Home / Politica / La Regione Campania pronta a finanziare il progetto “Grande Attrattore Naturalistico della Campania, il Monte Cervati”

La Regione Campania pronta a finanziare il progetto “Grande Attrattore Naturalistico della Campania, il Monte Cervati”

Sanza – Un impegno preciso, la condivisione di un intero territorio; la possibilità di provare ad invertire la rotta. Questa la sintesi del convegno: “Progetto Grande Attrattore Naturalistico della Campania, il Monte Cervati” che si è tenuto ieri sera al Centro di Educazione Ambientale nell’ex monastero di Salemme a Sanza. I vertici del Parco Nazionale del Cilento Vallo di Diano e Alburni, tutti i sindaci ed amministratori del comprensorio, per dare supporto ad una nuova idea di rilancio del basso salernitano che mette al centro l’area protetta più grande d’Italia ed il suo Grande Attrattore Naturalistico: il Monte Cervati. “Finanzieremo il progetto, con le risorse che servono a realizzarlo” ha detto il governatore della Campania Vincenzo De Luca. Un intervento a tutto campo che ha sottolineato come la grande potenzialità inespressa fino ad ora da parte del Cervati ora più che mai è il punto di forza del territorio su cui puntare per ridare speranza e lavoro soprattutto ai giovani. Alcune centinaia di persone hanno ascoltato con attenzione la relazione tecnica del Consigliere del Parco Beniamino Curcio che ha presentato nel dettaglio il progetto di sviluppo del Cervati. “Non possiamo più immaginare un territorio ingessato e pieno di vincoli che non consente più alle persone di vivere e programmare il proprio futuro – ha affermato il Presidente del Parco Tommaso Pellegrino – nel rispetto della natura, preservando l’ambiente, ma certamente realizzando quei necessari interventi che creano lavoro, occupazione, sviluppo è futuro. Crediamo in questo progetto; così come crediamo che sia necessario adeguare e sistemare la strada che porta in vetta al Cervati. Per noi tutti questa è una priorità. E’ a valle che vanno controllati e gestiti i flussi; la natura per proteggerla occorre viverla e farla vivere alle persone” ha concluso il presidente Pellegrino. Sulla stesa lunghezza d’onda anche l’assessore al turismo della Regione Campania, Corrado Matera che ha evidenziato il lavoro fatto ad oggi per inserire un territorio nel suo complesso straordinario, ma poco valorizzato, nei diversi circuiti che creano rete ed opportunità. Puntiamo ora sul Cervati, perché questo deve essere per noi tutti una priorità” ha concluso l’assessore Matera. Di grande spesso anche l’intervento del direttore della BCC di Buonabitacolo, Angelo De Luca che ha invitato l’imprenditoria privata a farsi avanti, a credere in un progetto che potrà cambiare le sorti di un territorio, confermando il supporto della banca del territorio in questo processo di crescita auspicato e realizzabile. Si è commosso invece il sindaco Vittorio Esposito alle parole del governatore De Luca che ha richiamato all’attenzione di tutti le bellezze straordinarie del Vallo di Diano, del Tanagro e del Cilento: “La piana di Tardiano che a primavera è uno spettacolo unico, le Grotte di Pertosa  Auletta, la Certosa di Padula e Teggiano, la valle delle Orchidee arrivando sino alla vetta della Campania, il Cervati. Un territorio meraviglioso che necessità però di un impegno concreto capace di far sì che anche qui il turismo funzioni magari dandoci una organizzazione tedesca. E dovremo fare tutto per creare lavoro. Lavoro, servizi e qualità di vita. Solo così fermiamo l’emorragia dei giovani” ha affermato il presidente De Luca. Un incontro di grande spessore politico che ha sancito ufficialmente il protocollo d’intesa tra Regione, Parco e Comuni per un grande progetto di sviluppo dell’area. “Occorrono sei milioni di euro, almeno, ha affermato il sindaco Esposito” al quale ha risposto De Luca, “vorrà dire che troveremo le risorse necessarie, per realizzare questo progetto” aprendo di fatto uno spiraglio per dare concretezza al progetto Cervati. Il convegno è stato moderato dal direttore di quasimezzogiorno.it, il giornalista Lorenzo Peluso. La serata è terminata con un gran buffet di tipicità locali, nel segno della tradizione enogastronomica del luogo, che rientra a pieno titolo nel circuito della promozione turistica immaginata. Un buffet realizzato dal ristorante tipico: Da Saro, molto apprezzato dai presenti, ed offerto dalla BCC di Buonabitacolo. (Quasimezzogiorno)

Vedi anche

Castellabate, tutto pronto per il concerto gratuito di Giuliano Palma a Marina Piccola

CASTELLABATE – Lo swing incontenibile di Giuliano Palma e della sua band arriva prorompente sulla …

Strada Camerota-Lentiscosa, Sindaco Scarpitta: “Ad ottobre partono i lavori”

CAMEROTA – Lo scorso 12 agosto, a ridosso del terzo ferragosto di questa amministrazione, è …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi e Accetta