Infartuato morto in fila all’Inail a Salerno. Senatore (FI): “Morte annunciata.Quartieri senza pronto intervento”

«Quello che è successo è il caso di una morte annunciata. Purtroppo, però, ne parliamo solo quando ci sono vittime». Interviene così Sonia Senatore, Responsabile provinciale Politiche Sociali di Forza Italia, sul caso dell’infartuato morto ieri per strada a Mariconda, senza mezzi utili per soccorrerlo.

«La prima cosa da fare – dice Senatore – è aprire presidi a Salerno città e nei quartieri ad alta densità. È necessario un centro di pronto intervento che al momento non c’è. Mi chiedo perché il Comune non pensi di utilizzare in tale senso i tanti locali periferici di proprietà chiusi e fermi nel tempo».

«Si inizi a pensare seriamente a questo problema perché ora con Luci d’Artista ci aspetta la paralisi del traffico. Come consuetudine, puoi anche morire in piedi perché il problema traffico esiste. Prima di creare la città europea per pura visibilità, evitiamo casi drammatici come questi e dimostriamo che Salerno non è ultima in Italia dal punto di vista dei servizi».

Vedi anche

Tari. Cammarota: a Salerno subito il rinvio come a Baronissi e il rimborso

“Ci hanno detto no al rinvio della Tari per regole di bilancio, ma il Comune …

Provincia di Salerno. Strade: A Oliveto Citra, Colliano e Valva i lavori di messa in sicurezza  

La Provincia di Salerno consegna altri lavori di miglioramento della sicurezza stradale, sulla SP 9/a, …

lascia un commento

Shares

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi e Accetta