Il punto sul weekend calcistico di Omar Manganelli

I campionati volgono al termine e sono tanti i verdetti emessi in questo elettrizzante weekend. Innanzitutto partiamo dalla serie B: la Salernitana in attesa del ricorso al TAR da parte del Foggia (al 99% inammissibile), e del pronunciamento definitivo sul caso Palermo, al momento è salva e sembrerebbe non correre ulteriori rischi al culmine di una stagione ‘indegna’ nell’anno del centenario, e conclusa come peggio non si poteva. In serie C tenta l’ennesima impresa la Paganese. L’andata giocata al “Torre” sorride agli uomini di mister Erra che, trascinati dal solito Francesco Scarpa, battono 2-1 il Bisceglie e permette agli azzurrostellati nel ritorno in terra pugliese di poter puntare anche ad un pareggio per guadagnare una salvezza miracolosa. In Eccellenza era il giorno della semifinale di andata del playoff nazionale per l’Agropoli di mister Esposito e al “Guariglia” è andata in scena una partita rocambolesca, emozionante che, ha visto vincere in rimonta i “delfini” per 3-2 sul Roseto Valfortore. Raimondi portava in vantaggio i suoi, poi l’uno-due firmato D’Aries-Melino illudeva i pugliesi. La replica dei cilentani avveniva nell’ultimo quarto d’ora, prima Limatola dal dischetto ristabiliva la parità, poi a cinque minuti dalla fine, Pirone trovava la rete del vantaggio. Tra sette giorni il ritorno in terra pugliese decreterà la finalista. Agropoli ci crede. In Prima Categoria andavano in scena la semifinale playoff e la finale playout. Grazie alle reti di Menta e Salomone, il Golfo di Policastro batte 2-0 ed in maniera netta il Real Bellizzi e si regala l’accesso alla finalissima della settimana prossima contro il Sassano. Nella finale playout e davanti ad una cornice di pubblico strepitosa (oltre 300 gli spettatori al Leon di Caprera di Marina di Camerota), alla Polisportiva Marina di mister Infantini, al termine di 120′ vissuti in apnea (ma dominati quasi per intero), è bastato lo 0-0 contro il Pro Colliano per mantenere la categoria. Grandi festeggiamenti per tutto il paese e adesso uno sguardo più sereno è rivolto al futuro. Dalla Seconda Categoria in uno spareggio bellissimo andato in scena al “Sant’Anna” di Battipaglia, approda in Prima Categoria il Corno d’Oro. I padroni di casa si impongono per 2-1 sul Lentiscosa (autore di una stagione fantastica), a cui non è bastato il gol di Dinca per portare i suoi ad una storica promozione. La squadra presieduta da Fimiani, ne siamo certi, ci riproverà la prossima stagione. Chiudiamo con lo spareggio di Terza Categoria andato in scena a Moio della Civitella, dove i padroni di casa del Civisport, partiti con i favori del pronostico, sciupano la possibilità di approdare in Seconda Categoria, uscendo sconfitti nel match contro uno strepitoso e giovanissimo Palinuro (accompagnato da tantissimi tifosi in trasferta) che, grazie ad una rete di Serva, firma l’impresa di giornata e inaspettatamente corona un vero e proprio sogno al culmine di una stagione entusiasmante.

Omar Domingo Manganelli

Vedi anche

Maradona, la stampa lo celebra: “Morto il dio del calcio”

I media di tutto il mondo rendono omaggio al “dio del calcio” Diego Armando Maradona, morto …

Marina di Camerota: domani sera alle 21 la presentazione del libro “Rombo di tuono cilentano”, la storia di Antonio Esposito

Grande attesa tra tutti gli sportivi cilentani e non per la prima presentazione ufficiale a …

lascia un commento

Shares

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi e Accetta