Il Presidente FIBA Cilento scrive al Governatore della Regione Campania

Riprendono le attività sindacali della FIBA (Federazione Italiani Imprese Balneari) per la tutela del comparto balneare e turistico della Regione Campania. In un documento congiunto a firma del Presidente Confesercenti Salerno Enrico Bottiglieri e del Presidente FIBA Cilento e membro di Giunta Nazionale FIBA Raffaele Esposito, protocollato in data 27 ottobre 2015 , si chiede al nuovo Presidente regionale un maggiore impegno a supporto del comparto balneare e turistico  campano come il PUAD, La destagionalizzazione,la proroga almeno trentennale per le attuali concessioni e la maggiore incisività in conferenza stato-regioni,   senza tralasciare l’assunzione di responsabilità in merito a questioni territoriali come l’emergenza erosione costiera ed il dissesto idrogeologico. 
Gent.mo Presidente Giunta Regionale della Campania On. Vincenzo De Luca

Gentile Presidente, come ben saprà il comparto balneare Nazionale e quindi anche quello Campano attraversano momenti difficili dettati dalle incertezze legislative a tutti i livelli, (Direttiva Servizi Bolkestein) i vari Governi che dal 2006 in poi si sono succeduti e la politica Italiana tutta ha letteralmente fallito, prima nell’ignorare tale direttiva e poi nel saper proporre soluzioni ed iniziative condivise al fine di tutelare il comparto balneare Italiano e quindi un segmento del made in Italy che da sempre rende unico ed affascinante il Nostro bel Paese.

Oggi i sindacati a firma congiunta a livello nazionale e regionale sono al lavoro su diversi aspetti e proposte e tra questi sul cosiddetto doppio binario ovvero sulla possibilità di porre in essere una exit strategy a tutela delle imprese balneari esistenti, proponendo una proroga consistente e pluriennale (almeno trentennale) per garantire al comparto imprenditoriale esistente la possibilità di investire e quindi riqualificare anche in una ottica sostenibile, in maniera sicura e con tempi certi anche verso il mondo del credito. Con questa soluzione ed attraverso un accurato monitoraggio e mappatura dell’intera linea di costa regionale si potrebbero prevedere nuovi lotti disponibili per aumentare il livello della concorrenza e quindi garantire alle attuali aziende di poter affrontare il futuro con minori incertezze e con la garanzia di continuare a svolgere il proprio lavoro e la relativa offerta di servizi nell’area attualmente in concessione.

Chi le scrive è da sempre a favore dello sviluppo balneare ecosostenibile e di una offerta dedicata ai servizi per la balneazione che sia in sintonia con il patrimonio ambientale circostante. Siamo stati i precursori in Italia per la proposizione di tali iniziative a carattere territoriale ottenendo riconoscimenti in tutta Italia per il progetto volto alla riqualificazione che si svolge lungo le coste del parco del Cilento e che prende il nome de “i Lidi del Parco”.

A nostro avviso la proposizione di tratti di litorale e spiaggia completamente liberi e sgombri e quindi non presidiati rappresenta soltanto un detrattore ambientale producendo incuria, rifiuti e molto spesso abbandono del territorio. Con questa iniziativa, tra l’altro già individuata a livello Europeo dalla stessa direttiva Bolkestein, i tratti di spiaggia invece legati indissolubilmente alle “Buone Pratiche” garantirebbero occupazione e creazione di nuove imprese per gli enti locali Campani che potrebbero finalmente garantire, attraverso nuove iniziative private, la cura di interi tratti di costa in maniera sostenibile, nel rispetto del patrimonio ambientale circostante e delle realtà locali. Di seguito le istanze, molte delle quali a firma congiunta e già condivise dalle maggiori sigle sindacali Campane, che affidiamo alla Sua competenza e sensibilità, certi che Lei e la Sua giunta garantiranno a tutti i livelli ed in special modo in sede di conferenza unificata Stato-Regioni, un felice prosieguo lavorativo alle centinaia di aziende e dipendenti balneari attualmente in essere lungo la meravigliosa costa regionale ed un maggiore impegno nella tutela del comparto nei confronti dello stato Centrale:

 Applicazione dell’art. 6 comma 3 della legge 494 del 1993, ovvero, redazione del PIANO DI UTILIZZAZIONE DELLE AREE DEMANIALI AD USO TURISTICO (PUAD) suddividendo lo stesso per ambiti territoriali omogenei;

 Alienazione con diritto di opzione in favore dei concessionari delle porzioni di demanio regionale confinanti con il demanio marittimo (come ad es. l’ex O.N.C.);

 Rivisitazione del comma 39, art. 1 della Legge Regionale n°16, 7 agosto 2014; (Addizionale regionale sulle concessioni, il gettito derivante dalla tassazione dovrà essere appostato nel Bilancio della Regione a favore della riqualificazione della risorsa mare e/o turismo balneare rivisitazione delle Valenze Turistiche;

 Rivisitazione del comma 1, art. 1 della Legge Regionale n° 10, 10 maggio 2012; (bambini gratis fino a 12 anni);

 Pianificare interventi finalizzati al ripascimento delle spiagge ed alla balneabilità delle acque del mare, certificazione e sostegno a favore di modelli di gestione balneari eco-sostenibili;

 Garantire la destagionalizzazione balneare anche nei comuni rivieraschi che rientrano nelle aree dei Parchi, attraverso la copertura ARPAC (monitoraggi) dal 1/04 al 31/10 di ogni anno;

 Maggiore incisività ed impegno a protezione della risorsa mare per il ripascimento sostenibile delle coste ( Apporto terrigeno dai fiumi e pulizia degli stessi) e protezione delle coste dal rischio del dissesto idrogeologico. Le Scriventi sin da ora si rendono disponibili per un incontro conoscitivo.

Distinti Saluti il Presidente FIBA Cilento  Raffaele Esposito  –    Il Presidente Provinciale Giunta Nazionale FIBA Enrico Bottiglieri

Vedi anche

Tari. Cammarota: a Salerno subito il rinvio come a Baronissi e il rimborso

“Ci hanno detto no al rinvio della Tari per regole di bilancio, ma il Comune …

Provincia di Salerno. Strade: A Oliveto Citra, Colliano e Valva i lavori di messa in sicurezza  

La Provincia di Salerno consegna altri lavori di miglioramento della sicurezza stradale, sulla SP 9/a, …

lascia un commento

Shares

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi e Accetta