In Campania: nessuna tolleranza, stop a feste e cortei funebri

“Se dobbiamo prenderci in giro, non è tempo di tolleranza. Sono vietate feste per matrimoni, prime comunioni, cresime, funerali con cortei”. Lo ha detto il governatore della Regione Campania Vincenzo De Luca spiegando nella sua diretta Facebook la sua ordinanza di ieri. “Avevamo avuto – ha ricordato – un incontro con le associazioni categoria che ci hanno parlato di 1400 matrimoni programmati ad ottobre e avevamo concordato di farli, ma con l’obbligo dei gestori di comunicare l’elenco degli invitati e i nomi del responsabile di sala e di cucina. Questo non è avvenuto. C’è stato un matrimonio a Monte di Procida con decine di contagi. Un altro a Mirabella Eclano con decine di contagi e dopo un mese da quelle bozze una invitata di 90 anni è morta. C’è stata una festa in una residenza per anziani con decine contagi. Una festa nel centro storico di Napoli di ragazzi Erasmus. Basta, in Campania oltre la metà dei contagi è frutto di comportamenti irresponsabili, incivili, delinquenziali”.

Vedi anche

Covid-19, Sen. Castiello (M5S): “I trasporti pubblici, in particolare quelli locali, sono i maggiori responsabili della diffusione del contagio”

Emergenza Covid-19, l’appello del Senatore Francesco Castiello (M5S) dal suo profilo Facebook: I trasporti pubblici, in …

Tari. Cammarota: a Salerno subito il rinvio come a Baronissi e il rimborso

“Ci hanno detto no al rinvio della Tari per regole di bilancio, ma il Comune …

lascia un commento

Shares

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi e Accetta