Il Porto turistico di Camerota aderisce al “Progetto Seabin”

Anche il Comune di Camerota, con il porto turistico di Marina di Camerota, aderisce al progetto Seabin. Un’idea che prende vita qualche mese fa negli uffici della Camerota Yachting Service, quella di voler aderire a tale progetto. “Il Seabin – fa sapere il direttore Gerardo Principe – è un secchio galleggiante che si muove sù e giù con la portata della marea raccogliendo tutti i detriti marini. L’acqua viene aspirata dalla superficie con una pompa sommergibile in grado di trattare 25.000 litri all’ora e passa attraverso un sacchetto di raccolta. L’acqua viene quindi pompata nuovamente nella marina lasciando i detriti marini intrappolati all’interno della sacca di cattura per essere riciclati. Il dispositivo è stato installato in un punto strategico del Marina, ovvero nei pressi del pontile Cala Bianca, con la parte superiore al livello della superficie dell’acqua, ed è in grado di funzionare 24 ore al giorno, raccogliendo molti più detriti in galleggiamento, soprattutto plastici, di quanto sia possibile con una raccolta manuale. Proseguiamo dritti, verso l’innovazione e la ricerca di tecnologie che mantengono alto il livello del Marina, focalizzando la nostra attenzione sulla salvaguardia dell’ambiente marino, certi di condividerla con tutti gli appassionati della nautica che decidono di scegliere il porto di Marina di Camerota per la propria imbarcazione. Infine, – conclude Principe – ringrazio il Circolo Nautico Astrades, la Lega Navale Italiana ed il Circolo Nautico Infreschi, i quali hanno attivamente partecipato alla realizzazione del progetto.

Omar Domingo Manganelli

Vedi anche

@ArpacOdorBot, su Telegram si può segnalare la presenza di cattivi odori sul territorio

Un profilo Telegram per segnalare, attraverso un semplice smartphone, la presenza di cattivi odori persistenti …

Legambiente e Contital presentano la campagna “Meno spreco, più riciclo”

“Meno spreco, più riciclo”, per una conversione ecologica del settore della ristorazione, attuando azioni concrete …

lascia un commento

Shares

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi e Accetta