Home / Cronaca / Inchiesta Kamaraton: Troccoli, il figlio e Del Duca non rispondono al Giudice

Inchiesta Kamaraton: Troccoli, il figlio e Del Duca non rispondono al Giudice

VALLO DELLA LUCANIA – Ieri mattina, si sono tenuti gli interrogatori di Antonio Troccoli (ex sindaco ed ex capo di gabinetto all’epoca dei fatti), Ciro Troccoli (ex consigliere prima e poi ex assessore nell’amministrazione Romano) e Michele Del Duca (vicesindaco all’epoca dei fatti contestati). Tutti e tre si sarebbero avvalsi della facoltà di non rispondere. Antonio Ciro Troccoli sono difesi dall’avvocato Giuliano Scalzo di Salerno. Michele Del Duca, invece, è difeso dall’avvocato Pasquale Del Duca. Nel pomeriggio, invece, sempre di giovedì, sono arrivati in tribunale Mauro Esposito e Lorenzo Calicchio (difesi dall’avvocato Vincenzo Speranza), Antonietta Coraggio (difesa dagli avvocati Celestino Sansone Franco Maldonato), Giancarlo Saggiomo (difeso dall’avvocato Rino Napolitano), Vincenzo De Luca (difeso dall’avvocato Flavio Beati) e Vincenzo Bovi (difeso dall’avvocato Antonio Calicchio). Hanno tutti e sei il divieto di dimora a Camerota. Il primo ad entrare in aula è stato Mauro Esposito, per l’ex responsabile dell’ufficio Finanziario dell’ente, uno degli interrogatori più lunghi, durato oltre due ore. Per il vice sindaco di Vallo della Lucania, Antonietta Coraggio, dopo l’interrogatorio e l’intervento degli avvocati Maldonato Sansone, il pm Vincenzo Palumbo avrebbe chiesto la revoca della misura cautelare di interdizione di un anno dai pubblici uffici. Per la Coraggio si sarebbe ridimensionato l’impianto accusatorio. Alla fine la richiesta avanzata dei legali è stata su per giù univoca: revisione della misura cautelare con revoca dell’interdizione dai pubblici uffici per i primi tre. Il gip si è riservato di decidere. Restano tutti in attesa. (LA CITTA DI SALERNO)

Vedi anche

Rocco Hunt si ritira dalla musica: l’annuncio inaspettato su Instagram

Ha annunciato il suo ritiro dalla musica, il rapper salernitano Rocco Hunt. Come un fulmine …

Castellabate, ritrovato ordigno bellico. Interdetto l’arenile in località Lago

L’Ufficio Circondariale Marittimo di Agropoli ha comunicato che è stato individuato e fotografato un presunto ordigno bellico …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi e Accetta