere effettuata, in compenso si terranno le Sante Messe  alle ore 6:00-7:30-9:00 al Santuario e alle ore 8:00 Santa Messa in Chiesa Madre. Alle ore 19:00 la SOLENNE ESPOSIZIONE del Simulacro di Santa Rosalia e Santa Messa della Solennità. La Sacra Immagine resterà in piazza per tutta la serata per la venerazione dei fedeli. Per quel che concerne i festeggiamenti popolari, questa sera a partire dalle ore 21:30 si terrà il concerto de la “La Grande Banda del Cilento” a cura del Maestro direttore e concertatore Nicola Pellegrino. Alle 24:00 la gran chiusura con lo spettacolo dei fuochi pirotecnici a cura della ditta Carlo Di Muoio di Vatolla.
La Santa Messa delle ore 19.00 sarà trasmessa in diretta sulla Pagina Facebook di CilentoTV
Omar Domingo Manganelli

Vedi anche

Boom di positivi nel Salernitano: 39 nuovi casi

E’ un numero che comincia davvero a far paura: 39 nuovi positivi, in un solo …

Coronavirus Campania, 287 positivi su 5584 tamponi effettuati

COVID-19, IL BOLLETTINO ORDINARIO DELL’UNITÀ DI CRISI DELLA REGIONE CAMPANIA ​ Questo il bollettino di …

lascia un commento

Shares

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi e Accetta