Ultime Notizie
Home / Economia / Il Vallo di Diano protagonista alla “Fiera di Monaco”: in campo gli operatori turistici locali

Il Vallo di Diano protagonista alla “Fiera di Monaco”: in campo gli operatori turistici locali

Dopo vari confronti sul mercato turistico del comprensorio, alcuni operatori turistici hanno convenuto che era indispensabile un’azione di promozione e valorizzazione del territorio che mirasse a far conoscere le meraviglie del posto, auspicando come risultato un numero di visitatori in arrivo maggiore rispetto a quello attuale. Tra le finalità delle iniziative private che saranno messe in campo ci sono la promozione, la qualificazione e la valorizzazione del Vallo di Diano nelle sue componenti artistiche, storiche, culturali, ambientali, gastronomiche e paesaggistiche in Italia e all’estero. Si è individuato un target selezionato di potenziali visitatori che andranno a incontrare i referenti della destinazione Vallo di Diano direttamente presso alcune fiere sul turismo. Attraverso la società Viralpassport srl, il territorio valdianese sarà presente in vari eventi fieristici con un proprio stand territoriale in cui personale specializzato distribuirà il catalogo fotografico cartaceo dove sono inserite le principali peculiarità del nostro comprensorio. Dal 19 al 23 febbraio, ad esempio, parteciperà alla Fiera F.RE.E. 2020 di Monaco di Baviera, la più grande del sud della Germania, dove nel 2019 sono stati più di 140 mila i visitatori. Grazie alla Viral Passport, a cui è stato commissionato l’allestimento, lo stand è posizionato presso la Hall A6 al Booth 211.
“L’iniziativa – spiega la guida turistica Giuseppe Verga – è privata e non prevede l’uso di fondi pubblici, autofinanziata dagli operatori del settore che per la prima volta scendono in campo non come concorrenti ma come collaboratori al fine di promuovere il territorio nell’ottica di un beneficio diffuso e con l’obiettivo di far crescere il numero di visitatori che ancora risulta essere esiguo”. Il confronto tra gli operatori del comprensorio porterà a mettere in campo azioni che mireranno ad incrementare l’incoming e la permanenza media, la destagionalizzare dei flussi, elevare la qualità dell’offerta turistica, stimolare l’aggregazione e la collaborazione, anche mediante attività a livello comunicativo; la promozione delle potenzialità del Vallo di Diano quale destinazione turistica e la promozione e la diffusione del brand “Vallo di Diano”. “E’ un atto dovuto per gli operatori turistici, con l’auspicio di sensibilizzare gli enti preposti a porre maggiore attenzione sul tema per creare anche una futura piena sinergia”. La promozione del Vallo di Diano nelle fiere del turismo è una opportunità di incontro necessaria al mantenimento della relazione destinazione-visitatore, che deve crescere e diventare un passo in avanti per la costruzione di una rete di contatti con una clientela potenziale ben selezionata. (unico settimanale)

 

Vedi anche

Confesercenti: già pronte le prime proposte in ambito regionale

È notizia di queste ore che il governatore della regione Campania On. De Luca ha …

Coronavirus, Conte: “subito 4,3 miliardi ai comuni, 400 milioni in buoni spesa per chi è in difficoltà”

Quattrocento milioni di euro per aiutare gli italiani in difficoltà a fare la spesa. Lo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi e Accetta